27 - 04 - 2017
Sponsors



tuttoautoricambi.it

primi sui motori con e-max

PER COMINCIARE SERVE... PAZIENZA

La formazione di nuovi team è il nettare che garantisce al SimRacing nuova linfa e una sempre maggiore longevità. Giovani gruppi di amici con l'orgoglio e la voglia di attaccare le realtà già esistenti, ribaltando quelli che sembrano pronostici scontati, garantiscono spettacolo e divertimento in pista, oltre che tra gli spettatori. Ma creare e poi gestire una squadra virtuale non è un lavoro affatto semplice nonostante lo possa inizialmente sembrare. Dopo aver adempiuto alle più classiche delle necessità, quali la scelta di un nome accattivante, l'elezione di un TM (che all'inizio di solito corrisponde con il fondatore stesso) e la creazione di un logo, arrivano i primi problemi. Le difficoltà iniziali sono principalmente rappresentate dall'impossibilità di arruolare facilmente i Sim Driver che andranno a comporre la propria Line Up, dal momento che oggi giorno i piloti virtuali di un certo calibro sono già quasi tutti accasati. A questo punto sono due le strade che è possibile battere, due strade molto differenti tra loro e che riflettono implicitamente obiettivi diametralmente opposti.

La prima punta a "strappare" dalle altre case Sim Driver che magari non stanno attraversando un buon momento, non hanno ottenuto di recente buoni risultati e magari hanno palesato conflitti con il resto del gruppo, mostrandosi disponibili a cambiare aria. Si tratta di una strategia abbastanza rischiosa, che fa principalmente affidamento sulla volontà di riscatto della persona, la quale dovrà però essere brava a non eccedere nell'agonismo e ad integrarsi rapidamente nel nuovo ambiente. Se tutto andrà per il meglio, il nuovo team appena fondato si potrà trovare tra le mani un Sim Driver di buona esperienza e di sicuro affidamento, tassello fondamentale per iniziare a crescere. E' inutile dire, infatti, come il riuscire a "mettersi in mostra", non necessariamente con i risultati (che come detto tarderanno ad arrivare nella gran parte dei casi) ma ad esempio attraverso buone prestazioni esaltate in diretta streaming o in coverage post-gara, richiami attenzione nei confronti della squadra e spinga altre persone a valutare un possibile trasferimento. Avere quindi qualche Sim Driver esperto, anche se in uscita da altre compagini in seguito ad un periodo di appannamento, rappresenta una base di partenza davvero importantissima.

L'alternativa principale consiste invece nell'andare oculatamente a ricercare giovani piloti (giovani nel senso di "alle prime armi", non per forza in termini di età) da far lentamente maturare gara dopo gara. Per fare questo, però, occorre impiegare parecchio tempo e soprattutto essere estremamente pazienti. I TM trovano nuove leve proprio come dei veri scout, girovagando nei portali minori alla ricerca di Sim Driver privati o senza importanti team alle spalle per poterli ingaggiare facilmente. Rispetto alla strategia precedentemente descritta, occorre tenere conto che i risultati tenderanno ad arrivare in un lasso di tempo ancora maggiore, a meno che non si abbia la fortuna di imbattersi nel nuovo fenomeno di turno.

In entrambi i casi, la miglior arma di un TM è la pazienza...

Pazienza perchè non sarà semplice raggiungere con effetto immediato risultati di livello, perchè anzi ci si troverà spesso a riflettere se davvero ne valga la pena fare tutti questi sforzi. La risposta è ovviamente sì...

SCUDERIA – TEAM E RESPONSABILITA’ TEAM MANAGER

Una volta costruita la propria "formazione" di Sim Driver, i compiti di un bravo Team Manager non finiscono ma anzi si moltiplicano. Dialogare con i propri ragazzi, risolvere problemi di qualsiasi genere, discutere con gli amministratori del portale e svolgere i semplici compiti quotidiani diventerà sempre più impegnativo man mano il numero di campionati a cui partecipare crescerà. In particolare, postare le iscrizioni, comunicare eventuali assenze e/o sostituzioni, preparare per tempo le livree, assicurarsi che i propri piloti siano ben preparati e conoscano il regolamento non sarà per nulla facile...

Segue la definizione formale di "Scuderia" con i relativi obblighi e diritti:

"La Scuderia è un’organizzazione privata tra più persone, rappresentata da un Team Manager, che gestisce più Sim Driver sotto il proprio marchio iscrivendoli nelle varie competizioni, suddivisi per team. Per essere riconosciuta come tale e poter presentare richiesta di iscrizione valida, deve avere una propria nominazione, una abbreviazione ed un Team Manager rappresentante, oltre ad un Sito Internet Ufficiale o simile (forum/blog/paginaweb). La Scuderia non può iscrivere più team con nome o abbreviazione identiche, le nominazioni che presenta non possono corrispondere a quelli di marchi già esistenti e di cui non si detengono i diritti. La Scuderia deve inoltre fornire allo Staff il proprio logo identificativo e le informazioni necessarie per essere inserita nel sistema Ranking ed SLS di SimRacingZone.net.

Ogni Team è composto da due Sim Driver titolari e da eventuali riserve (max 3 nell’arco della stessa competizione). Possono partecipare alle competizioni di SimRacingZone.net anche Team non facenti parte di una Scuderia e non in possesso di un Sito Internet Ufficiale, purchè abbiano un TM rappresentante e rispettino tutti gli obblighi previsti da Regolamento per le Scuderie.

Il Team Manager (TM) è responsabile della presenza in gara dei due Sim Driver appartenenti al Team e fa le veci di questi nei rapporti con lo Staff. Ha il compito di segnalare eventuali assenze e sostituzioni all’interno del suo Team tramite il Topic dell’evento sul forum; se questo non avviene, l’assenza ingiustificata comporterà -2 punti in classifica al Team ed al Sim Driver assente mentre l’eventuale sostituto non verrà accettato all’interno del server. Il TM deve inoltre collaborare con lo Staff per fornire tutti i dati riguardanti i suoi Sim Driver (dati necessari al corretto svolgimento delle gare, al rilevamento dei dati statistici di un campionato, ad articoli su testate giornalistiche e televisive). Il TM può essere anche Sim Driver di un suo Team ed è responsabile dell’addestramento degli altri componenti, spetta a questa figura controllare che essi siano idonei a partecipare al Campionato in cui presenta regolare iscrizione, deve inoltre metterli a conoscenza del Regolamento Ufficiale in ogni suo punto, e assicurarsi che acquisiscano la licenza prevista attraverso gli esami organizzati da SimRacingZone.net."

Accesso

login
register

[EACC] ROUND 04: Great Britain