Sponsors
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

GT: 24 ore al Fuji

Il dominio di David Greco e Vincenzo Vanore nelle rispettive categorie di appartenenza non ha tolto fascino e interesse ad un Campionato Italiano GT che, in mezzo al gruppo, si sta rivelando particolarmente interessante. Anche a Silverstone, quattordici giorni fa, i due battistrada hanno portato a casa la vittoria, mentre alle loro spalle tenevano banco numerosi duelli.

In SRZGT1, infatti, la sfida tra Andrea Romeo ed Enrico Di Loreto ha tenuto gli spettatori con il fiato sospeso sino alla fine, quando il sim-driver del PlayBoy SimRacingTeam ha conquistato un incredibile secondo posto. Una penalità per tagli ripetuti occorsa nel post-gara ha però fatto slittare il sim-driver della squadra di Dennis Grassi in quarta posizione, risultato comunque positivo e che nulla toglie alla grande performance mostrata in terra inglese. Complice anche una sanzione disciplinare nei confronti di Marco Conti, la BlueBolt Black Life4Racing riesce così a tenere il passo dello Skizzato Racing Team, portando entrambi i piloti, Enrico Di Loreto e Fabio Caruso, sul podio. Le assenze di Dino Cicala (per problemi allo schermo che si spera possano essere risolti in vista del Bahrain), probabilmente Francesco Bichi e sicuramente Andrea Romeo (il quale ha deciso di ritirarsi nonostante gli incoraggianti miglioramenti) renderanno il gruppo SRZGT1 meno folto in occasione della simulazione di 24 ore che si terrà al Fuji, evento valido per il quarto round stagionale.

In SRZGT2, invece, a Silverstone alle spalle del solito Vanore si sono piazzate le due BlueBolt White Life4Racing di Andrea Mantovani e Ugo Miraglia, risultato che rafforza la leadership in classifica costruttori, complice anche la sfortunata disconnessione di Alessandro Riolo, sim-driver della LupaRossa Motorsport (team secondo in categoria). Continuano le difficoltà per lo Skizzato Racing Team, che necessita di un pronto riscatto al Fuji dato l'opaco quinto posto di Matteo Zandonà ottenuto in Gran Bretagna e la gara assolutamente da dimenticare, ancora una volta, di Alessandro Corrao. In mezzo al traffico, ai limiti del podio, continuano a raccogliere punti importanti Matteo Mascetti ed Ivan Assanelli, con anche l'RFDT SimRacing Department in crescita.

Il Fuji Speedway ha ospitato il Campionato Italiano GT una sola volta nella sua storia: l'anno scorso, nella stagione 2012/2013, rappresentò la tappa conclusiva del campionato e decretò il risultato finale, quindi l'assegnazione dei titoli, in SRZGT2. Molto veloce, con buone possibilità di sorpasso, ma anche molto tecnico ed insidioso nel terzo settore, il tracciato ha regalato grandi soddisfazioni a Manuel Mantovani, vincitore nella passata stagione in SRZGT1, e ad Enrico Di Loreto, fondamentale quando chiamato in causa per sostituire Ugo Miraglia in SRZGT2.

Per assistere alla quarta tappa del Campionato Italiano GT, sarà come sempre possibile sintonizzarsi sulla pagina della SRZTVHD a partire dalle 21:20 circa di questa sera, Giovedì 10 Aprile.

top-iconTop Page

Related news:

 

La primavera porta l'rF3

Come ogni anno da cinque anni a questa parte, il binomio primavera - Campionato Italiano rF3 continua ad essere una certezza. La terza categoria a ruote scoperte organizzata da SimRacingZone.net prenderà il via, anche in questa stagione 2013/2014, circa a metà del mese di Aprile, con il canonico e semplice format costituito da una sessione di qualifica da 20 minuti ed una gara da circa tre quarti d'ora, in otto tappe di calendario. Nelle ultime edizioni del torneo, si sono alternati in pista oltre 32 sim-driver, con griglie sempre stracolme e una lotta al titolo molto più che serrata, a volte con numerosi sim-driver coinvolti.

Tante auto e tanta pioggia, la prima tappa del Campionato Italiano rF3 2012/2013 rimarrà nella storia.

Il mod - Per la stagione 2013/2014, lo Staff di SimRacingZone.net ha di fatto riconfermato il mod della precedente annata, apportando solo alcune modifiche sul fronte fisico delle gomme. Divertente da guidare e facile da gestire, la monoposto dovrà essere "portata" con estrema precisione, evitando perdite di aderenza al posteriore che, pur controllabili, farebbero perdere secondi preziosi sul tempo sul giro. Assieme al mod è stato riconfermato anche l'ormai consueto modello 3D, da anni utilizzato per questa categoria di auto, mentre è stato aggiornato ed implementato l'RFE Plugin Series 2.0. Nella stagione 2012/2013, il Campionato Italiano rF3 si aprì proprio con due tappe bagnate, la prima sul tracciato di fantasia di Brunico, con pioggia battente, la seconda al Nurburgring, con meteo molto variabile difficile da interpretare. Da lì in poi, con l'arrivo del caldo e di tracciati situati in paesi più tropicali, il sole ha fatto da padrone, senza regalare colpi di scena dal punto di vista climatico. Il perfezionamento del plugin, già riconfermato nel Campionato Italiano rF1 e nel Campionato Italiano rF2 con tempi di asciugatura ottimali, renderà sicuramente più avvincenti le otto tappe in programma.

Il calendario - Le novità principali di questa sesta edizione del Campionato Italiano rF3 arrivano soprattutto nel calendario. Se per gli ultimi due anni sono praticamente state riconfermate le stesse identiche location, questa volta i cambiamenti sono radicali. Fuori Road Atlanta, da tre anni in calendario, Imola, Oulton Park, che da tre stagioni faceva da capitolo conclusivo e Sakhir, dentro il Gran Premio della Repubblica Ceca, a Brno, torna l'A1 Ring, per il Gran Premio dell'Austria, debutto per il Donington Park, in Gran Bretagna, mentre l'evento più suggestivo sarà sicuramente quello di Suzuka, valido per il sesto round stagionale. Gli unici tracciati visti nella precedente edizione di campionato sono quello del Nurburgring, che aprirà le danze Venerdì 18 Aprile, quello Fantasy dell'Old Ring e Montreal, ormai un classico insostituibile in rF3. A chiudere il sipario ci sarà poi Oschersleben, piccolo tracciato tedesco da cui si aprì, tre anni fa, la terza storica edizione del Campionato Italiano rF3, con al via 34 vetture.

La storia - Il Campionato Italiano rF3 ha origine nella stagione 2008/2009, quando l'allora NetGamersZone organizza un torneo di ben 16 appuntamenti. A trionfare è un giovanissimo Marco Conti, alla sua prima esperienza assoluta in carriera con l'IES Racing Team, davanti ai compagni di squadra Marco Paruccini e Roberto Alaimo. L'anno seguente il campionato aumenta di importanza, con l'NKA Scuderia Italia "a far man bassa", dominando con Marco Mazzetti e Matteo Pedonese, seguiti in classifica da Riccardo Morelli, ad oggi sim-driver Snail Team ma a quel tempo in IES Racing Team. La stagione 2010/2011 è la prima di una serie di edizioni che tutt'ora continuano a regalare scintille: la sfida tra Giulio Bettini e Claudio Bivacqua è a dir poco epica, con il sim-driver vicentino, in Skizzato Racing Team, che è protagonista di una rimonta incredibile coronata dalla fantastica vittoria del titolo proprio nell'appuntamento conclusivo di Oulton Park. Il titolo costruttori va invece alla Pescara Corse, che nella stessa annata fa suo anche il Campionato Italiano rF4, assicurandosi i primi due storici titoli. La coppia vincente era formata da Eros Masciulli ed Alessandro Trinchini. Ma il Campionato Italiano rF3 più bello, incerto e competitivo è probabilmente stato quello 2011/2012, quando in pista si sono affrontati Claudio Bivacqua, Nicola Gazzilli, Michael Francesconi, Kristian Francesconi e Guglielmo Matti, in lotta praticamente dalla prima all'ultima serata. Per appena un punto è stato il siciliano, oggi sim-driver dello Snail Team, a trionfare davanti al barese della Pescara Corse, mentre la vittoria del titolo costruttori per la Scuderia UEIN ha portato alla ribalta i nomi di Michael e Kristian Francesconi, sim-driver poi rivelatisi tra i migliori in Italia. La lunga storia del campionato si conclude, per il momento, nel 2012/2013, quando a tenere banco è la sfida a tre tra Alessandro Faluschi, Claudio Bivacqua e Fabio Muraro. Complice il ritiro di Bivacqua nell'evento conclusivo, il TM dello Skizzato Racing Team festeggia il primo titolo in carriera oltre al coronamento di un dominio assoluto della squadra su tutti i trofeo a ruote scoperte, mentre secondo sale così Muraro, al suo primo anno di carriera virtuale.

Special Event - In attesa del via ufficiale, fissato per Venerdì 18 Aprile, sono aperte le iscrizioni, ovviamente gratuite, allo Special Event rF31314 @ Misano World Circuit, evento di divertimento con le vetture del nuovo Campionato Italiano rF3 nell'autodromo romagnolo. La serata sarà valida anche per l'acquisizione della Licenza Pro, licenza necessaria per potersi poi iscrivere ufficialmente al Campionato Italiano rF3. La serata, in programma per Venerdì 11 Aprile, sarà composta da una sessione di qualifica e da 24 giri di gara, il tutto con meteo dinamico. Per informazioni e per partecipare è sufficiente leggere QUI.

Per quanto riguarda le iscrizioni al campionato invece, manca appena una settimana al termine ultimo. Nell'apposita sezione del forum sono già disponibili tutti i download necessari, il regolamento ufficiale, il template per personalizzare la propria vettura, i dati utili per accedere al server e ovviamente il topic per postare la propria iscrizioni. Nelle ultime ore è stato inoltre pubblicato l'elenco completo dei premi.

top-iconTop Page

Related news:

 

Un paio di settimane fa, la SRZTV aveva trasmesso la tappa inaugurale dell'F1 2014 VFactor, tappa poi successivamente annullata a causa di problemi tecnici. Lo Staff del portale ha così lavorato e ottimizzato il mod di questa stagione, ora aggiornato con i modelli grafici del 2014, completando l'eccellente lavoro precedentemente iniziato. Con l'ultimo update si può quindi parlare di un campionato che replica perfettamente in tutto e per tutto le nuove regolamentazioni tecniche e che si prospetta, senza ombra di dubbio, molto interessante, in virtù anche del sistema ad assetti fissi.

Nell'appuntamento malese di Sepang, a questo punto valevole come primo round stagionale e che non è stato mandato in diretta, Alberto Notarbartolo ha conquistato la vittoria precedendo il campione in carica Emanuele Di Stefano, mentre terzo ha chiuso Claudio Bivacqua. Per gustarsi il Gran premio del Bahrain, in programma per questa sera Lunedì 7 Aprile, basterà sintonizzarsi sulla SRZTVS2 a partire dalle 21:30 circa.

top-iconTop Page

Related news:

 
Altri articoli...
[rF1] ROUND 13: Brazil
Z1 Sim Wheel
Banner