Sponsors
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Oggetto misterioso degli ultimi mesi, con i soli Alessandro Riolo ed Ignazio Culmone effettivamente attivi, il Targa Florio Team risorge e si prepara per l'esplosivo SRZ Atomic Indycar. Dopo lo strepitoso terzo posto raccolto nella classifica costruttori della scorsa edizione, la squadra di Emanuele Richiusa si presenta in pista con la coppia formata da Roberto Gianassi e Alessandro Riolo, quest'ultimo al posto di Tommaso Concetti, l'anno scorso titolare.

Gianassi, che chiuse in settima posizione con 123 punti, ha come miglior risultato il terzo posto ottenuto nell'OMP Pocono Raceway, è 79esimo nel ranking assoluto di SimRacingZone.net e può essere certamente considerato un vero e proprio specialista delle gare Indycar, specialmente su ovale, dove è molto bravo nella gestione strategica del mezzo. Il neocompagno di squadra Riolo ha forse ottenuto tra le sue migliori performance in assoluto proprio durante lo scorso SRZ Atomic Indycar, quando fu chiamato in causa per delle sostituzioni. Spicca su tutte la prova nel SimRacingZone Edmonton Indy, in cui terminò quinto.

Oltre al trofeo del terzo posto costruttori, la precedente edizione del campionato ha regalato anche un GI Max Gear Indicator a Tommaso Concetti ed una licenza annuale di rFactor2 ad Alessandro Riolo. Mica male...

Le iscrizioni all'SRZ Atomic Indycar sono ancora aperte, con già 18 iscritti raccolti poche ore dopo l'apertura delle registrazioni. Per tutte le informazioni inerenti basta consultare la specifica sezione sul forum.

top-iconTop Page

Related news:

 

Bellissima serata l'undicesima del Campionato Italiano rF1 sul tracciato tedesco del Nurburgring, dove David Greco ha raccolto il terzo successo stagionale, bissando la vittoria ottenuta sullo stesso circuito nella stagione 2010/2011. Vita relativamente facile per il campione romano che, partito dalla pole-position, ha semplicemente dovuto preoccuparsi di conservare la testa alla prima curva per poi involarsi verso il traguardo. Favorito dalle penalità comminate agli avversari, in primis a Gergo Baldi, Greco non ha di fatto mai lasciato la leadership, mentre alle sue spalle Carlos Martin, scattato dalla prima fila, e Francesco Bigazzi, sostituto di Lee Morris, hanno dato grande spettacolo con una lotta durata per tutti i primi 12 giri. Il sim-driver del Monster Team non è riuscito a scrollarsi di dosso il giovane neoacquisto di casa Iron Brain by Pescara SRT, bravissimo nel resistere e rispondere colpo su colpo, sempre in maniera correttissima. Della lotta tra i due ne ha approfittato Marco Conti, partito dodicesimo e già terzo prima della sosta ai box: il sim-driver toscano, con gomme option, è stato lesto nel recuperare posizioni prima di iniziare una bella lotta con Giuseppe Ragusa, neoacquisto della BlueBolt Racing, lotta terminata purtroppo con il ritiro di quest'ultimo. Il pilota di Alessio Spinelli stava disputando una gara perfetta, ma l'emozione deve avergli giocato un brutto scherzo quando alla esse Michael Schumacher ha allargato troppo la propria traiettoria, toccando l'erba e finendo inevitabilmente a muro. Conti si è così trovato la strada spianata verso il duo Martin-Bigazzi, raggiunto dopo poche tornate.

Carlos Martin regala le manovre più spettacolari di questo ROUND 11.

Dopo il primo pit-stop, Carlos Martin si ritrova con un margine rassicurante su Francesco Bigazzi prima di imbattersi in Michael Francesconi, con cui accende una furiosa lotta che termina con un errore alla curva 8. Marco Conti, liberatosi precedentemente del sostituto di Lee Morris, ringrazia e guadagna momentaneamente la seconda posizione. David Greco, intanto, pur puntando su una strategia a 3 soste, non rischia nulla e conserva la testa sino al traguardo, mentre Gergo Baldi, con due stint su gomme prime e uno su gomme option, beffa il secondo pilota dello Skizzato Racing Team, chiudendo secondo.

Gara difficile per Gergo Baldi, che arretrato di 10 posizioni stringe i denti e risale fino al podio...

Tantissime le lotte della serata, con Chris de Jong, Danny van der Niet, Michael Francesconi e Massimo Ribattezzato tra i principali protagonisti, sfide valide per i limiti della top ten. Dietro ai primi tre, giungono Francesco Bigazzi, Alessandro Faluschi (chiamato in causa al posto di Enrico Di Loreto), Marcel van der Linden, Carlos Martin, Giordano Valeriano, Chris de Jong e Danny van der Niet, questi i primi 10. In classifica, così, David Greco incrementa sull'ungherese Baldi, riportandosi a +8, mentre sul fronte costruttori lo Skizzato Racing Team è ora a +6 sull'Iron Brain by Pescara SRT #1. Continuano la risalita NetDem e Monster Team.

Race Results

Race Gallery

top-iconTop Page

Related news:

 

rF1: si riparte dal Nurburgring

Il brusco stop subito in India, a seguito di problemi tecnici, prolungherà il Campionato Italiano rF1 di qualche ulteriore settimana. Ad un mese dall'ultima gara disputatasi a Monza, i partecipanti torneranno ora a sfidarsi in vista dell'undicesimo appuntamento stagionale, quello del Nurburgring. Le classifiche vedono sempre David Greco e lo Skizzato Racing Team in vantaggio su Gergo Baldi e l'Iron Brain by Pescara SRT, ma solo di una manciata di punti... La situazione è molto differente a quella della passata stagione, quando la sfida tra le stesse due compagini si chiuse proprio al termine del ROUND 11 in Germania (in quell'occasione all'Hockenheimring), in favore di David Greco e Gianfranco Pagoto, mentre il discorso sim-driver già era stato precedentemente archiviato.

Dai pochi chilometri collezionati in India, nel corso delle sessioni di qualifica di due settimane fa, il team di Andrea Danese non era parso in grandissima condizione, con Gergo Baldi ai limiti della top ten e solamente Francesco Bigazzi, sostituto di Lee Morris, a dar fastidio nelle prime posizioni. Tramite i media ufficiali, però, l'Iron Brain by Pescara SRT rilancia la sfida in vista della tappa del Nurburgring e si dichiara determinata a riconquistare la vetta di entrambe le graduatorie, in particolare quella costruttori, gestita praticamente dall'inizio del campionato prima delle difficoltà di Monza.

Nella storia del Campionato Italiano rF1 si è corso un totale di tre volte sul tracciato tedesco del Nurburgring, con l'ultima edizione tenutasi nella stagione 2011/2012 che ha visto trionfare indisturbato l'olandese Bono Huis. L'anno precedente, invece, era stato David Greco a dominare il week-end di gara, mentre il giro più veloce fatto registrare appartiene all'inglese Lee Morris. Dunque, coloro hanno vinto le ultime due edizioni del Gran Premio si sono poi laureati campioni a fine anno... questa terza edizione potrebbe confermare o smentire la tradizione della pista, anche se per saperlo sarà necessario attendere il mese di Aprile. Il meteo non darà particolari preoccupazioni in vista della serata di gara, serata che si prospetta più che mai interessante viste le caratteristiche tecniche del tracciato e le diverse zone in cui tentare un sorpasso...

Per assistere all'undicesimo appuntamento del Campionato Italiano rF1 sarà sufficiente sintonizzarsi sulla SRZTVS1 a partire dalle 21:20 circa di questa sera, Giovedì 6 Marzo. Nel corso della telecronaca ci sarà modo di parlare anche del prossimo SRZ Atomic Indycar, le cui iscrizioni si sono aperte oggi QUI, oltre che dei prossimi progetti di SimRacingZone.net...

top-iconTop Page

Related news:

 
Altri articoli...
[rF1] ROUND 13: Brazil
Z1 Sim Wheel
Banner