Sponsors
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Indy: lo spettacolo si trasferisce in Texas

L'arrivo degli ovali era forse il momento più temuto di questo SRZ Atomic Indycar, la fase certamente più critica per tutti i concorrenti che, rispetto alla passata stagione, hanno però saputo approcciarsi correttamente a questa diversa tipologia di gare. Il primo ovale in programma, quello di Pocono su cui si è corso meno di sette giorni fa, ha regalato grande spettacolo, in quella che è stata una gara molto equilibrata, incerta fino all'ultimo, priva di clamorosi incidenti. L'andamento della serata è infatti stato molto lineare, con appena due Safety Car chiamate in causa, davvero poche in 70 giri da percorrere. Proprio l'assenza di bandiere gialle per tutta la prima parte di gara ha creato parecchi problemi ai sim-driver, i quali, rimasti a corto di benzina, sono stati per forza di cose costretti a fermarsi. I più sfortunati sono certamente stati Giuseppe Rainieri, Daniele Primavera e Roberto Gianassi, obbligati a fermarsi in regime di caution, quando la prima Safety Car ha fatto il suo ingresso e i tre ancora non avevano effettuato il primo pit-stop. Al termine, così, è arrivata la prima storica doppietta dell'Iron Brain by Pescara SRT in SRZ Atomic Indycar, con Michael Francesconi che ha preceduto Eros Masciulli. In classifica dunque, Rainieri mantiene la testa ma vede scendere a 29 i punti di vantaggio sul gruppo degli inseguitori formato da Francesconi, Primavera e Mascetti. Molto più interessante è il discorso costruttori, dove il team di Andrea Danese è sempre più vicino a quello di Alessandro Faluschi e dove di settimana in settimana le posizioni continuano a cambiare. Dopo la brutta prova di Pocono, ha perso tanto terreno lo Snail Team, sceso dalla seconda fino alla quarta posizione, mentre al terzo posto si è insediata stabilmente la IES National. Il campionato entra ora nella sua fase cruciale, con l'appuntamento di metà calendario rappresentato dal Texas, ovale che l'hanno scorso regalò miriadi di colpi di scena ed emozioni, e che chiuse il sipario della stagione.

Rispetto a Pocono, il Texas Motor Speedway è più semplice da interpretare, con la classica conformazione da quattro curve, ma comporta anche velocità decisamente maggiori. I sim-driver, infatti, gireranno stabilmente circa 20 Km/h più veloci, una differenza notevole che renderà la guida ancora più difficile... Probabile che si assista quindi ad una corsa più spezzettata rispetto a quella di una settimana fa, con un maggior numero di Safety Car ad essere chiamate in causa. I giri previsti sono 110: l'anno scorso se ne percorsero 94 e a vincere fu Giancarlo Rossi, davanti ad Emanuele Mascetti e Giacomo Ranzini. Furono solamente 12 le vetture a tagliare il traguardo...

Per assistere al difficilissimo ROUND 04: ATOMIC Texas 500 dell'SRZ Atomic Indycar sarà sufficiente sintonizzarsi sulla pagina dedicata alla SRZTVHD a partire dalle 21:20 circa di questa sera, Martedì 22 Aprile. L'evento, che segna l'esatta metà della stagione, sarà un'occasione importantissima per gli aspiranti al titolo che sperano ancora di rientrare in lizza, senza dimenticare, però, che uno stravolgimento totale potrebbe avvenire in occasione della 500 miglia di Indianapolis (punteggi e durata maggiori), il penultimo Gran Premio in calendario che avrà luogo tra tre settimane.

top-iconTop Page

Related news:

 

rF3: via alle danze!

La palpitante gara finale, che ha consegnato il titolo costruttori all'Iron Brain by Pescara SRT, vissuta nel Campionato Italiano rF1 fa da apripista alla tappa inaugurale del Campionato Italiano rF3, uno dei campionati storici di SimRacingZone.net, organizzato ormai da sei anni consecutivamente. Per un campionato che termina eccone un altro che si apre, in questo caso direttamente dalla Germania, sul tracciato del Nurburgring. Nelle otto serate in programma si sfideranno sim-driver di assoluto rispetto, tra i quali non figura il nome di Alessandro Faluschi, il campione in carica, ovviamente escluso dal momento che si è recentemente laureato vincitore del Campionato Italiano rF2, la categoria appena superiore. In virtù delle cattive prestazioni fatte registrare proprio nel campionato appena citato, Claudio Bivacqua sarà invece ancora una volta protagonista del Campionato Italiano rF3, campionato a cui sta regolarmente prendendo parte da quattro stagioni a questa parte. Il sim-driver siciliano dello Snail Team ha raccolto anche un titolo sim-driver, due anni fa, mentre nelle altre circostanze è stato battuto da Giulio Bettini e da Alessandro Faluschi. A tale proposito, si ripropone una sfida assai interessante, ovvero quella tra l'ex pilota RunnerRunner SRT e Nicola Gazzilli. Nella stagione 2011/2012, infatti, Claudio Bivacqua strappò il titolo proprio al sim-driver barese, nel corso dell'ultimo Gran Premio ad Oulton Park, costringendo l'alfiere della Pescara Corse ad accontentarsi del secondo posto assoluto per appena un misero punto... Gazzilli, però, viene da un pessimo periodo su SimRacingZone.net: negli ultimi campionati disputati, il Campionato Italiano rF2 2012/2013, il Campionato Italiano rF3 2012/2013 e il Campionato Italiano rF1 2013/2014, è sempre rimasto lontanissimo dalle prime posizioni, in grossa difficoltà, spesso a muro e costretto al ritiro o a chiudere in fondo al gruppo. Se la condizione del sim-driver classe 1992 tornerà ad essere quella dei tempi d'oro, allora sì che ci sarà da divertirsi, specialmente perchè l'rF3 è di fatto il suo ambiente preferito ed ideale... A lanciare la sfida per il titolo, però, ci sono tanti altri sim-driver e compagini, a partire dallo Skizzato Racing Team, che schiera nella Line Up ufficiale Federico Biffano e Matteo Zandonà, quest'ultimo in costante crescita negli ultimi mesi. Ad affiancarli, nel team satellite, ci sarà la coppia formata da Andrea Magosso e Claudio Boggio, una coppia molto consistente, di sicuro affidamento... Molto ambiziosa è anche la truppa IES Racing Team, che come l'anno precedente porta in pista Michael Vigolo, Giuseppe Laino, Fabio Muraro, mentre Giordano Valeriano va di fatto a prendere il posto di Guglielmo Matti. Attenzione a Luca Ursino, compagno di Claudio Bivacqua in Snail Team, giovanissimo sim-driver che tanto bene sta facendo in un campionato difficile come l'SRZ Atomic Indycar. L'equilibrio generale è rafforzato ulteriormente dai due team della BlueBolt Racing, a loro volta molto competitivi, con Elio Galia da una parte e Giuseppe Ragusa, grande protagonista nel finale di Campionato Italiano rF1, dall'altra.

Si parte dal Nurburgring, che nella stagione 2012/2013 ospitò il secondo round di campionato. Fu un dominio assoluto di Claudio Bivacqua quello a cui si assistette, nonostante le difficoltà presentate da una condizione climatica assai difficile da interpretare, con pista umida, pioggia a intermittenza e rapidi cambiamenti di tenuta di strada. Pole, vittoria e giro più veloce furono tutti del sim-driver Snail Team, il quale precedette Alessandro Faluschi con un margine di oltre 30 secondi. La pista, molto tortuosa e tecnica, è la location ideale per l'inizio di campionato, specialmente perchè presenta una carreggiata larga, discrete vie di fuga e diverse possibilità per provare il sorpasso. Il fattore più difficile da valutare sarà dunque il meteo, molto incerto anche quest'anno...

Per tanti protagonisti in pista si spera di avere altrettante emozioni, paragonabili a quelle vissute in questa incredibile settimana di Aprile, con la SRZTV che ha trasmesso eventi davvero entusiasmanti. Per godersi lo spettacolo del Campionato Italiano rF3, campionato che tradizionalmente è sempre incerto sino alla fine, basterà sintonizzarsi sulla SRZTVS1 a partire dalle 21:00 di questa sera, Venerdì 18 Aprile. In apertura, Tommaso Le Rose e Guglielmo Matti faranno il punto della situazione, presentando calendario, iscritti e regolamento... Buon divertimento a tutti!

top-iconTop Page

Related news:

 

Indy: il primo ovale è Pocono!

Torna il grandissimo spettacolo dell'SRZ Atomic Indycar di SimRacingZone.net. Dopo le prime due gare su due tracciati stradali, i piloti affronteranno questa sera, Martedì 15 Aprile, il loro primo ovale, quello di Pocono, soprannominato The Tricky Triangle. I primi due appuntamenti stagionali hanno visto dominare Giuseppe Rainieri, vincitore dell'edizione 2012/2013 del campionato, mentre alle sue spalle è stata lotta serrata, con Daniele Primavera che, nell'ultima apparizione, ha avuto la meglio su Emanuele Mascetti, sim-driver IES National sempre pronto alla battaglia. Nuovi talenti sono alla ribalta del sim-racing, Luca Ursino dello Snail Team è il tipico esempio, davvero sorprendente in questo avvio di campionato. L'intera truppa di Enzo Ribattezzato, ad onor del vero, sta disputando la sua miglior stagione nella storia di SimRacingZone.net, con anche Massimo Ribattezzato sugli scudi. Il team occupa al momento la seconda posizione nella classifica costruttori, alle spalle dello Skizzato Racing Team: attenzione all'arrivo degli ovali però, dove rispetto alle prime due gare cambierà tutto, con gli assetti fissi che permetteranno di avere prestazioni tra piloti molto più livellate, sinonimo di ulteriore spettacolo e sfide sul filo dei millesimi. A caratterizzare la serata, ci sarà quasi sicuramente l'avvento della prima Safety Car stagionale per caution, cosa che non si è vista nei primi due appuntamenti.

L'ovale di Pocono è uno dei circuiti più affascinanti nella sua categoria, reso unico dalla particolare conformazione a tre curve, ciascuna di pendenza e attriti diversi. Nella prima edizione dell'SRZ Indycar si assistette ad una delle corse più belle della stagione, con il successo che venne firmato da Roberto Lai, dopo la pole-position ottenuta da Giuseppe Rainieri. I giri in programma sono 70, e per i superstiti che prenderanno la bandiera a scacchi sarà sorteggiato un bellissimo volante Gallardo Steering Wheel 'Evo' fornito da ATOMIC Accessories.

Gli ingredienti per stare attaccati allo schermo ci sono tutti, ora non basta altro che sintonizzarsi sulla pagina della SRZTVHD a partire dalle 21:20 circa di questa sera, Martedì 15 Aprile.

top-iconTop Page

Related news:

 
Altri articoli...
[rF1] ROUND 13: Brazil
Z1 Sim Wheel
Banner