26 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Poter competere in un autodromo ricco di leggenda e di fascino come quello di Monza è il sogno di qualsiasi appassionato, un sogno che Simracingzone.net ha saputo trasformare in realtà grazie alla SRZ Motorsport. L'appuntamento nel tempio della velocità italiano è il più importante e atteso del Campionato Formula Promotion anche se mette in soggezione team e piloti per l'alto sforzo che richiede ai motori; la SRZ Motorsport, dopo i due secondi posti conquistati a Rijeka, ha bisogno di una vittoria per tener dietro in classifica Sebastiano Sibani, ormai vicinissimo con un solo punto di svantaggio. Serve quindi il massimo risultato, malgrado l'inesperienza e i punti interrogativi che un tracciato veloce e ostico come Monza può incutere in un team al debutto. La mancanza di potenza registrata in Croazia rispetto alla vettura avversaria deve essere necessariamente colmata per poter sperare di vincere, cosi il gruppo decide di intervenire su finale e connettori, sperando che la modifica sia sufficiente quanto meno a diminuire il gap di 7km/h dagli avversari. Le modifiche effettuate sembrano funzionare benissimo nella giornata di sabato, durante la quale si disputano le prove libere da 30 minuti; David Greco riesce in questa sessione a prendere velocemente confidenza con il tracciato (sfruttando la sua grande esperienza nei campionati virtuali in cui ha vinto moltissime volte) ad avvicinare le velocità di punta di Sebastiano Sibani (2-3 km/h in meno a parità di condizioni) e si piazza davanti con 3 decimi di vantaggio, pur non avendo sfruttato alcuna scia nei suoi giri veloci. Si capisce subito che proprio il saper stare in scia sarà fondamentale per arrivare davanti, dato che porta ad avere anche 12 km/h di velocità in più rispetto al normale. Tutto si prospetta bene per la domenica e il team è carico in attesa delle qualifiche; sono tantissimi intanto i sostenitori che arrivano nel paddock per la SRZ Motorsport, il team in assoluto più ricco di supporter e movimento di tutto il paddock.

CARRILLO PRECEDE GRECO, BARONI, MORIGGIA E GALANTE AL PRIMO GIRO

Ma le qualifiche non vanno nel verso giusto; nei primi giri David Greco procede lentamente per trovare qualche avversaro disposto a fornirgli la scia, ma in questa operazione si perdono quasi dieci minuti di tempo, poco meno di metà sessione, mentre Sebastiano Sibani, in scia a Marco Carrillo, fa segnare un giro sul 2.21. Quando Greco riesce finalmente a mettersi in scia a Sibani stesso, la vettura ha un improvviso calo di potenza, il motore cambia suono... al termine della sessione il giudizio è pesante: solo noni in griglia e con il motore sbiellato, si rischia fortemente di non poter prendere parte alla gara; l'unica cosa da fare è sostituire il motore, operazione lunga e complessa che viene effettuata con l'aiuto dei meccanici dell'organizzazione. La vettura è pronta appena dieci minuti prima del via, giusto in tempo per schierarsi in griglia. Sono momenti di tensione anche perchè Greco, dopo il giro di schieramento, comunica di non sentire completamente a posto l'auto, quindi si teme che tutto il lavoro fatto possa essere stato inutile.

SRZ MOTORSPORT AL LAVORO CON I MECCANICI PREDATOR'S PER CAMBIARE MOTORE

Al via Greco perde subito una posizione e si ritrova decimo ma tiene bene il contatto con il gruppetto centrale, mentre davanti a tutti Andrea Galluzzi, Mario Neri, Marco Spadini e Nino Moriggia prendono subito vantaggio. Dietro, Carrillo fa l'andatura mentre David Greco lotta furiosamente superando prima Sebastiano Sibani e poi Paolo Galante. Dopo un paio di giri David Greco riesce a scavalcare anche Carrillo con uno splendido sorpasso alla variante Ascari che provoca l'esplosione di gioia tra i tifosi in tribuna, perchè riesce a mettere tra se e Sebastiano Sibani ben quattro vetture, tutte PC10. Nel corso del sesto giro anche Niccolò Baroni riesce ad attaccare e superare Sibani, relegandolo al nono posto. Sul traguardo è Andrea Galluzzi a festeggiare la vittoria assoluta davanti a Mario Neri e Marco Spadini, mentre Moriggia deve accontentarsi della quarta posizione. Il quinto posto è di Carrillo, seguito da Galante, i due hanno superato Greco all'uscita della parabolica dopo averne sfruttato a lungo la scia. Ottavo è Baroni, che riesce a chiudere la sua gara davanti a Sibani, secondo di categoria anche se staccato di oltre 12 secondi da David Greco. A seguire Mario Piunti e Giuliano Amati, mentre Maraviglia è ritirato per un testacoda all'uscita della Roggia.

DAVID GRECO SUPERA SEBASTIANO SIBANI ALLA VARIANTE ASCARI


DAVID GRECO (PC08) SUPERA GALANTE (PC10) ALLA STACCATA DELLA PRIMA VARIANTE

La cerimonia del podio nell'Autodromo di Monza è davvero una grande emozione, con i supporter che festeggiano sulle note dell'inno di Mameli dall'interno della pit-lane questo straordinario successo, un altro grande sogno, un importante obiettivo realizzato da un piccolo team proveniente dal virtuale, che tanto sta facendo parlare negli ultimi mesi. Alla fine della cerimonia del podio e staff e tifosi hanno potuto passare diverse ore insieme e godersi un piccolo rinfresco di festeggiamento, ma il 27-28 luglio un'altra grande sfida ci aspetta, l'Autodromo Santa Monica Marco Simoncelli di Misano, dove vogliamo confermarci e allungare il vantaggio nel Trofeo di Bari.

TIFOSI E STAFF IN POSA CON LA PREDATOR'S PC08 VINCITRICE A MONZA


DAVID GRECO FESTEGGIA LA PRIMA VITTORIA SRZ A MONZA

CLASSIFICA ASSOLUTA:

1 Andrea Galluzzi 64  2 Marco Spadini 58  3 Mario Neri 26

CLASSIFICA TROFEO DI BARI

1 David Greco 63  2 Sebastiano Sibani 58  3 Mario Piunti 45

CAMERA CAR DI GRECO IN GARA


PODIO DEL TROFEO DI BARI RIPRESO DA NICOLA FERRARI

{smooth-scroll-top}

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation