26 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max


Dopo la vittoria nella gara di debutto a Varano, gli ottimi secondi posti di Rijeka, e l'entusiasmante trionfo di Monza, la SRZ Motorsport incappa nel suo primo week-end stregato nell'autodromo Marco Simoncelli di Misano. Dopo il mezzo miracolo fatto a Monza, quando in qualifica si era rotto il motore in qualifica ed era stato sostituito in meno di tre ore, giusto in tempo per permettere a David Greco di schierarsi in griglia e andare a vincere la gara, le difficoltà a Misano, iniziate sin da sabato pomeriggio con una temperatura prossima ai 42°, hanno costretto il gruppo ad un amaro e pesantissimo ritiro. Dopo aver saltato le prove libere per preservare le gomme (ancora le stesse da inizio campionato), David Greco è sceso in pista direttamente in qualifica, con l'obiettivo di imparare il tracciato in pochissimi giri per poi cercare il tempo; purtroppo però, dopo sole tre tornate, David è costretto a rientrare ai box con la temperatura alle stelle, ben 113 gradi. L'acqua nei radiatori è completamente evaporata, con possibili danni al motore, ma dopo diversi controlli si capisce che è comunque possibile effettuare la gara senza grossi rischi. Dopo aver sistemato la vettura, domenica si parte fiduciosi per la gara, con l'obiettivo minimo di portare a termine la corsa e magari attaccare anche Sebastiano Sibani in caso le condizioni del motore lo rendano possibile.


Al via David parte subito aggressivo e riesce a recuperare posizioni portandosi proprio alle spalle di Sibani, riuscendo a sopravanzare diverse PC010 oltre che Piunti e Borrelli, ma la gara viene subito bloccata dalla safety car, che entra in pista per la rottura del motore da parte di Raggi, che lascia molto olio sul tracciato; alla ripartenza ci si accorge subito che qualcosa non va, David alza il ritmo e lascia andare gli avversari, riuscendo comunque a mantenere il secondo posto di categoria, con Piunti e Borrelli che pur restando vicini non riescono ad avvicinarsi; al 5° passaggio però, David è costretto a parcheggiare improvvisamente la Predator's a bordo pista, la gara per la SRZ Motorsport è finita, si concretizza il primo ritiro per il giovane team. Inizialmente si pensa al motore viste le avvisaglie della giornata precedente, ma quando David rientra ai box la verità è ancora più amara: ha ceduto il telaio in due punti nel retrotreno, causando lo spostamento dell'assale con conseguente fuoriuscita della catena e rottura della corona; dulcis in fundo, il serbatoio dell'acqua risulta pieno di olio, non un buon segno per il motore...Lo staff della Predator's ritiene che il posteriore lavori male per problemi strutturali, e consiglia quindi la modifica di diverse parti del retrotreno.



Nel frattempo Sebastiano Sibani vince la gara indisturbato involandosi al comando della classifica, risultato che unito allo zero in casella portato a casa da David Greco portano il pilota di Civitavecchia a ben 12 punti di ritardo; la SRZ Motorsport non solo ha perso la testa della classifica mantenuta per le prime tre gare, ma vede anche ridotte al minimo le speranze di conquistare il titolo del Trofeo di Bari; il team dovrebbe ora conquistare la vittoria in tutte e tre le gare rimaste (gara singola a Magione e poi due Manche a Varano), nel caso però Sebastiano Sibani arrivasse sempre secondo si arriverebbe a pari merito, e sarebbero quindi le due gare di scarto a fare la differenza. A questo vanno aggiunti i problemi di budget, dato che le rotture subite nelle ultime due gare hanno pesato molto sullo staff di SRZ, che è ora alla ricerca di nuovi sponsor per poter affrontare le ultime due gare di campionato. Si lavora dietro le quinte in questo caldo mese di agosto, alla ricerca di partner e di idee, nella speranza di riuscire a riparare la vettura e ripresentarsi in pista per continuare a lottare.



 

CLASSIFICA MISANO – ASSOLUTA
1) Andrea Galluzzi – Predator’s PC010 – 11g in 22.39.605 – 123,087 km/h
2) Mario Neri - Predator’s PC010 - 11g in 22.39.678
3) Marco Spadini – Predator’s PC010 – 11g in 22.51.917

TROFEO DI BARI
1) Sebastiano Sibani – Predator’s PC008 – 11g in 23.23.276
2) Mario Piunti – Predator’s PC008 – 11g in 24.41.961
3) Elio Borrelli – Predator’s PC008 – 10g in 22.45.612


CLASSIFICA CAMPIONATO
1) ANDREA GALLUZZI  80
2) MARCO SPADINI  64
3) MARIO NERI  51

TROFEO DI BARI
1) SEBASTIANO SIBANI  75
2) DAVID GRECO  63
3) MARIO PIUNTI  56

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation