24 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

SRZ vince a Magione, il sogno continua!

La SRZ Motorsport è arrivata a Magione con il cuore pieno di dubbi, dopo i tanti problemi tecnici subiti nel corso della stagione. Se si esclude la gara di Rijeka, tutti gli altri appuntamenti del calendario hanno visto il nostro ancora inesperto staff alle prese con problemi di varia natura, dall'accelleratore rimasto bloccato a Varano alla rottura del motore subita nelle qualifiche di Monza; tutti problemi comunque superati brillantemente anche se sempre con il cuore in gola, sino alla gara di Misano, quando la rottura improvvisa del telaio  nei primi giri di gara aveva costretto David Greco a parcheggiare la Predator's PC08 a bordo pista, con uno zero in casella pesantissimo per le sorti del campionato, un colpo quasi da ko. Persa la testa della classifica mantenuta sino a Monza, il team si è ritrovato con 12 punti di ritardo da Sebastiano Sibani, un distacco recuperabile solo con 3 vittorie negli ultimi 3 appuntamenti, inoltre, con danni pesanti alla vettura e un retrotreno da rifare completamente. Non è mancata, in questa occasione, la sensazione di doversi arrendere, un momento di profondo sconforto, con lo stesso Greco quasi propenso a gettare la spugna. Un momento difficilissimo per tutto il team, superato però grazie alla determinazione di dover portare a termine questa avventura a testa alta. E cosi ecco l'arrivo di Fondmetal tra i partner del team, un supporto importante, capace di ridare fiducia e nuova motivazione a tutto il gruppo. La Predator's PC08 è arrivata a Magione profondamente cambiata da come era partita a Varano sei mesi fa: nuovo il motore, nuovo lo scarico, nuovo tutto il retrotreno e nuove anche le gomme, dato che le precedenti erano arrivate ormai al limite.

Le prove libere del sabato iniziano quindi con i migliori auspici, ma dopo appena tre giri David Greco, che stava cercando di imparare velocemente il circuito, si ferma in mezzo alla pista. Una grave dimenticanza dello staff Predator's, che non ha bloccato correttamente il nuovo assale posteriore causando lo spostamento dello stesso in pista con conseguente fuoriuscita della catena. All'interno del team c'è rabbia per questa dimenticanza, che non solo ha fatto perdere una sessione importante al team ed al pilota per imparare il tracciato e testare il nuovo retrotreno, ma ha rischiato di creare nuovamente danni alla vettura e messo anche a rischio l'incolumità del pilota. Malgrado il nervosismo la vettura viene rimessa a posto dai ragazzi ai box che attendono le qualifiche della domenica mattina.

LIBERE E QUALIFICHE SONO ANCORA UNA VOLTA PIENE DI PROBLEMI PER LA SRZ MORSPORT



La sessione di sabato inizia con i migliori auspici, David Greco, pur non conoscendo il tracciato, fa segnare dopo pochi passaggi il terzo tempo assoluto, staccando la maggior parte delle Predator's PC010 e soprattutto Sebastiano Sibani di oltre un secondo. La batosta arriva però dopo appena dieci minuti, David rientra in pit-lane e scende mestamente dalla vettura: questa volta è la frizione che è arrivata alla fine, la vettura pattina violentemente in accellerazione e il rischio di rottura è alto. Malgrado questo, David ha ottenuto il sesto tempo assoluto ed è davanti a Sibani, che nei venti minuti rimasti si è avvicinato a poco più di due decimi di ritardo. Purtroppo la frizione non è sostituibile in pista, David dovrà correre in queste condizioni sperando che non ci sia un cedimento. Il morale ancora una volta si abbassa pesantemente, ma ci sono diverse ore per smaltire la delusione. David cerca la concentrazione, alla fine si decide di spingere comunque vada, sperando che la frizione regga; David doverà gestire la vettura solo per i primi tre giri, procedendo lentamente, per far si che la frizione si scaldi e diminuisca il pattinamento. Con questa decisione, David si schiera in griglia, Luca Albertoni, Jacopo Rho e Guglielmo Matti, dopo un grande lavoro per controllare la macchina, si sistemano in pit-lane con le dita incrociate.

I RAGAZZI AI BOX HANNO LAVORATO DURAMENTE PER RIMETTERE A POSTO LA VETTURA

Allo spegnersi dei semafori David Greco parte subito bene e supera una PC010 interponendola tra se e Sibani, dopo metà giro però il pilota di Civitavecchia è costretto a lasciar passare sia la PC010 che Sebastiano Sibani, non potendo spingere a causa dei problemi alla frizioni. I tre giri di attesa sembrano interminabili, la rossa Predator's PC08 di Sibani sembra sempre pià lontana, il vantaggio preso è di oltre sei secondi. Dopo i fatidici tre passaggi però, David inizia finalmente a tirare, correndo anche grossi rischi dovuti al pattinamento della vettura, che lo costringe a continui controlli e lo porta anche a commettere qualche errore. In pochissimi passaggi però, Sibani viene raggiunto ed inizia un bellissimo duello. Sibani risponde al primo sorpasso di David Greco con grande decisione e si riprende la prima posizione, ma sul lungo rettilineo di Magione, David si supera con una splendida finta, si posizione prima a destra con Sibani che chiude per intimidirlo, poi cerca l'esterno e quando Sibani si rimette in traiettoria sicuro di non aver lasciato spazio, David si ributta all'interno facendo distrarre l'avversario che sbaglia il punto di staccata e finisce in testacoda. La felicità è altissima sia ai box che nell'abitacolo della SRZ Motorsport, dove David non riesce a trattanere l'entusiasmo con gesti di esultanza, capendo di avere la vittoria in pugno. L'ultima parte di gara, Greco gestisce il vantaggio senza spingere, dato che gli avversari sono tutti lontani, e va a raccogliere la terza vittoria stagionale, la prima delle tre che servono per pareggiare i conti con Sebastiano Sibani e aggiudicarsi il titolo grazie ad un maggior numero di vittorie e alle due gare di scarto che eliminirebbero lo zero in classifica subito a Misano.

AL VIA GRECO SCATTA BENE, MA DOVRA' ANDARE PIANO PER TRE GIRI A CAUSA DELLA FRIZIONE


CON LA FRIZIONE A POSTO, GRECO RECUPERA VELOCEMENTE ANCHE SULLE PC010


PER LA TERZA VOLTA DAVID GRECO CONQUISTA IL GRADINO PIù ALTO DEL PODIO

Ed ora il giovanissimo team arrivato dal mondo della simulazione di guida virtuale, quel mondo che spesso in passato veniva guardato con grande riluttanza dai più e che oggi ha costretto tantissima gente a ricredersi,  e ritrovatosi a competere nel Motorsport reale quasi per caso, dopo aver sorpreso tutti in un test per giovani esordienti senza alcuna esperienza precedente alle spalle, si prepara a giocarsi il titolo di categoria nelle ultime due manche di gara previste a Varano de Melegari, con dentro tutte le incredibili emozioni, sia positive sia negative, che questa grande avventura ha portato ad ognuno. Comunque vada resteranno momenti indimenticabili nella memoria di tutto il gruppo, dalla prima vittoria a Varano de Melegari dopo la rottura dell'alettone subita nella prima manche, allo straordinario trionfo di Monza, arrivato dopo la rottura del motore che è stato sostituito giusto in tempo per prendere parte alla gara (quando David si è schierato mancavano ancora un paio di viti per fissare al meglio il cofano motore)...

IL GRANDE TEAM DELLA SRZ MOTORSPORT FESTEGGIA PER LA VITTORIA


Di seguito potete rivivere interamente la gara dal camera car della SRZ Motorsport:


Tutto lo staff della SRZ Motorsport affronterà quest'ultimo appuntamento a Varano, questi ultimi 60 minuti in pista, con una grande determinazione, con in testa l'unico obiettivo possibile, vincere entrambe le manche e applaudire David Greco sul gradino più alto del podio. Non è facile e potremmo non farcela, ma comunque finirà potremmo uscire dal paddock a testa alta, con la consapevolezza che un piccolo team inesperto, ha fatto tutto il possibile per raggiungere la vittoria senza mai arrendersi, ed è riuscito a superare tantissime avversità. Entreremo nel paddock di Varano con la nostra Predator's PC08 trasformata finalmente in una vera macchina da corsa dopo tanti sacrifici, con il supporto della community che si spera sarà presente numerosa a tifarci nel paddock e sulle tribune come ha sempre fatto sino ad ora, con gli sponsor che ci hanno supportato sin dall'inizio malgrado nella maggior parte dei casi non ci conoscessero, sponsor che non smetteremo mai di ringraziare per la fiducia riposta in noi, Fondmetal, eMusto.it, Simraceway, emmeR, Drivingitalia.net, Piscitelli e Boatime Morava. L'appuntamento è quindi all'Autodromo Varano de Melagari il 5-6 ottobre.Comunque vada, sarà un successo.


{smooth-scroll-top}

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation