19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

David Greco è iscritto al Campionato Italiano rF1 sin dalla terza edizione tenutasi nel lontano 2010, quando debuttò col team ESM conquistando subito il titolo davanti alla IES Racing Team di Marco Conti ed alla BlueBolt Racing di Fabrizio Gobbi. Già nell'anno successivo il campione romano, strappato lo stesso Conti alla squadra di Roberto Alaimo, si è impegnato nella crescita della Skizzato Racing Team (poi diventato Musto Racing) che arrivò in pochissimo tempo ad essere il team più famoso e vincente in Italia, così superiore alle altre realtà da restare senza rivali per svariati anni, battuto in una sola occasione dalla Precision Motorsports (compagine tedesca) prima della grande crescita della Pescara SHS, attualmente l'avversaria più scomoda e pericolosa.

David Greco e Luca Baldisseri prima del test a Fiorano su Formula Abarth con la Scuderia Ferrari

Con 191 Gran Premi disputati, 74 pole-position e ben 95 vittorie, Greco ha conquistato in totale 14 titoli su SimRacingZone.net, di cui sono ben 4 nella massima categoria, l'rF1. La punta più alta della sua carriera agonistica è stata sicuramente raggiunta con il quarto titolo nel Campionato Italiano rF1, con il Ferrari Virtual Academy e con la vittoria del campionato reale Aci CSAI Formula Promotion alla guida della Formula Predator's PC008 preparata dallo Staff di SimRacingZone.net e portata in pista dalla SRZ Motorsport. Insieme, Greco ed SRZ hanno fatto sognare migliaia di appassionati, portando la simulazione di guida sulla pista vera, e conquistando un successo arrivato senza esperienza, senza mezzi, ma con enorme cuore e passione. Quest'anno la partecipazione di Greco è arrivata all'ultimo istante, visti i tanti impegni che il lavoro di sviluppo in Codemasters gli porta ormai via, ma alla fine la tentazione di conquistare il 5° titolo nella massima serie italiana ha prevalso su tutto. David è consapevole di non essere più competitivo come negli anni d'oro e che i suoi avversari sono ormai tanti e velocissimi, ma ha tutte le carte in regola per star loro davanti... ancora una volta.

SRZ: Ciao David, ci ritroviamo a breve tempo dalla conclusione del Raduno di SimRacing 2016 con una nuova stagione alle porte. Anche quest'anno la coppia d'attacco Musto Racing sarà composta da te e Marco Conti.

D.G.: "Marco Conti è ancora oggi il sim-driver più competitivo che io abbia mai avuto come compagno di squadra, non lo cambierei con nessun altro."

SRZ: Non tutti sanno come è nato il rapporto tra te e Marco, lo hai preso agli inizi della sua carriera, strappandolo all'IES Racing Team, e poi lo hai cresciuto. Marco due anni fa è anche riuscito a conquistare il suo primo titolo nel Campionato rF1 dandoti una grande soddisfazione. Chi ti dà più filo da torcere attualmente tra i sim-driver italiani?

D.G.: "Senza ombra di dubbio Francesco Bigazzi e lo stesso Marco Conti. Sono veloci, costanti e si adattano a qualsiasi auto con pochissimo allenamento. Conti poi ha una conoscenza elevatissima della dinamica delle auto, e le sa settare benissimo. Bigazzi ha invece un grande talento nel guidare qualsiasi auto subito, sin dal primo giro, quando gli altri stanno ancora cercando di capire con cosa hanno a che fare: è una qualità importante nelle gare di oggi che può fare una grande differenza."

SRZ: In questa stagione sei forma? Hai tempo per allenarti? La Pescara SHS sembra sempre più minacciosa, anche Eros Masciulli e Michael Francesconi ormai hanno raggiunto la piena maturazione.

D.G.: "In forma credo di esserlo. Visto e considerato che farò solo un campionato alla volta a partire da Dicembre, avrò abbastanza tempo per allenarmi e concentrarmi solo ed esclusivamente sulla preparazione del Campionato Italiano rF1. Con il lavoro che faccio è più la voglia a mancare, perchè dopo aver lavorato con centinaia di dati auto e test di guida per otto ore al giorno, l'ultima cosa che voglio fare una volta tornato a casa è rimettermi al volante e riprendere a testare. Capisci bene che sarebbe stressante per chiunque. La Pescara SHS ha ottimi elementi in ogni settore, hanno costruito un gruppo solido, di alta qualità ed in continua crescita, ormai penso che le nostre due realtà siano alla pari."

SRZ: Beh, sembrano quasi parole di stanchezza le tue, pensi quindi di rallentare un pò?

D.G.: "Sono più lento che in passato, con il passare degli anni qualche decimo lo perdi per strada... ma dipende... con le motivazioni giuste e tutte le forze concentrate solo su un campionato alla volta, forse riuscirò a tirare fuori il meglio di me ancora, o almeno è quello che spero. Gli avversari crescono di anno in anno, sono sempre più giovani e pieni di talento. Per fortuna non sono tantissimi quelli che spiccano in maniera evidente, il cambio generazionale è molto lento. Oltre ad Eros Masciulli e Michael Francesconi vedo altri nomi con grande potenziale, bisogna vedere quanto lo sfrutteranno e soprattutto se lo faranno."

Greco testa il circuito di Rijeka con il simulatore della SRZ Motorsport

SRZ: Come vedi mutato l'equilibrio nel mercato del simracing dopo la continua perdita di interesse del pubblico per la Formula 1? La corruzione nel mondo del motorsport è sempre più evidente, queste nuove auto e questi nuovi piloti non attirano più le masse di una volta in tv, e anche il pubblico in pista diminuisce di anno in anno, questo fa calare automaticamente anche i numeri del settore videoludico e di quello simulativo?

D.G.: "Per nostra fortuna, malgrado le scelte sicuramente discutibili del circus F1, guidare un'auto è ancora molto bello e divertente, e l'obiettivo principale di un gioco di corse come rFactor2 o F1 2016 è quello di simulare la guida al meglio e trasmettere al giocatore le emozioni che si provano in pista. Quindi per me il settore simulativo si sta addirittura espandendo, visto anche l'aumento della qualità dei titoli a disposizione sul mercato. Tutti ormai puntano a raggiungere un livello simulativo elevato, lo stesso miglioramento nella simulazione dei propri titoli che vediamo da parte della Codemasters con F1 2016 e Dirt Rally, l'arrivo di Assetto Corsa su console, il nuovo GT su PS4 mirato all'eSport. Io direi che siamo nella Golden Age dei simulatori, e questo non può che essere di ottimo auspicio per il futuro del simracing!"

La decima edizione del Campionato Italiano rF1 è alle porte, a breve saranno annunciati i ricchissimi premi e le importantissime novità che renderanno unica questa stagione! Intanto si inizia ad entrare in clima Melbourne, gara inaugurale fissata tra due settimane. Iscrizioni sempre aperte QUI.

 Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation