16 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

rF1: Baldi non può più sbagliare

Dopo una lunga rimonta durata praticamente tutta la parte centrale della stagione, Gergo Baldi sta ora faticando parecchio nel tenere i giochi ancora aperti. Successivamente alle quattro vittorie consecutive ottenute ad Imola, Barcellona, Adelaide e Spa-Francorchamps, l'ungherese ha iniziato a perdere qualche colpo, commettendo quelli che di fatto sono stati i suoi primi errori in 11 appuntamenti. A Monza, con l'arretramento di David Greco, il sim-driver dell'Iron Brain by Pescara SRT ha gettato al vento l'occasione di agganciare la vetta della classifica tamponando Fabrizio Gobbi nel corso del primo giro; in seguito, in India e Germania, Baldi non è sembrato particolarmente competitivo, o meglio, non abbastanza da potersi giocare la vittoria, complice anche un altro errore che due settimane fa lo ha costretto ad un'ulteriore sanzione disciplinare. David Greco può così respirare aria fresca riportandosi a +13 sul suo diretto avversario, quando ormai mancano appena tre Gran Premi alla conclusione. Al Nurburgring, il campione romano, come raccontato QUI, ha gestito agevolmente la testa della corsa dal primo all'ultimo giro, raccogliendo la terza vittoria stagionale. La sfida per il titolo, sia sim-driver che costruttori, entra ora in un capitolo decisivo per la scrittura del finale, quello di Abu-Dhabi, evento numero 12 in calendario. Con i sim-driver tutti sullo stesso livello dal punto di vista dei motori e, soprattutto, delle sanzioni (dal momento che non sono previsti arretramenti), la tappa degli Emirati Arabi Uniti avrà un ruolo fondamentale non solo per i punteggi, ma anche per il morale. Gergo Baldi, infatti, è obbligato a vincere e a riavvicinarsi a Greco, quest'ultimo costantemente aiutato da un ottimo Marco Conti, il sim-driver che nelle ultime uscite ha fatto più punti di tutti, risalendo a soli -14 punti dal secondo posto assoluto. In casa pescarese ci sarà ancora Francesco Bigazzi al posto di Lee Morris, avvicendamento che era stato previsto anche in virtù delle opache performance dell'inglese da dopo Natale...

Il Campionato Italiano rF1 ha fatto tappa sul tracciato di Yas Marina solo una volta nella sua storia, quando nella stagione 2011/2012 Bono Huis dominò ottenendo pole e vittoria, mentre il giro più veloce in qualifica gli fu strappato da Lee Morris nel corso della prima sessione. La gara, che si disputa al tramonto, si giocherà soprattutto sotto il punto di vista strategico, date le poche possibilità di sorpasso e le altissime temperature che potrebbero costringere i partecipanti a più soste. I numerosi rettilinei ed il gioco delle scie regaleranno comunque grande spettacolo, specialmente nelle prime battute dei 41 giri previsti.

A lottare nelle prime posizioni, oltre ai soliti Greco, Conti e Baldi, vanno inseriti ormai a pieno titolo anche Bigazzi e Martin, i quali potrebbero avere un ruolo decisivo per l'equilibrio della corsa, oltre all'aggiunta di Giuseppe Rainieri, di nuovo in pista con il Monster Team. Per gustarsi il terzultimo round del Campionato Italiano rF1 sarà possibile sintonizzarsi sulla SRZTVS1 a partire dalle 21:20 circa di questa sera, Giovedì 20 Marzo.

{smooth-scroll-top}

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation