11 - 12 - 2018
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max


La prima gara della scorsa edizione del campionato FC1, iniziata con la pole position di Maurizio Fabbroni e conclusasi con il contatto fra Danilo Santoro Rens Klop a tre curve dalla fine mentre lottavano per la vittoria, aveva già dato un'idea piuttosto precisa sui piloti che si sarebbero giocati il titolo fino alla fine, pronostici che, problemi hardware e sfortune varie di Fabbroni a parte, sono stati poi pienamente rispettati, col campionato che è stato assegnato solo all'ultima gara ad Abu Dhabi e in maniera tutt'altro che scontata. Anche quest'anno la gara di Melbourne ha fatto selezione e ha permesso di capire quali sono i simdriver più veloci, costanti e preparati per lottare per il titolo; il "problema" è che se l'anno scorso il più veloce (in qualifica) era Fabbroni, il più costante Santoro e il più preparato Klop, quest'anno pare esserci un solo nome che risponde pienamente a tutti e tre i requisiti, e che in questa prima gara ha dimostrato di essere una spanna sopra tutti dominando qualifiche e gara senza lasciare niente più delle briciole ai suoi immediati inseguitori. Stiamo parlando di Giovanni De Salvo, giovanissimo simdriver classe 1999 che nonostante la giovane età si è già messo in evidenza in tutte le competizioni che ha affrontato, classificandosi fra i primissimi nel prestigiosissimo Porsche Carrera Cup Esport e guadagnandosi le attenzioni del Jean Alesi eSports Academy, la squadra di eSport dell'amatissimo ex pilota francese di Formula1, che non ha esitato a sceglierlo come pilota ufficiale per il campionato a ruote scoperte più importante di esportseries.net. 

In qualifica Giovanni De Salvo ha dato quasi mezzo secondo di distacco al poleman dello scorso anno Maurizio Fabbroni a parità di mescola (soft, la più morbida disponibile per questa gara), mentre in seconda fila si sono accomodati gli altri due alfieri del Fast & Aged Massimo Masetti Stefano Delzoppo, i quali in virtù dell'obbligo di iniziare la gara con la stessa mescola con cui si è ottenuto il miglior tempo in qualifica hanno scelto di qualificarsi con le gomme medie, per avere uno stint iniziale più lungo e tenersi aperta anche la possibilità di effettuare una sola sosta, eventualità impossibile per chi ha invece scelto le gomme di mescola più morbida. Buono il 5° tempo con gomma media di Andrew Passarini, mentre Alberto Spitaleri ha faticato un pelo più del previsto, ottenendo la sesta miglior prestazione ma con le gomme soft.

Allo start De Salvo è stato perfetto e non ha dato possibilità a nessuno di attaccarlo, tanto che alla staccata della curva 3 aveva già quasi 8 decimi di vantaggio. Fabbroni Masetti hanno tenuto la seconda e terza posizione, mentre Spitaleri aiutato dal maggior grip delle gomme soft è riuscito a guadagnare subito due posizioni scavalcando Delzoppo Passarini, con quest'ultimo che è sceso in settima posizione sopravanzato anche da Turato. Un incidente nelle retrovie ha compromesso da subito la gara di Dario De Vita, che è stato costretto ad un pit stop già alla fine del primo passaggio.

Nei primi 10 giri De Salvo ha sfruttato al massimo le gomme più morbide per accumulare un vantaggio di oltre 9" sugli inseguitori, cosa che non è riuscita a Fabbroni perchè al momento della sua prima sosta alla fine del 10° giro era sì in seconda posizione ma aveva Masetti incollato alle sue spalle nonostante le gomme di mescola meno prestazionale. La prima sosta di De Salvo è avvenuta alla fine dell'11° giro, e la leadership della corsa è passata a Massimo Masetti con le più durevoli gomme medie, ma il suo vantaggio su De Salvo era di neanche 10", e il pilota del Jean Alesi eSports Academy ha avuto vita facile ad azzerare quel distacco con gomme più nuove. Il ricongiungimento fra i due è arrivato al 24° giro, quando De Salvo si è preso la prima posizione con una manovra spettacolare in curva1 su Masetti, che ha fatto di tutto per difendere la posizione, cercando una strenua resistenza all'esterno che però non si è rivelata efficace. A quel punto, con una sosta a testa ancora da effettuare e con De Salvo davanti a Masetti e con gomme di 11 giri più nuove, la gara era virtualmente già finita dal punto di vista della lotta per la vittoria.

Persa ormai ogni chance di lottare per la vittoria, Masetti è rimasto fedele alla strategia su un pit stop che aveva pianificato prima del via, fermandosi al 27° giro per mettere gomme hard con cui arrivare fino alla bandiera a scacchi. Scelta diversa invece per Stefano Delzoppo, fermatosi anche lui al 27° passaggio ma che ha invece scelto di montare gomme soft, per essere molto più veloce sul giro pagando però la necessità di dover effettuare una seconda fermata. Come prevedibile, la scelta di gomme più aggressiva ha permesso a Delzoppo di superare Masetti, ma il fatto di doversi fermare un'altra volta lo ha costretto ad una seconda metà di gara tiratissima, per guadagnare il maggior vantaggio possibile prima della sua ultima sosta e cercare di riprenderlo nei giri finali. Al momento del pit, a 14 giri dalla fine, Delzoppo aveva guadagnato solo 4" su Masetti, e quando è ritornato in pista si è trovato non solo 20" dietro di lui ma anche quasi 10" dietro a Fabbroni, che nel frattempo aveva effettuato anche lui la seconda sosta montando gomme medie.

Negli ultimi giri i tre alfieri del Fast & Aged si sono ricongiunti a causa del fatto che Masetti che era davanti aveva le poco prestazionali gomme hard Delzoppo che era più attardato aveva le più performanti gomme soft, con in mezzo Fabbroni con le medie. Trattandosi di compagni di squadra ci si poteva aspettare un finale di gara a posizioni congelate, invece la loro è stata una battaglia vera, e non sono mancati i colpi di scena: a 3 giri dalla bandiera a scacchi Masetti ha avuto un grosso sovrasterzo all'uscita dell'ultima curva, evitando il testacoda ma non la perdita della seconda posizione a vantaggio di Fabbroni, mentre Delzoppo che era appena una manciata di secondi più indietro ha fiutato l'odore del podio e si è fatto ingolosire dall'opportunità, finendo così anche lui per perdere la macchina all'uscita dell'ultima curva al penultimo giro. L'impatto della sua auto contro il muro è stato violento e in teoria la sua gara avrebbe dovuto finire lì, ma purtroppo sappiamo tutti quanto Assetto Corsa sia permissivo anche con i danni impostati al massimo, e così il buon Delzoppo è riuscito senza nessun problema a completare i due giri che mancavano andandosi a prendere per grazia della Kunos un quarto posto non pienamente meritato.

Dopo il bellissimo sorpasso in pista su Masetti la gara di Giovanni De Salvo si è fatta in discesa e il giovane pilota del Jean Alesi eSports Academy ha tagliato il traguardo con ben 22" di vantaggio su Fabbroni, che può consolarsi con un best lap a soli 12 millesimi da quello del vincitore, segno che la velocità per provare a tenergli testa nelle prossime gare ce l'ha eccome. Gradino più basso del podio per Massimo Masetti, autore di una gara giudiziosa dove ha badato più che altro a gestire il consumo delle gomme per riuscire a completare i 58 giri di corsa con un solo pit stop, con l' unica piccola macchia rappresentata dall'errore a tre giri dalla fine, ma Fabbroni gli era incollato dietro e con gomme molto più performanti con tutta probabilità lo avrebbe sopravanzato comunque. Quarto posto come accennato in precedenza per Stefano Delzoppo, arrivato al traguardo con una monoposto..."azzoppata" dal botto violento che ha avuto al penultimo giro, ma in fin dei conti il suo vantaggio sul 5° classificato Alberto Spitaleri era così grande da spingerlo a rischiare, tanto su Assetto Corsa anche con un incidente violento al massimo si perde una manciata di secondi. Buon 5° posto per Spitaleri che è riuscito a tenere dietro l'altro alfiere del Jean Alesi eSports Academy Alex Turato, autore di una corsa un pò travagliata soprattutto quando è stato coinvolto da un rientro da straccio della licenza di Andrew Passarini, che è rientrato da un fuoripista tagliando tutta la sede stradale fregandosene dei piloti che stavano sopraggiungendo. Settimo posto per Cesare Penco, primo dei doppiati, mentre a completare la top ten abbiamo il già citato Passarini, Maurizio Turri Francesco Leone.

La prossima gara è in programma il 24 settembre in Cina sulla pista di Shanghai, sulla quale venne disputata anche la seconda gara della scorsa edizione del campionato FC1.  Una gara che si rivelò emozionante e ricca di colpi di scena, con la lotta per la vittoria che si decise anche qui con un episodio negli ultimissimi giri di gara, e che potete rivivere in questo articolo. Quanto all'edizione di quest'anno, sarebbe decisamente prematuro definirla un crocevia importante per il campionato, ma sta di fatto che la supremazia mostrata da De Salvo nella gara di apertura è di quelle che fanno veramente temere un dominio incontrastato per tutto l'arco del campionato. Guai però a dare giudizi affrettati perchè spesso i pronostici vengono completamente sovvertiti, è il caso ad esempio di Massimo Masetti, autentico dominatore della gara di apertura del campionato FC2 che ha chiuso la scorsa stagione di simracing ma poi coinvolto in errori, incidenti, e sfortune di vario genere (fra cui una disconnessione) che gli hanno impedito ben presto di lottare per il campionato, oppure ancor più eclatante è il caso di Gianfranco Giglioli nell' FC2 di due stagioni fa, autore di una prima gara del tutto incolore ed anonima in cui si qualificò 15° e concluse 9° a quasi 40" dal vincitore ma che poi di colpo ha trovato il bandolo della matassa compiendo una rimonta miracolosa in campionato e andando ad aggiudicarsi il campionato fra l'incredulità degli avversari che si sono visti soffiare il titolo da sotto il naso in maniera del tutto inaspettata. La gara sarà trasmessa in diretta streaming sul nostro canale Twitch nella sera di lunedì 24 settembre, e nel giro di 2-3 giorni sarà poi riproposta on demand anche sul nostro canale youtube insieme a tutte le gare delle stagioni passate.

Risultati Qualifiche e Gara

Classifica Campionato

 

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation