25 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Arrivare all'ultima gara di campionato con 18 punti di vantaggio sul più immediato inseguitore significa potersi concedere il lusso di concludere la corsa in nona posizione ed essere comunque sicuro di aggiudicarsi il titolo. È questa la situazione di Luigi Di Lorenzo, che dopo le disconnessioni che gli hanno tolto la possibilità di giocarsi gli ultimi due campionati GT3 e l'assenza per motivi sportivi reali che gli ha fatto perdere l' XGT dell'anno scorso, sembra ora finalmente avviato a vincere il suo primo titolo su SimRacingZone.net. Per lui a Poznan è andato tutto per il verso giusto, a cominciare dalla qualifica dove si è aggiudicato la pole con oltre 4 decimi di margine sul secondo, per poi andarsene indisturbato sin dai primi giri di gara e andarsi a prendere la terza vittoria in campionato con oltre 16" di vantaggio sul "redivivo" Darian Rojnic, finalmente tornato sui suoi livelli abituali e autore di una gara priva di errori come non succedeva addirittura dalla seconda gara a Mosport. I suoi rivali per il titolo Giuseppe Urso e Gianni Monaco non sono mai stati in grado di impensierire il leader, e si sono dovuti accontentare di fare gara l'uno sull'altro, col campione in carica Urso che grazie al 3° posto ottenuto in gara ha ridotto a soli 4 punti lo svantaggio da Monaco, un gap comunque relativamente confortante per l'alfiere del Fast & Aged che nell'ultima gara del campionato a meno che Urso non vinca può permettersi anche di finirgli due posizioni dietro.

  

Gara piuttosto lineare e priva di colpi di scena, con le prime 4 posizioni sul traguardo che rispecchiano perfettamente l'ordine di partenza.

Nonostante nell'intervista post-gara di Assen avesse detto di temere molto la gara di Poznan perchè avrebbe avuto pochissimo tempo per prepararsi, Luigi Di Lorenzo ha invece ottenuto la pole position con un vantaggio quasi imbarazzante (oltre 4 decimi) sul secondo classificato Darian Rojnic, con Urso Monaco in seconda fila e un ottimo Stefano Presenti 5° seguito da Federico Zippo alla sua miglior qualifica in carriera. Allo start non ci sono stati particolari colpi di scena così come per tutta la gara, a testimonianza però del fatto che i piloti dell' XGT sono in media molto più disciplinati di quelli dell' FC2 che ci regalano gare tanto emozionanti quanto disastrose dal punto di vista della condotta di gara. All'esatto opposto, nell' XGT abbiamo assistito a gare certamente più scontate e meno emozionanti dal punto di vista delle battaglie in pista, ma certamente molto più corrette e simili alle gare reali. Detto dei primi quattro che hanno affidato alla strategia ai box ogni tentativo di recuperare posizioni, senza riuscirci, a tenere alto l'interesse degli spettatori era la lotta per il 5° posto, con Presenti in difficoltà ed esposto così agli attacchi di Zippo Colombo, con Zippo che però dopo qualche giro ha commesso un errore coinvolgendo proprio Colombo e dando così respiro a Presenti, che ha tenuto la quinta posizione fino alla bandiera a scacchi. Alle spalle del quintetto di testa si era classificato Pasquale Minotti, ma una penalità per un drive through non scontato lo fa retrocedere in sesta posizione, con Emanuele Giacomella che eredita così il piazzamento nella top five. Un altro scambio di posizioni fra ordine di arrivo ufficioso e ufficiale c'è stato a cavallo del 7° e 8° posto fra Wlady Colombo Federico Zippo, col primo che aveva preceduto il pilota del Diasport Black salvo poi essere arretrato da una penalità per un contatto proprio con Zippo, col quale ha avuto ben due incidenti, uno nei primi giri quando non ha potuto evitare l'avversario che aveva perso la macchina all'uscita di una curva, e un altro nelle fasi avanzate della gara in cui lo ha mandato in testacoda prendendosi così la penalità. A chiudere la top ten abbiamo Alessio Minelli, primo fra i doppiati e coinvolto senza colpe in un incidente nelle fasi iniziali causato da un improvviso lag della wild card Fabio Tartaglia che ha compromesso oltre alla sua stessa gara e quella di Minelli anche quella di Selle Rossetti,.

 

L'ultima gara del campionato di disputerà al Nurburgring nella sua versione "normale", quella che ha ospitato fino a qualche anno fa i gran premi di Formula1. Una pista classica e conosciutissima dai simdrivers che in teoria non dovrebbe portare a stravolgimenti dei valori in campo, con Luigi Di Lorenzo grandissimo favorito per la vittoria del campionato, visto che come detto in precedenza per essere sicuro di aggiudicarsi il titolo gli basterebbe un 9° posto, che per lui equivale più o meno a guidare in retromarcia. Siamo però sicuri che Di Lorenzo darà il massimo e si impegnerà per ottenere il miglior risultato possibile, dato che nella classifica riservata ai team regna l'incertezza più assoluta con ben tre squadre con discrete possibilità di giocarsi il titolo: davanti a tutti il Fast & Aged che grazie sulla ritrovata forma di Darian Rojnic in quest'ultima gara ha accumulato un vantaggio di relativa sicurezza, con il Dragons Power MdL di Di Lorenzo Minelli staccato di 22 punti e che oltre a cercare un difficile assalto al primo posto deve anche difendersi dal Diasport White di Urso Miconi, distante solo di 4 punti. In uno scenario abbastanza incerto (specialmente per il secondo e terzo posto), avranno un ruolo di grande importanza le seconde guide, con Darian Rojnic (quasi una blasfemia definire un pilota del suo calibro "seconda guida") che errori a parte ha sempre dimostrato di essere nettamente più veloce di Miconi Minelli, per cui in assenza di particolari imprevisti ci sentiamo di dare i favori del pronostico al Fast & Aged non solo in virtù dei 22 punti di vantaggio, ma anche perchè ha la coppia di piloti globalmente migliore e più bilanciata. In ogni caso l'attesa per il verdetto è breve, perchè l'atto finale del campionato è previsto già lunedì 11 giugno, ovvero una sola settimana dopo la penultima gara. L'appuntamento come di consueto è per le 21:45, quando avrà inizio la diretta streaming.

Risultati e Classifiche

Related news: 

 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation