24 - 05 - 2018
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Il Campionato Italiano FC2 2018 prosegue anche in questa seconda gara sotto il segno del Fast & Aged, capace di mettere tre dei suoi quattro piloti davanti a tutti in qualifica e poi di occupare i primi due gradini del podio in una gara che non è mai stata in discussione, in quanto l'unico dubbio era se avrebbe vinto Alex Tarantino oppure il "cugino di squadra" Francesco Montereale, membro del secondo team chiamato Fast & Aged Speed Demons. Alle loro spalle però Massimo Masetti non è riuscito a completare il trio e anzi è incappato in una gara decisamente negativa e piena di sbavature come fra l'altro gli era successo l'anno scorso proprio qui a Hockenheim quando dopo essere stato tamponato alla partenza aveva commesso qualche errore mentre cercava la rimonta. Anche qui gli unici in grado di tenere testa allo squadrone del Fast & Aged sono stati i due alfieri del Dragons Power Gaming, con Danilo Santoro terzo e in grado di resistere fino all'ultimo all'assalto di Masetti, anche se i 20" che lo separano dalla vetta non sono pochi, e con Daniele Pasquali 5° nonostante un drive through per eccesso di tagli che gli ha tolto un possibile 4° posto. La gara ha inoltre segnato l'uscita di scena dalla lotta per le posizioni che contano del velocissimo Kristian Notari, buon 6° in qualifica ma poi coinvolto sin da subito senza colpe nella carambola della prima curva e infine vittima di problemi di connessione che ne hanno decretato il ritiro, stessa sorte per Dario De Vita, anche lui incolpevolmente danneggiato alla prima curva e poi autore di qualche errore di troppo nella foga di recuperare. 

Anche quest'anno la prima curva di Hockenheim ha mietuto non poche vittime: un contatto fra Passarini e Notari ha scatenato il panico alle spalle dei piloti di testa, con quasi mezzo schieramento coinvolto.

Come già anticipato in precedenza, le qualifiche sono state un affare privato fra i due team del Fast & Aged, con Francesco Montereale che ha strappato la pole ad Alex Tarantino di soli 16 millesimi. Seconda fila per Masetti Pasquali, con Santoro subito dietro. Stavolta le scelte strategiche in qualifica fra i vari piloti sono state uniformi, si sono tutti qualificati con le gomme Soft perchè le Hard erano davvero troppo più lente, e oltre a costringere a partire dal fondo della griglia avrebbero costretto i piloti che le avessero scelte anche ad un primo stint di gara lentissimo. Allo start i primi 5 sono passati indenni senza far registrare cambiamenti di posizione, mentre alle loro spalle un contatto fra Passarini Notari ha scatenato il panico generando una mega carambola che ha coinvolto quasi metà dei piloti in pista; a rimetterci maggiormente lo stesso Notari, oltre a De Vita, Pagano, Tizzanini, Terzi e Palladini, ma numerosi altri piloti hanno rimediato danni ingenti pur non finendo in testacoda o fuori pista. Sempre nel corso del primo giro Pasquali è arrivato lungo al tornante rischiando seriamente di silurare Masetti, ma con una brusca sterzata all'ultimo istante il pilota del Dragons Power Gaming è riuscito ad evitare il disastro senza neanche perdere posizioni.

 

Al 4° giro  Alex Tarantino ha affondato una gran staccata all'esterno del tornantino riuscendo a rimanere affiancato a Montereale anche lungo il rettilineo successivo, completando il sorpasso che gli è valso la vittoria nella controcurva successiva.

Dopo i primi giri di studio, Alex Tarantino ha rotto gli indugi e al 4° giro si è portato in prima posizione scavalcando Francesco Montereale sfruttando il DRS e portando l'attacco all'esterno del tornantino, rimanendo affiancato al rivale anche nel rettilineo successivo nonostante la traiettoria esterna e completando la manovra nella successiva piega verso destra, sempre all'esterno. Montereale ha risposto cercando l'undercut effettuando il pit stop all'8° giro, con Tarantino che si è fermato alla tornata successiva riuscendo a rientrare in pista davanti al rivale, che ha anzi rischiato seriamente di farsi beffare da Massimo Masetti: le gomme Hard sono evidentemente troppo lente e difficili da mandare in temperatura, e non sono risultate più veloci delle gomme Soft usurate, rendendo quindi non conveniente l'undercut, tanto che Pasquali, fermatosi un altro giro dopo, è rientrato in pista davanti a Masetti, che proprio nel momento in cui si è visto il rivale davanti si è girato riuscendo solo per un soffio ad evitare di urtare le barriere, ma perdendo anche la posizione da Danilo Santoro.

 

Seconda parte di gara infiammata dalla lotta a tre per il terzo posto fra Pasquali, Santoro e Masetti, che non si sono certo risparmiati e hanno entusiasmato gli spettatori fino all'ultimo.

Con Francesco Montereale che seppur sempre vicino a Tarantino non è mai riuscito a cercare un attacco, a tenere banco nell'ultima metà di gara è stata la lotta per il 3° posto fra i due alfieri del Dragons Power Gaming Massimo Masetti in rimonta dopo l'errore nelle fasi iniziali. Dopo parecchi giri di studio Masetti è riuscito a portarsi in quarta posizione sopravanzando Danilo Santoro, ma poi al giro successivo da tamponato lievemente Pasquali facendolo intraversare e permettendo a Santoro di passarli entrambi in un colpo solo. Il pilota del Fast & Aged ne aveva chiaramente di più, ma come ogni tanto gli capita quando è costretto ad inseguire non è riuscito ad avere la freddezza di impostare una manovra di sorpasso pulita, così è finito per tamponare Pasquali una seconda volta, mandandolo quasi in testacoda e dando respiro a Santoro, che poteva a quel punto disporre di un paio di secondi di vantaggio e la certezza che Masetti avrebbe ricevuto qualche secondo di penalità. A facilitargli ulteriormente la rincorsa al gradino più basso del podio ci si è messo anche il drive through comminato a Daniele Pasquali per eccesso di tagli, penalità che lo ha fatto scivolare troppo indietro per poter approfittare dei 10" totali di penalità che sono stati dati al pilota del Fast & Aged al termine della gara. La vittoria va così ad Alex Tarantino che si issa anche in testa alla classifica di campionato con 5 punti di margine, mentre Francesco Montereale conclude al 2° posto e sale in terza posizione generale a -10 dalla vetta, con Danilo Santoro che completa il podio davanti a Massimo Masetti e a Daniele Pasquali. Ottimo 6° posto di Lorenzo De Ciutiis seguito da Dominici, David Montereale, Giannetto Martelli.

La prossima gara si disputerà mercoledì 9 maggio sulla pista cittadina di Valencia, quella che ha ospitato il gran premio di formula1 dal 2008 al 2012 e che l'anno scorso era stata teatro della penultima prova del campionato; una gara veramente "esplosiva", piena di colpi di scena di ogni tipo che potete rivivere in questo articolo. Sicuramente Massimo Masetti Alex Tarantino sperano che quest'anno la loro gara vada in modo del tutto diverso rispetto all'anno scorso, quando conclusero rispettivamente al 13° e 10° posto perdendo una grossa fetta di opportunità di lottare per il titolo, ma altrettanto certamente anche i due alfieri del Dragons Power Gaming cercheranno di non ripetere l'incredibile pasticcio ai box dello scorso anno, quando dopo essere arrivati in fondo alla pitlane senza aver trovato la loro piazzola hanno entrambi percorso simultaneamente la corsia box in retromarcia, buttando alle ortiche una possibile vittoria. Quest'anno c'è la variabile aggiuntiva del nuovo regolamento riguardante le gomme, con Supersoft Medie selezionate per la gara; da un lato abbiamo la mescola più veloce in assoluto che però soffre di surriscaldamento e offre una durata limitata, mentre dall'altra abbiamo una mescola più lenta sul giro singolo ma che potrebbe teoricamente coprire l'intera distanza di gara senza troppi problemi, quindi chi sceglierà di qualificarsi con le Medie partirà inevitabilmente più indietro ma poi avrà il vantaggio di poter effettuare il pit stop obbligatorio nel momento che ritiene più congeniale, probabilmente a non più di 5-6 giri dalla bandiera a scacchi dato che più o meno quella è la durata prevista delle Supersoft. L'appuntamento è per le 21:30 quando avrà inizio la diretta streaming sul nostro canale youtube

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation