11 - 12 - 2018
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max


Le prime due tappe del Campionato italiano rF2 hanno regalato una grande sfida tra due dei team italiani più importanti su rFactor 2, Pescara SHS e Bluebolt Racing. Ma hanno tenuto accesi gli entusiasmi del pubblico anche i simdriver della Strato Racing, per quanto ne il velocissimo Guglielmo Matti ne il competitivo Gianluca Rosi siano riusciti a concretizzare il loro ottimo potenziale nelle prime due tappe del Campionato.

A BARCELLONA SARACINO SQUALIFICATO

Giuseppe Saracino e Alessandro Fantinati, con la Bluebolt Racing, sono i grandi protagonista in qualifica, ma vengono entrambi costretti ad abbandonare i propositi di Pole Position grazie ad un grandissimo giro di Eros Masciulli, che ferma il cronometro sul tempo di 1.19.903, un decimo meglio di Fantinati e due decimi più forte di Giuseppe Saracino e Guglielmo Matti, quarto con la prima delle Strato Racing. Michael Francesconi è quinto davanti a Gianluca Rosi, Christian Pasqual, Massimo Bonifacio, Gianfranco Pagoto e Adriano Oppecini. Tra i debuttanti il migliore è Riccardo Vincenzi, che raccoglie un buon tredicesimo posto con il team Red Force.

Al via Eros Masciulli tiene il comando con le mescole Soft, mentre Alessandro Fantinati si fa bruciare da Giuseppe Saracino e Guglielmo Matti, tutti su soft. Mentre Fantinati sprofonda giro dopo giro fino alla nona posizione, davanti Eros Masciulli va in sofferenza prima degli avversari, e perde la testa della corsa a favore di Giuseppe Saracino, che sembra non subire un calo prestazionale. Saracino si ferma al tredicesimo giro mentre Eros Masciulli ritarda la sosta al quindicesimo, errore che gli costerà la perdita della posizione a favore di Christian Pasqual e Michael Francesconi. Giuseppe Saracino arriva trionfante al traguardo mentre alle sue spalle Pasqual rovina la sua gara perdendo al 34° giro il podio a favore di Gianfranco Pagoto, che partito con gomme medie ha effettuato una straordinaria rimonta nel finale con le soft fino al secondo posto, ed Eros Masciulli sul gradino più basso del podio. Quarto è Michael Francesconi mentre Guglielmo Matti, in seguito ad un contatto con Fantinati dopo la prima sosta, conclude in quinta posizione togliendosi comunque la soddisfazione del giro più veloce della corsa con il tempo di 1.21.306. Christian Pasqual è sesto, davanti ad Alessio Spinelli, Adriano Oppecini e Mario Sangiorgi.

Nel dopo gara, in seguito a precedente segnalazione del portale ERS, lo staff ha riscontrato anomalie sul consumo degli pneumatici di Giuseppe Saracino, che aveva consumato gli pneumatici in maniera inferiore e inverosimile rispetto al resto del gruppo. La DG ha squalificato Saracino dall'evento, sancendo la vittoria Di Gianfranco Pagoto, ed il podio per Eros Masciulli  e Michael Francesconi.

DOPPIETTA PESCARA SHS AL RED BULL RING

Sul circuito Austriaco c'è grande spettacolo in qualifica con la Pole Position fatta segnare a sorpresa dall'aggressivissimo Alessandro Fantinati, che con il tempo di 1.08.518 riesce a relegare in seconda posizione un velocissimo Guglielmo Matti per appena 35 millesimi. In difficoltà tutti gli altri, con Christian Pasqual che apre la seconda fila davanti a Michael Francesconi, entrambi con oltre due decimi di ritardo. In terza fila Gianfranco Pagoto precede Gianluca Rosi, mentre in quarta fila si piazzano a sorpresa Massimo Bonifacio e Domenico Mallardo. A chiudere la Top Ten Alessio Spinelli.

Allo scatto al via parte benissimo Alessandro Fantinati che tiene il comando, dietro invece Guglielmo Matti si trova subito in battaglia serrata con Christian Pasqual, che riesce a sopravanzarlo al quarto giro, conquistando il secondo posto. In quarta posizione Michael Francesconi, mentre dietro Gianfranco Pagoto viene sopravanzato al primo giro da Gianluca Rosi, che gli strappa la quinta posizione. A centro gruppo un serio contatto coinvolge Bonifacio e Mallardo e permette a Matteo Smaila, scattato in dodicesima posizione, di risalire fino al settimo posto.

Alessandro Fantinati, unico simdriver partito con mescola supersoft, cede il comando al 15° passaggio per effettuare la sua sosta, lasciando via totalmente libera alle Pescara SHS di Michael Francesconi e Gianfranco Pagoto, che festeggiano una straordinaria doppietta. Le Bluebolt Tigers si difendono comunque benissimo con Alessandro Fantinati che chiude il podio davanti al compagno Christian Pasqual. Da sottolineare che al 23° giro la Strato Racing di Guglielmo Matti era passata al comando subendo il sorpasso da Michael Francesconi quattro tornate dopo. In battaglia serrata, Guglielmo è finito a contatto con Christian Pasqual, perdendo la zona punti. Ottima la quinta posizione di Adriano Oppecini, che ha concluso la propria gara davanti a Gianluca Rosi, Alessio Spinelli, Eros Masciulli, l'ottimo Riccardo Vincenzi e Mihajlo Vicentijevic.

Parleremo della terza tappa appena saranno confermate le eventuali Sanzioni Disciplinari dalla DG, penalità che vengono pubblicate con dei giorni di ritardo di cui lo staff si scusa con i partecipanti al Campionato.

Related news: 

 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation