24 - 05 - 2018
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

E' finita come da pronostico la corsa al titolo di campione italiano GT3 2017/2018, con Kevin Siggy Danilo Santoro a dividersi il titolo assoluto e quello Endurance e il Drive-in Autosport che con il giovane austriaco e Matteo Lorenzetti ha vinto la classifica riservata ai team con 16 punti di margine sul dp Stealth Racing di Danilo Santoro Daniele Pasquali. Per il team di Paolo Davide Lumia in ambito SimRacingZone.net si tratta del secondo titolo piloti dopo il Campionato Italiano ACF4 vinto da Antonio Di Gilio l'anno scorso e della prima affermazione assoluta nella classifica riservata ai team, dopo il 2° posto nell' ACF4 2016 e il terzo nella scorsa edizione del GT3. Titoli tuttavia non esattamente scontati soprattutto dopo le qualifiche, che avevano visto Danilo Santoro ottenere il 4° miglior tempo e Kevin Siggy solo 9° appena davanti al compagno di squadra; con Santoro vincente la posizione di Siggy sarebbe stata veramente al limite, se avesse perso anche una sola posizione avrebbe perso la leadership in classifica, e il 2° posto di Daniele Pasquali confrontato al 10° di Matteo Lorenzetti destava qualche preoccupazione anche per la classifica team. Preoccupazioni che sono svanite già nei primi minuti di gara, quando Kevin Siggy ha rapidamente superato Dos Santos portandosi all'8° posto e poi insieme a Matteo Lorenzetti ha guadagnato altre due posizioni per un contatto fra Di Lorenzo Tartaglia. Da quel momento in avanti la lotta per i due titoli assoluti si era di fatto chiusa, e Siggy una volta liberatosi mentalmente dalla pressione ha potuto iniziare a spingere per cercare di raggiungere Santoro per giocarsela anche per il titolo Endurance, ma il vantaggio accumulato dall'alfiere del dp Stealth Racing nelle fasi iniziali era troppo grande per essere colmato.

 

Con questo sorpasso sul sorpendente poleman Alessio Minelli in fondo al rettilineo principale dopo circa 15 minuti di gara, Stefano Delzoppo si è portato in prima posizione e ha poi accumulato un vantaggio incolmabile per gli avversari, ma un incredibile disconnessione al penultimo giro gli ha tolto quella che sarebbe stata una vittoria meritatissima.

In pista ovviamente non c'erano soltanto i contendenti al titolo, e a ricordarcelo sono stati in particolare Alessio Minelli e Stefano Delzoppo: il primo ha siglato una sorprendente pole position (la sua prima in carriera) con oltre 2 decimi di margine, mentre il secondo dopo essere partito dalla quinta posizione ha messo a segno un sorpasso dopo l'altro e dopo un quarto d'ora di gara si era già portato in prima posizione, riuscendo poi a tenere un ritmo inarrivabile per tutta la gara che gli ha permesso di accumulare oltre 10" di vantaggio sul suo più immediato inseguitore, salvo poi essere incredibilmente costretto alla resa da problemi di connessione al penultimo giro dopo quasi due ore di gara; una vera beffa per lui, che era davvero ad un passo dall'ottenere la seconda vittoria in carriera dopo quella che aveva ottenuto al suo debutto assoluto su SimRacingZone.net quando corse in Austria in ACF4 come sostituto di Gianluca Rosi. Per Alessio Minelli invece un gran 3° posto finale dopo essersi ripreso a 20 minuti dalla fine la posizione su Pasquali che aveva perso con un pit stop troppo anticipato.

Con la vittoria di quest'ultimo appuntamento al Fuji Danilo Santoro ha fatto suo il Trofeo Endurance, riservato alle sole gare dalla durata di 2 ore, battendo Kevin Siggy di soli 4 punti. Alla fine un titolo a testa e tutti contenti

Dopo aver recuperato qualche posizione fra sorpassi ed errori degli avversari, Kevin Siggy ha potuto affrontare la seconda parte di gara con maggiore tranquillità, e ha dato sfogo a tutto il suo potenziale velocistico, con l'intento di provare a riprendere Danilo Santoro per aggiudicarsi anche il Trofeo Endurance; in questa particolare classifica che considera solo le 4 gare dalla durata di 2 ore, i due erano perfettamente appaiati, per cui non c'era nessun calcolo da fare, il titolo lo avrebbe vinto chi dei due sarebbe riuscito a terminare la gara davanti al rivale. Il fatto di essere rimasto nel traffico nelle fasi iniziali di gara ha penalizzato non poco la rincorsa di Kevin Siggy che nei primi minuti di gara aveva già accumulato un ritardo importante, ma sorpassi decisi uniti ad una scelta praticamente perfetta del momento in cui effettuare la sosta ai box gli hanno permesso di superare tutti i piloti che lo dividevano da Danilo Santoro, anche se il suo svantaggio era comunque di poco inferiore ai 10" e quindi non colmabile in assenza di errori del pilota del dp Stealth Racing. L'unico scossone nelle zone alte della classifica è rappresentato dalla sfortunatissima disconnessione del leader Stefano Delzoppo a un minuto e mezzo dalla fine, che ha consegnato le prime due posizioni della gara ai due più grandi protagonisti del campionato, con Danilo Santoro vincitore di gara e Trofeo Endurance Kevin Siggy vincitore del titolo assoluto e insieme a Matteo Lorenzetti (10° all'arrivo) del titolo riservato ai team. Si potrebbe dire un titolo a testa e tutti contenti, eppure c'è certamente grande rammarico per Luigi Di Lorenzo, rimasto coinvolto in una collisione con Fabio Tartaglia e 5° sotto la bandiera a scacchi e a bocca asciutta in campionato per colpa della disconnessione in Belgio che lo ha estromesso in un colpo solo dalla lotta per entrambi i titoli; i 44 punti che lo separano dalla vetta di entrambi i campionati sono lì a testimoniare che avrebbe certamente potuto lottare ad armi pari con Siggy Santoro, anche considerando che al momento della disconnessione in Belgio era 1° e aveva quindi virtualmente 50 punti in più in cascina...certo poi in caso di vittoria a Spa avrebbe corso le gare successive con una macchina molto più pesante e forse non avrebbe vinto le gare successive, ma quello che si può dire per certo è che sarebbe stato della partita e avrebbe reso il finale di questa seconda edizione del Campionato italiano GT3 ancora più bella ed avvincente.

Classifiche gare e Campionato

 

 

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation