14 - 12 - 2017
Sponsors

nextlevelracing.com

rackservice.org

razerone.com

netgear.it

primi sui motori con e-max

A poche ore dalla quinta prova del Campionato Italiano GT3 2017/2018 che avrà luogo sulla pista di Portimao e che sarà trasmessa in diretta streaming a partire dalle 21:15, è giunto il momento di un altro flashback su una gara dell'edizione dello scorso anno. Non essendosi corso in Portogallo nella scorsa stagione, il nostro flashback sarà relativo alla terza gara del campionato dell'anno scorso, tenutasi a Road America.

Il Gp di Road America 2016 è iniziato subito con un brutto incidente: un contatto fra Mantovani e Pasquali ha poi coinvolto anche Luigi Di Lorenzo, facendolo subito uscire di scena.

In qualifica a svettare sono stati i due del Team Racing On3 Michele Chesini Paolo Muià, con Giuseppe Urso e Alessio Minelli in terza e quarta posizione. Sesto posto per Luigi Di Lorenzo, appesantito dalla zavorra ottenuta in seguito alla vittoria della gara precedente al Nurburgring. Il primo colpo di scena si è verificato già allo start, con un contatto fra Daniele Pasquali Andrea Mantovani che ha fatto finire quest'utimo addosso a Luigi Di Lorenzo, con i due che sono finiti violentemente contro il guardrail e sprofondati nelle ultimissime posizioni con danni ingenti alle loro auto. Come se la sua gara non fosse già stata abbastanza compromessa, al quarto giro Luigi Di Lorenzo ha avuto anche una disconnessione, che lo ha costretto al secondo ritiro in tre gare.

Ottimo inizio di gara per Giuseppe Urso, che si è subito portato in seconda posizione scavalcando Michele Chesini

In questi primi giri si segnala il grande sorpasso di Giuseppe Urso ai danni di Michele Chesini per il 2° posto, e anche una grande competitività dei piloti al volante della Nissan Gt-R, con Matteo Sorgiacomo, Daniele Pasquali Alessio Baruzzo in quarta, quinta e sesta posizione. All'inizio del sesto giro c'è però stato un brutto incidente fra Matteo Sorgiacomo Michele Chesini, causato molto probabilmente da lag, che ha fatto finire Sorgiacomo nella via di fuga e contro il muro di gomme, costringendolo a ritirarsi pochi minuti più avanti.

Gara caratterizzata da problemi tecnici che hanno afflitto più di qualche pilota: al 9° giro un episodio di lag ha causato questo brutto incidente fra Baruzzo e Pasquali mentre erano in lotta per il 4° posto, con quest'ultimo costretto al ritiro

Al nono giro un altro brutto incidente causato dal lag, con Daniele Pasquali che è stato tamponato e spedito contro il guardrail da Alessio Baruzzo mentre erano in lotta per il 4° posto; per Baruzzo nessun tipo di danno dato che l'incidente è stato causato da una laggata dell'avversario, mentre Daniele Pasquali è stato costretto a rientrare immediatamente ai box per riparare la sua Nissan perdendo così oltre un giro, per poi ritirarsi dalla gara qualche minuto più tardi. Intanto a cavallo del 14°-15° giro sui 28 previsti sono iniziate le soste ai box, con il grande colpo di scena del drive through inferto a Giuseppe Urso per eccesso di velocità in corsia box; un vero peccato, perchè Urso era in seconda posizione e stava fino a quel momento tenendo a bada egregiamente Michele Chesini. A sorpresa però sono stati ben pochi i piloti che hanno optato per una strategia con fermata ai box, in quanto la maggior parte dei simdriver ha deciso di non effettuare pit stop; fra questi i due alfieri del Team Racing On3, che con il pit di Urso hanno avuto la doppietta servita su un piatto di argento, mentre Baruzzo Urso dopo le loro soste sono sprofondati rispettivamente in decima e quindicesima posizione. A trarre maggiormente vantaggio dalla scelta di non fermarsi sono stati Bernardo Iraci, Alessio Minelli e Rens Klop, risaliti alle spalle dei due del Team Racing On3.

Bella la lotta negli ultimi giri per il terzo posto fra Bernardo Iraci e Alessio Minelli, col polacco del Drive-in Autosport che è riuscito a resistere

A tenere banco nelle ultime tornate è stata la lotta per il 3° posto fra Bernardo Iraci Alessio Minelli, risoltasi a favore del primo dopo che Minelli aveva rischiato il testacoda dopo un attacco al penultimo giro. Doppietta Team Racing On3 con Paolo Muià davanti a Michele Chesini, con Bernardo Iraci, Alessio Minelli Rens Klop a completare la top five, con l'olandese della Musto Racing in particolare che ha fatto davvero una bella rimonta dato che era partito 16°. Gara non particolarmente esaltante ma molto proficua in termini di risultati per Mauricio Dos Santos, 6° al traguardo, seguito dall' ottimo Fabio Ciambella al volante della poco competitiva Audi R8 LMS. Dopo essere stato a lungo in quarta posizione, Alessio Baruzzo ha concluso all' 8° posto dopo essersi fermato ai box per rifornimento e cambio gomme a differenza di molti altri piloti, mentre la top ten è stata completata da Alessandro Miconi Paolo Davide Lumia, con quest'ultimo in particolare che ha recuperato dopo essere sprofondato nelle ultime posizioni per un testacoda nelle fasi iniziali di gara. Solo 11° Giuseppe Urso, 2° per tutto il primo stint di gara ma doppiamente beffato dalla strategia sbagliata, in quanto non solo ha fatto un pit stop a differenza della quasi totalità degli avversari, ma si è preso anche un drive through per eccesso di velocità in pitlane. 

Risultati Gara

Gallery

Dopo aver parlato della gara dello scorso anno è ora di pensare a stasera, quando a Portimao andrà in scena una delle gare decisive per il campionato. Dopo la sfortunatissima disconnessione in Belgio mentre era al comando, Luigi Di Lorenzo è praticamente obbligato a vincerle tutte per avere ancora qualche speranza di finire nei primi tre posti in campionato, e almeno qui avrà il vantaggio di non avere neanche un chilo di zavorra, a differenza dei suoi diretti rivali per il campionato che sono parecchio appesantiti. Zero zavorra anche per Gianni Monaco, che a suon di sesti posti senza la minima battuta di arresto è pienamente in lotta per il titolo, e il miglior tempo assoluto ottenuto sul server in queste due settimane di allenamento lascia pensare che quella di stasera potrebbe essere la gara della svolta per lui. Appare invece in difficoltà il zavorratissimo leader del campionato Kevin Siggy, che potrebbe incappare in una gara dove accontentarsi semplicemente di un piazzamento a ridosso della top ten come accaduto a Di Lorenzo Santoro Monza. Sarà una gara certamente interessante da seguire, in quanto fra piloti senza zavorra che sono quasi all'ultima chiamata in chiave campionato e piloti zavorrati che cercheranno di limitare i danni non ci sarà assolutamente da annoiarsi. L'appuntamento è per poco prima delle 21:30 di stasera 27 novembre, quando avrà inizio la diretta streaming dell'evento.    

 Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada