21 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

La prima tappa del Campionato italiano F1 2017, tenutasi nello storico circuito di Monza dove i protagonisti della competizione hanno affrontato 27 giri tiratissimi, ha visto la Pescara SHS, all'esordio su console dopo l'enorme mole di vittorie ottenute su PC, mettere a segno la prima doppietta stagionale. La Pescara SHS molto intelligentemente ha scelto come porta colori il romano Pino Macrì, indubbiamente uno dei Simdriver più veloci  al mondo per quel che riguarda la serie F1 della Codemasters. Ma il compagno di squadra Omar Panebianco non è stato da meno visto che è riuscito a mettergli pressione per tutte le sessioni di qualifica, pagando dazio solo nel ritmo gara, e dimostrandosi come unico degno rivale su questa tipologia di tracciato.


Il Gran Premio di Monza è stato molto travagliato sin dai primi minuti, quando un crash della sala di gioco ha dovuto far annullare le sessioni di Q1 e Q2 gia svoltesi in condizioni di bagnato, per effettuare una sola sessione rapida prima della gara sull'asciutto. In entrambe le sessioni nonostante i cambiamenti climatici, Pino Macrì si è imposto sugli avversari, strappando alla fine il tempo di 1.20.461, quasi due decimi meglio del compagno e con oltre mezzo secondo sul terzo classificato, Mirko Attanasio. Al via della corsa, Macrì è scattato molto bene tenendosi alla larga dai guai e conducendo una gara impeccabile fino al traguardo, aumentando il proprio vantaggio gia nei primissimi giri di oltre due secondi sul proprio compagno, che ha invece avuto un'incertezza al via e si è trovato a lottare nei primi giri con Mirko Attanasio per recuperare la seconda posizione, perdendo cosi contatto dal compagno.

Le due Mercedes si limitano a controllare gli altri, mentre per il terzo posto i duelli si sprecano. Mirko Attanasio sul ritmo gara ha molto da migliorare, mentre Michael Negri e Andrea Zabberoni ingaggiano un duello durissimo, che agevola in realtà il ritorno di Luigi Iannaccio, che scattato decimo ha preso il via montando pneumatici di mescola Soft, a differenza di tutti i concorrenti davanti a lui. La scelta lo premia in modo inaspettato, tanto da permettergli di festeggiare sul terzo gradino del podio, davanti al compagno Zabberoni che dopo un GP davvero sofferto riesce ad avere la meglio su Michael Negri e Mirko Attanasio.
Pino Macrì apre quindi questa sua seconda stagione con un importante Hat-Trick ( Pole, Vittoria e Giro Veloce ) e fa subito capire agli avversari che anche senza aiuti sarà lui l’uomo da battere per chi ambisce al titolo tricolore alla fine del campionato.



Andiamo ad intervistare i tre fantastici protagonisti di questa prima gara, in ordine, Luigi Iannaccio, Omar Panebianco ed il vincitore Pino Macrì.

Luigi Iannaccio “ Luigi 91”
Ciao Luigi, come l'anno scorso esordisci con un ottimo podio dopo una bella rimonta, quest'anno credi di riuscire a terminare tra i top3 a fine campionato ora che gli aiuti sono off?
Sicuramente adesso che gli aiuti sono off mi sento più competitivo, ho un ottimo controllo del mezzo e lotterò per la TOP 3 con costanza.
Raccontaci la tua qualifica.
In qualifica purtroppo non sono riuscito a mettere insieme un buon giro a causa del traffico, data la brevità della sessione. Ed è stata proprio la qualifica a non permettermi di lottare per qualcosa in più in gara, le lotte che ho dovuto ingaggiare per la rimonta sono state dispendiose sia per le gomme che per il carburante.
In gara avevi un ritmo superiore a quanto fatto vedere nelle prove, avevi un assetto da gara?
L'assetto era bilanciato per entrambe le sessioni. Il problema in qualifica è stato il traffico ho sbagliato il tempismo per uscire dai box.
Prossima tappa Ungheria, ti piace la pista? Pensi a goderti questo podio o sei già proiettato verso l’hungaroring?
Ora sono già proiettato verso l'hungaroring dove mi concentrerò per una qualifica migliore per infastidire i due della Pescara SHS, sono fiducioso sulle mie qualità velocistiche.

Omar Panebianco “LucioMas”
Ciao Lucio, gran qualifica e gran gara, l'anno scorso non sei riuscito ad esordire con un podio mentre quest'anno si, che obiettivi hai in questa stagione? Raccontaci la tua gara
Ciao, oggi è stato un piacere esordire con la Pescara SHS e ottenere questo gran risultato. Avrei da recriminare solo sull’ultimo tentativo in qualifica, dove ho finito il carburante prima della Parabolica non potendo terminare un giro, circa due decimi migliore del precedente, che forse mi avrebbe permesso di ottenere la pole position; ma soprattutto c’è da migliorare in partenza dove oggi ho perso ogni possibilità di lottare per la vittoria.
Tutto sommato mi ritengo soddisfatto del mio ritmo di gara che in alcune fasi era praticamente al millesimo col mio compagno di squadra.  Sono ottimista per il proseguimento del campionato. Ora mi concentrerò gara su gara e vedremo alla fine cosa ne uscirà. L’obiettivo è di migliorarsi sempre di più corsa dopo corsa.
Prossima settimana si correrà su un tracciato completamente diverso come fisionomia rispetto a Monza, l'hungaroring, come ti trovi in quella? Pensi di replicare questo fantastico risultato ?
L’Hungaroring è un pista che storicamente mi piace anche se sinceramente non ci ho ancora girato quest’anno. È una pista più guidata e per questo mi intriga molto. Non vedo l’ora di correrci.
Avvicinare ancor di più Pino non sarà semplice ma non do nulla per scontato. Certo che come team, bissare il risultato di oggi sarebbe fantastico.

Pino Macrì “Pino F1”
E adesso passiamo al vincitore, ciao Pino, Pole Position, Giro Veloce e Vittoria, hai voluto mandare subito un messaggio ai tuoi rivali di chi sia il più forte sin da subito?
Innanzitutto buonasera, è  sempre un piacere rispondere alle vostre domande, io non mando messaggi, non sono un postino ma un pilota che sa quello che vuole e sa cosa fare per ottenerlo.
Per quanto riguarda l’intero appuntamento sono ovviamente felice dei punti e della prima vittoria stagionale, ma non troppo felice di me stesso, specialmente in qualifica,
perché in gara sono riuscito a gestire perfettamente gap e pneumatici. In qualifica, come dicevo, con gomma SuperSoft, in tutte le simulazioni che ho fatto, alcune anche con il mio compagno di team (luciomas ndr) non andavo mai sopra l’1.20.1, con la maggior parte dei tentativi 1.19.9 , questi tempi uscivano sempre al secondo tentativo quindi col secondo set di gomme. Purtroppo, data la singolarità del contesto, considerando che dovevamo effettuare qualifiche complete invece in virtù dei problemi alla stanza abbiamo dovute farle brevi, non sapevo con che gomme partire perché tutte le prove fatte prima erano ovviamente basate sul regolamento “normale” senza imprevisti, che appunto, prevede qualifiche complete, quindi ho aspettato tanto, forse troppo per vedere con che gomme uscivano gli altri, ma i Top5 facevano lo stesso mio ragionamento quindi non è uscito nessuno, solo LucioMas è uscito all’inizio delle qualifiche avendo così la possibilità di fare più tentativi, mentre io ho potuto effettuare solo 1 giro lanciato di gomma nuova, che non mi ha permesso di esprimere tutto il potenziale sul giro secco, ma che fortunatamente è stato sufficiente per la Pole, ma con 1.20.4 ho rischiato veramente tanto di partire in seconda fila, però sono stato fortunato che anche gli altri non sono riusciti a fare 2 tentativi perché sono usciti tardi come me, l’unico che poteva rubarmi la Pole era Omar (luciomas ndr) che come detto prima è stato più sicuro della scelta di mescola, fortunatamente è andata bene, ma dovrò fare in modo di non ritrovarmi più in questa situazione.
Quest’anno pensi che c’è qualcuno che potrebbe batterti o comunque darti fastidio visto che il 2016 ti ha visto come unico dominatore?
Guarda, quando correvo nella realtà, i primi tempi quando ero un ragazzino 10, 11 anni.. ero ossessionato da quello che facevano gli altri, scendevo dal mezzo e neanche il tempo di vedere quanto avevo girato io che chiedevo quanto avevano fatto gli altri, avevo la perenne paura che ci fosse qualcuno più veloce di me, ogni qual volta non riuscivo a vincere a causa di queste contorsioni mentali, stavo male per settimane. I miei meccanici, mio padre, hanno avuto un ruolo fondamentale in questo, perché attraverso un vero e proprio percorso improntato sulla psicologia mi hanno fatto capire che eravamo i più veloci in tutte le piste in cui andavamo, e l’unico mio vero rivale era me stesso, i mostri che avevo dentro di me, timori ansie e tensioni che potevano distruggerti qualora non le controllassi. Ho iniziato a vedere le corse sotto un altra luce, sotto una prospettiva che centrava l’attenzione solo su di me, ho iniziato a non preoccuparmi più del tempo che facevano gli altri o chi avevo come avversario, lavoravo solo su di me, avevo capito che se mi presentavo al momento decisivo concentrato e al top delle mie potenzialità sarebbe stato sufficiente per la vittoria, chiunque ci fosse a correre con me. Quindi alla domanda ti rispondo che non penso agli altri, chi c’è, chi non c’è o chi potrebbe esserci, penso solo ad estrapolare tutto il potenziale che posso dare, con impegno ma con serenità rispetto alla mia persona.
La prossima prova del campionato farà tappa in Ungheria, pensi di ripetere questo risultato?
Ovviamente, darò il 110% come tutte le 61 gare che ho fatto fino adesso nel simracing, ma ogni gara è a se , ci sono molte variabili e circostanze diverse, bisogna essere forti ad adeguarsi subito a possibili cambiamenti e capovolgimenti di situazioni. L’Hungaroring è una pista che mi piace, molto più tecnica di Monza, credo che li i distacchi nonostante il tracciato sia più corto saranno maggiorati, il pilota si esalta di più.

Il video della gara non è purtroppo disponibile per un blocco della FOM sulla sigla F1 2017 contenuta nel gioco stesso. Vi proponiamo quindi la bellissima gara tenutasi il giorno dopo nella F2 Series, che ha preso il via sullo splendido tracciato dell'Albert Park di Melbourne.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation