14 - 12 - 2017
Sponsors

nextlevelracing.com

rackservice.org

razerone.com

netgear.it

primi sui motori con e-max

Le semifinali dal vivo a Londra della F1 esport Series si sono concluse registrando un successo di spettatori davvero notevole. Il presentatore britannico Tom Deacon ha commentato l’azione durante le otto batterie di qualificazione che si sono svolte sulle piste di Interlagos e Silverstone, supportato da un simpaticissimo Davide Valsecchi. I fan di tutto il mondo hanno visionato l’evento attraverso i vari social su Facebook con oltre 3,1 milioni di visualizzazioni, su Instragram ed Instragramm Stories con 1,5 milioni di impressions ed oltre 1,8 milioni di impressions su Steam con più di 125.000 visualizzazioni sulla trasmissione in streaming di Twitch. Interessanti anche i risultati auditel su Sky Sports Mix e Sky Sports 2 che hanno raggiunto un’audience di 282.000 spettatori come punta. Il risultato massimo che un evento trasmesso su una tv tradizionale abbia mai raggiunto in Gran Bretagna. Per raggiungere le semifinali è stato archiviato un importante traguardo: un totale di 63.827 giocatori hanno preso parte agli stage di qualificazione completando 976.870 giri. Le classifiche ufficiali di oltre 195.000 corse sono state pubblicate sul sito f1esports.com. La Gran Bretagna, insieme all'Italia è stata la nazione più rappresentata con otto giocatori per parte. Gli italiani in finale saranno quattro ma avrebbero potuto essere anche di più senza un risultato falsato da un errore organizzativo. Analizziamo insieme i punti positivi e negativi di queste tesissime semifinali.

MALGRADO LO SPETTACOLO OFFERTO DAI SIMDRIVER, F1 2017 HA MOSTRATO I SUOI LIMITI SIMULATIVI

Un evento davvero sotto i riflettori questo F1 Esport Series, sia per l'ufficialità da parte della FIA che per l'enorme investimento effettuato, grazie al quale è stato possibile realizzare un'arena di grande impatto. Ma malgrado la scenografia straordinaria, l'ottima presentazione ed il commento professionale, non sono mancate le polemiche. F1 2017 ha prestato il fianco mostrando i suoi numerosi bug e difetti di ottimizzazione. La cosa più grave è stata però vedere i piloti nelle varie sessioni di qualificazione imparare a memoria i punti di taglio non rilevati per trarre vantaggio nei tempi sul giro, una situazione che sminuisce profondamente il Simracing e porta i Simdriver abituati ad un approccio realistico della guida ad essere in netto svantaggio, come avvenuto per esempio per il fortissimo Olli Pahkala, che non si è adeguato alla guida da "gamers" tipica della console e di questo genere di titoli finendo eliminato con due manche anonime.

Ma anche l'organizzazione ci ha messo del suo con un errore davvero clamoroso, a cui qualsiasi portale avrebbe posto rimedio in tempo reale. Al via della prima manche infatti, che vedeva in pista gli italiani Fioroni e Laurito, è partita con le prestazioni delle monoposto che, invece di essere tutte uguali come è logico nelle sfide multiplayer, rispecchiavano quelle delle F1 reali... cosi Amos Laurito con la sua Sauber, si è ritrovato a girare con 4 secondi di distacco dal leader con la Mercedes, che ha ovviamente dominato! Se in una delle nostre gare si fosse verificano un errore del genere, ci sarebbe stato un restart della stanza e la corsa sarebbe ripartita dall'inizio, anche se con ritardo... gli organizzatori londinesi però, probabilmente per esigenze di diretta tv, hanno deciso di andare avanti come se nulla fosse, correggendo il problemino solo dalla seconda manche, ufficializzando quindi un risultato totalmente falsato.

Di certo non un bella figura, soprattutto per il livello della manifestazione. Ora è giusto chiedersi, è normale ufficializzare un risultato falsato per esigenze di spettacolo? La Formula 1 è in crisi da diversi anni proprio per farse come questa, il simracing ha bisogno di espandersi a farsi conoscere al grande pubblico per diventare un sport riconosciuto, ma non ha bisogno di certo delle diatribe e delle scelte fatte negli ultimi anni dal mondo sportivo, che per il businnes ha distrutto il vero senso delle competizioni.

DE FUOCO, MACRI' E LAURITO ELIMINATI, STRAPPA LA FINALE GIANFRANCO GIGLIOLI

Per la finalissima mondiale di Abu Dhabi saranno previste tre corse. Il primo campione della serie Esports di Formula 1 sarà nominato anche esperto dell'Esport Series del 2018 ed avrà accesso automatico per le semifinali della serie F1 Esports. Saranno, infine, offerte le opportunità di vivere una esperienza piena di una gara di Formula 1 essendo ospiti in uno dei GP dell’anno prossimo e di diventare un personaggio del videogioco F1 2018.

Degli otto italiani arrivati in semifinale, ben 4 hanno raggiunto la finale di Abu Dabhi, mentre hanno ovviamente fatto scalpore l'eliminazione di Amos Laurito. Fioroni ha conquistato un ottimo 2° posto nella prima manche, mentre Laurito si è dovuto accontentare del 7°; nella seconda manche si sono qualificati sia Brioni che Giglioli, rispettivamente 3° e 4°; la terza manche ha visto il passaggio del solo Foltran (4°), mentre si sono arresi Sinacori (6°) e Macri (8°); nella quarta manche non ce l'ha fatta De Fuoco, solo 7°. I nomi degli italiani in finale sono quindi quelli Nicolò Fioroni, Giziano Brioni, Gianfranco Giglioli e di Alberto Foltran. Ottime le prestazioni in ogni caso anche dei nostri Pino Macrì e Giuseppe De Fuoco, che siamo sicuri ritroveremo protagonisti nella prossima stagione.

Ecco la lista completa dei finalisti:

 

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada