27 - 06 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

La nona edizione del Campionato Italiano rF2 ha presentato ai blocchi di partenza uno schieramento di sim-driver estremamente competitivo. E' senza dubbio l'edizione più equilibrata e avvincente degli ultimi tre anni, ovvero da quando SimRacingZone.net ha fatto il salto da rFactor ad rFactor2. Finalmente si è tornati a vedere distacchi molto contenuti, proprio come nelle stagioni 2012/2013 o 2013/2014, con un parco piloti di almeno 6-7 elementi in grado di contendersi la vittoria in ciascuna tappa.

L'avvio della competizione è stato incredibilmente corretto oltre che combattuto, cosa tutt'altro che scontata considerato il numero di ben 32 vetture contemporaneamente in pista. Le prove di Interlagos e Istanbul Park sono filate via liscissime, con due vittorie consecutive per Manuel Biancolilla. Il terzo round, all'Hungaroring, ha invece regalato maggiori colpi di scena e anche qualche incidente, con la prima vittoria stagionale targata Davide Chiappini. La marcia del sim-driver SHS by Pescara SRT è poi diventata inarrestabile perchè, una settimana più tardi, in un'altra bella e corretta gara ad Indianapolis, è arrivata la seconda affermazione. L'ultimo capitolo disputato risale a 7 giorni fa, all'Autodromo Nazionale di Monza, dove è andata di scena la prova più brutta dell'intero calendario, costellata di errori ed incidenti che hanno fatalmente compresso il risultato anche di piloti esperti. Ciò non ha toccato Chiappini, che ha così raccolto la terza vittoria consecutiva. Il circus resta ora in Europa e si sposta sulle stradine di Monte-Carlo, per una serata da brividi che potrebbe essere veramente decisiva nelle lotte ai titoli. A rendere le cose ancora più complicate è il numero di sim-driver penalizzati che saranno costretti a partire dalle retrovie, tra i quali troviamo tanti dei favoriti.

Il sesto dei nove appuntamenti in programma è certamente il più pazzo e indecifrabile che ci possa essere. Dopo cinque anni di esilio, il circuito cittadino di Monte-Carlo viene ripescato per fare il suo debutto su rFactor2 proprio nel Campionato Italiano rF2. Nonostante questo lungo periodo di assenza, i dati a disposizione sono numerosi, perchè tra la stagione 2008/2009 e la 2012/2013 si è sempre corso nel Principato. Vittorie per Marco D'Acunto, per Enrico Di Loreto, per Vito Conigliaro e per Matteo Vecchioni, che è l'unico ad aver trionfato per due volte. Sul fronte dei team, WhiteBolt TeamSkizzato Racing Team sono alla pari con due successi per parte, mentre nel 2010/2011 fu la Sicilia Racing a finire davanti a tutti.

Dopo la disastrosa prova di Monza, i 32 partecipanti sono chiamati ad una prova d'orgoglio a Monte-Carlo, per dimostrare di essere più forti di quanto non siano stati i loro antenati. Sulle stradine del principato c'è una media di oltre il 50% di ritirati: riusciranno i fenomeni di quest'anno a cancellarla? Ciò che è certo è che sarà una vera e propria lotteria: dentro o fuori, la minima sbavatura si pagherà con il ritiro. Safety Car pronta a farla da padrona, SRZTV pronta alla diretta streaming a partire dalle 21:00 di questa sera, mercoledì 14 giugno. Da non perdere!

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation