16 - 07 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

L'acquazzone di Indianapolis ha regalato la corsa più imprevidibile e combattuta di quella che è la nona edizione del Campionato Italiano rF2, la terza su rFactor2. Due settimane fa, sullo storico circuito americano, Davide Chiappini ha colto la sua seconda vittoria consecutiva, al termine di una serata ricca di colpi di scena. Scattato dalla prima fila, alle spalle del pole-man Germano Zappalà, il sim-driver SHS by Pescara SRT si è presto portato al comando della corsa e, quando sembrava potesse scappare via, ha subito un clamoroso rallentamento tecnico che lo ha catapultato alle spalle di Giuseppe De Fuoco. Poi un errore, un testacoda, sembrava aver compromesso la sua prestazione, e invece, la miglior gestione degli pneumatici wet ha permesso al sim-driver classe 1998 di tagliare il traguardo prima di tutti, portandosi a 5 punti da Manuel Biancolilla nella classifica generale.

La sfida al titolo è davvero apertissima, anche se forse più sul fronte costruttori che non su quello sim-driver. Va detto, però, che manca ancora da affrontare oltre metà calendario, con pause sempre e solo di una sola settimana, pertanto è lecito attendersi ulteriori colpi di scena. A rendere tutto ancora più interessante arriva il momento del trittico di Gran Premi più atteso, con Monza, Monte-Carlo e Spa-Francorchamps in rapida successione, forse la fase decisiva del Campionato Italiano rF2. Nel tempio della velocità, tra i grandi protagonisti tornerà finalmente anche Alessandro Quintaiè che, dopo aver scontato una serie di pesanti penalità, sarà di nuovo libero di battagliare per la vittoria e aiutare il compagno Gianluca Rosi nella classifica team, classifica comunque ancora favorevole al ReBorn Racers "D2D Simulation".

Se si parla di Campionato Italiano rF2 non si può fare a meno di parlare di Monza. Il tracciato brianzolo è sempre stato in calendario, ad eccezione della primissima edizione del torneo. Un po' come ad Indianapolis, chi trionfa qui è quasi certo di portarsi a casa il titolo. La statistica è valida per Enrico Di Loreto (2008/2009), Vito Conigliaro (2010/2011), Matteo Vecchioni (2012/2013), Alessandro Faluschi (2013/2014) e Claudio Bivacqua (2014/2015), mentre David Greco (2011/2012), in pista come riserva, e Giordano Valeriano (2015/2016) non hanno potuto mantenere il trend. Quasi mai la pole-position ha portato alla vittoria... anche se superare, con un carico aerodinamico già ridotto ai minimi termini, non è per nulla semplice.

Su una pista universalmente nota, fatta di staccate e lunghi rettilinei, sarà cruciale la procedura di partenza, perchè 32 vetture saranno costrette a transitare una alla volta in uno spazio ridottissimo. Senza pit-stop, con il sole e il caldo, senza particolari problemi di usura, la gara avrà un solo tema: spingere per arrivare davanti. Chi la spunterà lo scopriremo in diretta, a partire dalle 21:00 di questa sera, mercoledì 7 giugno, sul canale YouTube della SRZTV.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation