22 - 07 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Tra le decine di competizioni organizzate quest'anno, non abbiamo avuto modo di dare il giusto risalto alla Coppa Italia Project Cars, campionato organizzato su PS4 e concluso già nel mese passato. La competizione, rigorosamente NO ASSIST, si è svolta su sei entusiasmanti gare totali, di cui le prime tre svolte con vetture Formula C (Imola, Hockenheim, Nurburgring) e le ultime tre con Formula A (Spa, Le Mans, Zolder).

Il divertimento per i concorrenti, tutti muniti di volante, è stato di alto livello, anche se, per quanto riguarda la vittoria, si è assistito al dominio assoluto di un unico concorrente, Pino Macrì (PinoF1), che pochi mesi prima aveva conquistato il titolo del 1° Campionato Italiano F1 2016. Il pilota e giovane Sim Racer romano ha sbaragliato la concorrenza di Fir_Azzurro e Luciomas riuscendo a conquistare la vittoria in tutti gli appuntamenti, a volte anche in condizioni di pista davvero pessima, come il primo appuntamento di Imola svoltosi completamente sotto il diluvio. Potete trovare la classifica completa QUI.

Di seguito un video che ripercorre tutti i successi di PinoF1 in questa stagione, il romano in soli sette mesi si è affermato con velocità fulminea nella gare online su console vincendo a raffica, senza avversari in grado di infastidirlo. Subito dopo trovate una breve ma interessante intervista.

SRZ: Pino, dopo la vittoria nel Campionato Italiano F1 2016, è arrivato a pochi mesi di distanza anche il trionfo nella Coppa Italia Project Cars. Due titoli dal modello fisico molto differente, soprattutto quest’ultimo ha ricevuto molte critiche sotto questo punto di vista. Tu come vedi le differenze tra i due? Quale fisica ti sembra fatta meglio?

P.M.: "Beh devo dire che sono due tipologie di gioco molto diverse. La serie di F1 di Codemasters la considero davvero poco simulativa come titolo, anche se offre una grande immersione, ma non è un software per la simulazione guida, è un videogames come dimostra il fatto che tra le competizioni più importanti su F1 2016 ci sono ragazzi che vanno forte con il joystick... Ovviamente il titolo è stato progettato per una finestra di pubblico molto ampia, può giocarci il simdriver come anche il bambino di 9 anni che vuole fare una gara contro i bot immedesimandosi in Sebastian Vettel con la Ferrari nella carriera single player con il suo joypad normale, ed è giusto che sia cosi perché comunque è il gioco della Formula 1 e chiunque può correre col suo pilota del cuore.

Project Cars a mio parere è più simulativo, chi corre con questo titolo nell'80% dei casi ha il volante, basta leggere la recensione di eurogamer.it o altre riviste del settore dove molti esperti lo definiscono proprio come simulatore... Infine, il fatto che molti ragazzi che vanno forte su F1 2016 (come Fir Azzurro, secondo classificato nell'italiano SRZ) abbiano trovato grosse difficoltà ad essere competitivi su Project Cars è indice palese si tratti di un titolo che richiede l’uso del volante, e si allontana dall’idea di arcade-joypad. Certo esiste di meglio, il top è rappresentato da Assetto Corsa su console attualmente."

SRZ: Nella Coppa Italia Project Cars praticamente non hai avuto rivali in grado di darti veramente fastidio. Qual è il segreto che ti rende cosi superiore ai tuoi avversari? Che ruolo ha avuto l’esperienza da kartista di alto livello?

P.M.: "Beh... per me vincere tutte le gare in programma della Coppa Italia Project Cars, 6 su 6 disputate è stato fantastico, non so dire se l’esperienza nelle gare reali mi abbia aiutato, posso solo constatare con certezza che chi ha il manico lo ha sia nel virtuale che nel reale."

SRZ: Alcuni hanno criticato il fatto che nel Campionato Italiano F1 2016 tu abbia vinto il titolo solo perché nella competizione erano concessi alcuni aiuti alla guida. Il trionfo nella Coppa Italia Project Cars, dove non c’erano aiuti attivabili, è un po' anche una risposta alle critiche?

P.M.: "Sicuramente si, ma è comunque un dato abbastanza negativo questo, perché se io vedessi un ragazzo che corre da 7 mesi e sta in vetta su tutte le classifiche mondiali gli farei solo tanti complimenti. Io non andrei a cercare la scusa inesistente per trovare il difetto nei suoi successi, perché questo significa avere invidia negativa. Apprezzo molto invece chi riesce ad avere un'invidia costruttiva, come per esempio provo io per un Verstappen che a 18 anni ha vinto gare tenendo dietro gente campione del mondo con una freddezza e una lucidità da pilota navigato, mentre c’è gente che preferisce vederlo come scorretto ,protetto dalla federazione, ecc... Ecco, questo è brutto, questo è un esempio di invidia negativa, perché magari persone che corrono da 10 anni non hanno mai vinto nulla, e se vedono uno che corre da 7 mesi e vince, magari arrivano a dire persino che ha le hack pur di giustificare i suoi successi, questa è veramente una pecca di alcuni membri della community italiana. Ma d'altronde in Italia si sbeffeggiano anche campioni come Michael Schumacher o Valentino Rossi, quindi c'è poco da stupirsi."

SRZ: Si parla molto di un tuo passaggio alle competizioni su PC? Puoi dirci qualcosa in merito?

P.M.: "Si, Confermo le voci perchè mi è stata fatta una proposta da parte di un team molto importante e affermato nel mondo del simracing su PC, ufficializzeremo la cosa appena acquisterò il computer (prima del Raduno di SimRacing di Luglio) e darò la notizia sul mio canale YouTube, specificando anche il team per cui andrò a correre. Devo dire che questo cambiamento è stato deciso solo dopo questa proposta, altrimenti avrei continuato solo su console, quindi si nella stagione 2017/2018 correrò anche su PC."

SRZ: Molti sono curiosi di sapere che volante e che postazione usi quando competi online…

P.M.: "Ho un Thrustmaster T300RS con pedaliera T3Pa e un Playseat Evolution White, spero di aggiornare al più presto la mia postazione, sicuramente dopo il passaggio su PC."

SRZ: Su quali competizioni ti concentrerai in futuro? Ti rivedremo in pista da qui a settembre?

P.M.: "Sicuramente il Campionato Italiano ACF2 e ACF1 di SimRacingZone.net su PC, poi un campionato su F1 2017 PS4 (valuterò quale fare più avanti, per ora so solo che sceglierò un campionato no assists per il 17, quindi la console con F1 non li abbandono) e poi valuteremo con il Team Manager se fare anche rFactor2 dove ho molto interesse ad arrivare al top mondiale. Ad ogni modo non terrò più di 3 giorni a settimana occupati, perché tutti questi campionati sono a settimane alterne e avrò modo di preparare bene ogni singola gara... Ora penso di riposarmi un pò, probabilmente fino a settembre. Questa è stata una stagione abbastanza pesante, ho partecipato a 6 campionati in 3 diversi portali e sono riuscito a vincerli tutti e 6, aspetto solo le coppe e di godermele prima dell’inizio della nuova stagione, che potrebbe essere ancora più complicata di questa. Poi ovviamente si ricomincia più motivati di prima. Le corse sono tutta la mia vita quindi sicuramente qualche giro me lo farò, sia nel reale che nel virtuale, ma niente campionati estivi."

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation