19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Il Campionato Italiano rF2 giunge più incerto che mai al quarto appuntamento in stagione. Eppure, a guardare la classifica, non si direbbe affatto, dal momento che Manuel Biancolilla, su Sabema Racing, ha accumulato un discreto margine di vantaggio su Davide Chiappini, salito al secondo posto. Il gruzzolo del giovane siciliano è frutto non solo delle proprie capacità, ma in buona parte anche delle disavventure altrui. In realtà, la competizione resta estremamente equilibrata, con possibili outsiders ad ogni gara, con una flotta di almeno sei/sette sim-driver in grado di giocarsi il primo gradino del podio ad ogni tappa.

Ad Indianapolis, ai protagonisti di una settimana fa a Budapest, vale a dire Chiappini, De Fuoco, Rosi e Biancolilla, si riaggiungerà Riccardo Corazzari, della Pulse Motorsport, reduce da una fantastica rimonta che lo ha portato in decima posizione dopo essere partito addirittura ultimo. Il sim-driver modenese, pur accusando un certo ritardo in classifica, può essere annoverato tra i più veloci in pista e, assieme alle BlueBolt Tigers in cerca di riscatto ma che, a quanto pare, dovranno fare a meno di Daniel Savini per il prosieguo della stagione, potrà mettere pressione nelle posizioni di testa. Chi mancherà ancora alla lotta per la vittoria è Alessandro Quintaiè che, dopo una penalità discussa di 10 posizioni in griglia all'Hungaroring, è ora costretto addirittura alla partenza dai box negli Stati Uniti, questa volta per una sanzione ben poco opinabile.

Quello di Indianapolis è uno degli autodromi più antichi e rinomati al mondo, celebre soprattutto per la sua 500 miglia. In passato, anche la Formula 1 vi ha fatto tappa e proprio sullo stesso circuito si è fermato il Campionato Italiano rF2 nell'edizione 2013/2014, quando Alessandro Faluschi vinse dopo la pole-position di Antonio Kolarec. Il tracciato stradale è poi entrato in pianta stabile nel calendario reale dell'Indycar Series, seppur con modifiche sostanziali, come quelle viste nell'edizione 2014/2015, la prima su rFactor2, dello stesso Campionato Italiano rF2. A scattare davanti a tutti in quell'occasione fu Riccardo Corazzari, ma a festeggiare sul gradino più alto del podio toccò a Claudio Bivacqua. Chi è partito dalla pole-position non ha mai vinto. Statisticamente, è invece appurato che chi si porta a casa il Gran Premio degli Stati Uniti si laurea generalmente campione del torneo. Vedremo se sarà così anche quest'anno...

Sarà una serata altamente spettacolare ad Indianapolis, sia per le lotte al vertice, sia per la rimonta di Quintaiè da monitorare, sia per il rischio pioggia che si attesta oltre il 50%. La vivremo come sempre in diretta, a partire dalle 21:00 di oggi, mercoledì 24 maggio, sul canale YouTube della SRZTV.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation