19 - 08 - 2017
Sponsors


tuttoautoricambi.it

primi sui motori con e-max

Il Campionato Italiano rF2 ha vissuto un esordio davvero felice, come meglio non si poteva chiedere. Ad Interlagos, due settimane fa, il plotone di 32 vetture ha fornito una prestazione di assoluto livello, rialzando notevolmente il livello e la fama della competizione dopo due stagioni abbastanza rocambolesche su rFactor2. Questa volta, la bravura dei sim-driver non è stata solo nei tempi, che a pochi secondi dal termine di Q1 vedevano l'incredibile numero di 23 auto racchiuse in un solo secondo, ma anche nella gestione della gara, pressocchè impeccabile. Le lotte e i duelli non sono mancati, così come i colpi di scena, sono però state evitate in maniera assoluta pericolose leggerezze che avrebbero potuto rovinare la gara di molti. Così, dopo una partenza regolare, Manuel Biancolilla ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera a ruote scoperte su SimRacingZone.net, controllando con grande saggezza su Alessandro Quintaiè.

Dopo due settimane di ulteriore intenso allenamento, il circus dei partecipanti è pronto a tornare all'Istanbul Park, che sul simualtore ex ISI non faceva comparsa oramai da tre stagioni, dalla 2013/2014, l'ultima su rFactor. Considerata la qualità del parco partenti, è lecito attendersi immediatamente degli stravolgimenti. Non è infatti scontato che a guidare il gruppo siano gli stessi protagonisti del Brasile: a seconda delle proprie capacità nell'adattarsi al nuovo circuito e nel regolare l'assetto di conseguenza, basterebbe un miglioramento di pochi millesimi per veder balzare un sim-driver precedentemente in lotta per la top10 a giocarsi la vittoria.

Il tracciato turco ha ospitato il Campionato Italiano rF2 in tre edizioni. La statistica dice che, in due occasioni su tre, chi ha trionfato qui non ha poi vinto il titolo assoluto. L'eccezione che conferma la regola è costituita da Marco Conti, pole-man e vincitore nella stagione 2008/2009, alla prima edizione della competizione. Successivamente, Matteo Pedonese su NKA Scuderia Italia è salito sul gradino più alto del podio nel 2009/2010, mentre in tempi recenti Rens Klop ha chiuso davanti a tutti con l'Iron Brain by Pescara SRT. Il fatto che, al tempo stesso, nel 33% dei casi chi è partito dalla pole-position non abbia poi portato a casa il risultato pieno fa ben sperare in vista del Gran Premio imminente: superare è possibile, la carreggiata larga permette di lottare anche in più di due alla volta.

Ci collegheremo con l'Istanbul Park già a partire dalle 21:00, per raccontarvi corsi e ricorsi storici del Gran Premio, ma anche per analizzare nel dettaglio quanto avvenuto nella tappa inaugurale. Per seguire la diretta basterà sintonizzarsi sul canale YouTube della SRZTV questa sera, mercoledì 3 maggio.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada