22 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Francesco Medei si laurea campione italiano BMW M CUP al termine di una stagione quasi perfetta, in cui ha letteralmente ammazzato la competizione aggiudicandosi le prime tre gare per poi amministrare saggiamente l'enorme margine accumulato nelle ultime due tappe. Qui in Austria in particolare gli sarebbe bastato un 16° posto per far suo il campionato, per questo motivo la sua condotta di gara è stata estremamente tranquilla, volta a non prendersi il minimo rischio e a portare la macchina al traguardo senza cercare di strafare; il suo 7° posto in qualifica e il 6° in gara sono anche indice del fatto che la battaglia per il terzo posto dei campionati Piloti Costruttori è stata apertissima fino all'ultimo, e c'erano parecchi sim-driver con grandi motivazioni di classifica per puntare al miglior piazzamento possibile.

In qualifica a prevalere su tutti è Gianfranco Pagoto, pilota di grande caratura ed esperienza con oltre 100 gare disputate su SimRacingZone.net, ma alla sua prima esperienza su Assetto Corsa, mentre al suo fianco parte Fabio Tartaglia, unico rivale di Medei per il titolo. Urso e Di Stefano, in lotta per la terza posizione in campionato, partono rispettivamente dalla terza e quinta posizione sulla griglia di partenza, mentre appaiono in difficoltà i piloti del Diasport Purple, con Bellinzoni 9° e Paredi costretto a partire nelle ultime file a causa di una penalizzazione di 10 posizioni rimediata nella gara precedente dal suo sostituto; i due piloti dell'RFDT SimRacing Dept Lissandro e Carollo, in lotta per il terzo posto fra i Costruttori proprio con il Diasport Purple, partono in sesta e dodicesima posizione.

Allo start non si registrano cambi di posizioni rilevanti fra i battistrada, mentre a centro gruppo già nel secondo giro si verifica un incidente multiplo che coinvolge GozziniDe SantisMiconi e Paredi; proprio quest'ultimo, nonostante nell'incidente si sia trovato a sbattere contro il guardrail lungo il rettilineo che precede il tornante Remus, si rilvela essere il pilota che più ha beneficiato in termini di posizioni guadagnate dell'incidente. Pochi istanti dopo un altro incidente coinvolge Carollo facendolo precipitare in fondo al gruppo e compromettendo gravemente le possibilità in chiave costruttori del suo RFDT SimRacing Dept. Nelle prime posizioni, intanto, Tartaglia dopo qualche giro di studio al 14° passaggio decide di rompere gli indugi, arrivando a sopravanzare Pagoto con una gran staccata all'interno alla curva Rauch.

Con le prime due posizioni già decise dopo il sorpasso di Tartaglia, la gara tranquillissima del leader del campionato Medei che occupa saldamente la sesta posizione, e l'ottima rimonta di Bellinzoni e Paredi che hanno così ipotecato il 3° posto nei costruttori per il loro Diasport Purple, l'interesse si sposta verso la lotta per il 3° posto nella classifica pilotiinteresse raddoppiato dal fatto che i sim-driver che se lo contendono, ovvero Urso e Di Stefano, sono in diretta competizione per il gradino più basso del podio anche in gara. Negli ultimi giri Di Stefano riesce a raggiungere il rivale, e i due danno vita ad un duello davvero appassionante, fino a quando a 2 giri dalla fine si toccano e Urso finisce in testacoda; encomiabile il fairplay di Emanuele Di Stefano, che senza esitazione alcuna rallenta e restituisce la posizione al rivale proprio all'inizio dell'ultimo giro, salvo poi cercare il sorpasso alla curva Rauch; nuovo contatto fra i due e Urso che finisce nuovamente fuoripista, anche se stavolta è forse stato lui a cercare una difesa troppo estrema. A trarre beneficio dal loro duello è Luca Forestello, che scavalca Urso a poche curve dal traguardo e conclude la gara al 4° posto. 

Nonostante un pericoloso riavvicinamento nelle ultime fasi di gara, Pagoto non riesce a minacciare la leadership di Fabio Tartaglia, che va a vincere la sua seconda gara stagionale, ma il 6° posto finale di Francesco Medei è più che sufficiente a garantirgli la conquista del titolo con un margine di ben 20 punti sull'alfiere del BS CorsaDi Stefano completa il podio dopo aver dato grande spettacolo negli ultimi giri, ma il terzo posto finale in campionato va comunque a Giuseppe Urso, il cui 5° posto in gara gli consente di mantenere ancora 4 punti di vantaggio sull'avversario. Con questo 4° posto agguantato nelle battute conclusive, Forestello riesce invece ad aggiudicarsi il 5° posto assoluto in campionato, sopravanzando di un solo punto Valeriano Bellinzoni, che ha comunque motivo di festeggiare perchè il suo 7° posto in Austria, unito alla buona rimonta del compagno di team Gianluca Paredi, 9° al traguardo, consente al Diasport Purple di conquistare il 3° posto fra i costruttoridietro al Fast&Aged di Medei e Di Stefano e al BS Corsa di Tartaglia e Forestello.

Risultato Gara

Classifica Sim-Driver

Classifica Team

Gallery

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation