19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Dopo un percorso di sei appuntamenti, il Campionato Italiano rF1 giunge a Singapore per il settimo round stagionale, evento decisivo, assieme a quello che la prossima settimana si disputerà all'Autodromo Nazionale di Monza, per decretare i vincitori. All'appello mancano ancora quattro gare, ma la conformazione della classifica è ben differente da quella che un anno fa, a parità di Gran Premi, prospettava un finale incandescente. Questa volta sembra quasi tutto già scritto, anche se molto spesso le cose cambiano rapidamente, specialmente in gare così lunghe e difficili come quella di Singapore. Francesco Bigazzi, ereditata la vittoria di Michele D'Alessandro arretrato di 10 secondi a Spa-Francorchamps per somma di tagli, vanta quasi 30 punti di margine sul sim-driver della Sabema Racing. Quei 30 punti, che potrebbero essere raggiunti proprio nell'unica tappa cittadina del calendario 2016/2017, tra l'altro su un tracciato particolarmente apprezzato da Bigazzi, corrisponderebbero ad una vera gara di vantaggio che, con un po' di saggezza e attenzione, il sim-driver Pescara SHS potrebbe tranquillamente gestire fino al termine con risultati anche poco accattivanti, come già fatto da Daniel Kiss nella passata stagione. La Musto Racing, intanto, nonostante una delle migliori prove stagionali (in Belgio Marco Conti è tornato sul podio e Muhammed Patel ha ottenuto il quarto posto), si ritrova clamorosamente a -19 dalla Pescara SHS: il distacco non era mai stato così elevato durante questa decima edizione della competizione.

La storia del D2D Automotive Singapore GP è piuttosto breve. La prima edizione del Gran Premio si è tenuta nella stagione 2010/2011 e vide Enrico Di Loreto, su WhiteBolt Team, ottenere la sua prima vittoria nella massima serie di SimRacingZone.net. Nel 2011/2012 fu invece il fenomeno olandese Bono Huis a dominare la scena, mentre l'anno scorso Muhammed Patel si impose dopo la pole-position di Francesco Bigazzi grazie ad una brillante strategia. Sul circuito di Marina Bay le qualifiche hanno senza dubbio un valore importante, ma la stanchezza accumulata nel corso dei 48 giri è spesso fattore determinante che porta a qualche errore, e quindi anche a variazioni di posizione.

A Singapore va in scena la gara più lunga e stancante del Campionato Italiano rF1. Solo i migliori riusciranno a conservare la propria vettura fino al traguardo, mentre solo i fenomeni saranno anche in grado di darsi battaglia per la vittoria tra i muretti. Appuntamento in notturna, a partire dalle 21:20 di questa sera, giovedì 23 febbraio, sul canale twitch di eurogamer.it.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation