19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Il Madlap Hungarian GP, quinto appuntamento del Campionato Italiano rF1, ha incoronato per la terza volta in stagione, la seconda consecutivamente, Francesco Bigazzi. Il sim-driver Pescara SHS, dopo aver ottenuto la pole-position, ha difeso aspramente la leadership alla prima curva, conservando così il comando per tutti i 56 giri. Tagliati fuori Muhammed Patel, Eros Masciulli e Marco Conti, quindi entrambe le Musto Racing, coinvolti in un incidente al via, la gara è stata un testa a testa con Michele D'Alessandro. Il pilota Sabema Racing, nonostante alcuni problemi tecnici, ha messo grande pressione a Bigazzi, sfiorando la sua prima affermazione nella categoria regina di SimRacingZone.net. Alle spalle dei primi due, che ora guidano anche la classifica generale, è risalito uno scatenato Rens Klop: l'olandese non saliva sul podio dal 27 giugno 2016, nel Campionato Italiano ACF2 su Assetto Corsa.

Patel e Conti sono comunque riusciti a raccogliere punti preziosi, ma ora il titolo sim-driver sembra inarrivabile, mentre quello costruttori si fa un pochettino più complicato. Ricordando che già giovedì 9 febbraio i bolidi del Campionato Italiano rF1 torneranno in pista, e lo faranno sul tanto atteso circuito di Spa-Francorchamps per l'SHS Belgian GP, ecco le dichiarazioni dei primi tre classificati all'Hungaroring.

SRZ: Terza pole-position stagionale, seconda vittoria consecutiva, terza in campionato. Il tuo feeling con Budapest sembra ottimo, l'anno scorso hai mancato la vittoria per un problema tecnico, quest'anno è arrivato il riscatto. Quali sono le sensazioni a caldo?

F.B.: "È stata una gara veramente tosta, la più difficile e sofferta della stagione sino ad ora. L'Hungaroring è una pista che mi piace, l'anno scorso mi ero trovato molto bene invece quest'anno abbiamo avuto qualche difficoltà. Però è sempre una gara fondamentale, l'anno scorso mise una pietra tombale sulle mie chance di lottare per il campionato e invece quest'anno è stato il contrario, si può dire che rappresenta il crocevia della stagione. Avevo un conto in sospeso e volevo finalmente regolarlo, sono stato ripagato con gli interessi. Mi dispiace per Patel, è stato molto sfortunato e sono sicuro che Eros non voleva assolutamente colpirlo. Per noi è stata una gara con tanti problemi, con le gomme medie la macchina non ha funzionato, non avevo ritmo e dobbiamo capire il perchè."

SRZ: Dopo l'incidente alla prima curva la tua vittoria sembrava in cassaforte e sembrava prospettarsi una gara noiosa. La risalita di D'Alessandro ti ha invece creato più di qualche grattacapo: ti aspettavi che il sim-driver Sabema Racing potesse metterti così in difficoltà?

F.B.: "Sinceramente no, mi aspettavo pure io una gara del genere. Non ai livelli di Silverstone, ma comunque una vittoria relativamente facile. Invece è stata durissima. Considerando il grip che c'era in qualifica, il bilanciamento che avevamo e il nostro assetto ero sicuro che in gara ci saremmo adattati ancora meglio, invece non eravamo da nessuna parte. Dopo che Patel è uscito ho avuto un po' il piedino tutta la corsa. Era troppo importante non commettere errori e su questa pista se pensi alle conseguenze sei finito. Michele è andato fortissimo, più forte di me e probabilmente avrebbe meritato maggiormente la vittoria. Noi siamo stati bravi con la strategia, fermandoci sempre al momento giusto, per evitare l'undercut. Lui ha allungato sempre un giro più di noi gli stint, infatti stavo pensando che avrebbe messo le gomme morbide all'ultimo stint per attaccarci. Quando è rientrato un solo giro dopo di noi e ha montato le medie ero piuttosto tranquillo. Sapevo che potevo giocare un po' con lui, avevamo fatto 14 e 15 giri nei primi due stint con le medie ed eravamo arrivati a fine gomma al pitstop. All'ultimo avrei dovuto farne 17, e se avessi subito pure il minimo calo degli pneumatici Michele mi avrebbe superato. Vista la natura della pista ho deciso di andare letteralmente a spasso nei primi due settori gestendo tanto gli pneumatici, e tirare nell'ultimo per impedirgli di attaccarmi. A differenza di tutte le altre volte su SimRacingZone.net è stata una vittoria non di velocità pura ma d'intelligenza e d'esperienza."

SRZ: Con questo risultato, puoi permetterti un'oculata gestione dei prossimi cinque appuntamenti. In che modo ti approccerai alle gare?

M.D.: "Per quanto mi riguarda non cambierà nulla, il vantaggio è ampio ma basta un errore e si riaprirebbe tutto. Il modo migliore per evitare ciò è mantenere alte la concentrazione e la tensione e questo si può fare solo andando al limite. Siamo comunque solo a metà stagione e mancano cinque gare. Vogliamo chiudere i giochi il prima possibile, quindi correremo sempre per vincere. È molto importante anche il costruttori, lo consideriamo altrettanto importante e lì la lotta è apertissima, per questo abbiamo bisogno di punti."

D'Alessandro ha braccato Bigazzi sino alla file

SRZ: Prestazione maiuscola da parte tua, peccato solo per le qualifiche non brillantissime. Non è arrivata la prima vittoria su SimRacingZone.net, ma il tuo cammino sembra davvero simile a quello di Daniel Kiss un anno fa, questo ti fa ben sperare?

M.D.: "Purtroppo la mia gara è stata influenzata da un problema tecnico al volante 5 minuti prima dell'inizio delle qualifiche, praticamente non avevo force feedback, il mio volante era una molla e non sentivo nessun effetto, a malapena sentivo quando salivo sui cordoli. Questo problema mi ha penalizzato molto in qualifica, infatti il mio giro è stato scarso, però sono stato fortunato che molti hanno sbagliato e sono riuscito a partire quarto. Tutto sommato è andata bene. La differenza con la stagione di Kiss è che i suoi avversari l'anno scorso a turno sbagliavano una gara mentre lui non sbagliava mai, invece quest'anno Bigazzi non sta sbagliando nemmeno una gara per ora, è sempre davanti e competitivo, quindi la corsa per titolo piloti la vedo davvero dura per quanto mi riguarda, se non addirittura già chiusa senza un errore di Francesco."

SRZ: Hai acceso una bella lotta con Bigazzi, braccandolo sino alla fine. Dove pensi avresti potuto fare meglio? C'è qualche occasione di sorpasso che rimpiangi?

M.D.: "Purtroppo col problema descritto prima, anche in gara ho sofferto abbastanza e questo mi ha portato ad avere un passo inconsistente, molti giri perdevo 4-5 decimi rispetto al mio passo senza accorgermene e questo mi ha costretto a spingere al 3° stint. Tutto ciò non mi ha permesso di fare un giro in più al penultimo stint in modo da avere una gomma due giri più nuova rispetto a Bigazzi. Inoltre, non sentendo nulla al posteriore, ho dovuto gestire molto le ultime due curve che sono fondamentali per tentare un sorpasso, e questo ha reso tutto più difficile. L'unica chance che ho avuto è stata al 50esimo giro, quando Bigazzi si è difeso in maniera aggressiva, al limite del regolamento, quindi non ho potuto fare nulla. Dopo questo episodio purtroppo non ho avuto più altre chance."

SRZ: It's been a long time since you jumped on the podium of Campionato Italiano rF1 last time. Superb race after starting in the middle of the field: how was your strategy? Did you expect such a satisfying result?

R.K.: "Yea, it has been a very long time since I was on podium, I cant remember my lastest one in SRZ. It was a good race, had some good overtakings and had bit of luck that some drivers in front of me had a DNF. My strategy was great, we had a better tirewaer then the others."

SRZ: Your performances are often discontinuous, that's why you probably cannot fight for the title at the moment. Do you think you could have avoided some bad result in the previous four races? Which are your targets now?

R.K.: "This season is not the season I was hoping for, I am not really comfortable with the new car,and had some very bad luck in the first few races, especially in Melbourne. I dont have really a target now, I am doing my best to get the best result I can get, and hopefully I can win a race."

Risultato Gara

Gallery

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation