21 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Il Thrustmaster British GP, il cui resoconto è disponibile QUI, ha aperto la fase europea del Campionato Italiano rF1. Ha iniziato nel modo migliore Francesco Bigazzi, che proprio due settimane fa ha ottenuto la seconda affermazione stagionale, pareggiando il conto delle vittorie con Muhammed Patel. Archiviato il quarto round, la competizione giunge ora esattamente a metà, in occasione del Madlap Hungarian GP, un Gran Premio forse fondamentale per le speranze di Marco Conti, sim-driver inizialmente dato tra i favoriti nella lotta al titolo ma già troppo distante dopo una serie di prestazioni opache. La tappa ungherese potrebbe essere un crocevia importante anche per Michele D'Alessandro, ancora in scia ai battistrada ma in attesa di quella definitiva consacrazione che ancora non è arrivata. Ad ogni modo, con un calendario molto lungo, le sentenze che arriveranno al termine del quinto evento non saranno certo definitive, perchè con un solo ritiro o un solo colpo a vuoto tutto verrebbe rimesso in discussione. Lo sa bene lo stesso Bigazzi, che proprio a Budapest, un anno fa, perse la leadership del campionato a causa di un problema tecnico al computer che lo costrinse al ritiro mentre si trovava al comando davanti a Daniel Kiss, colui che poi si laureò campione.

Il Gran Premio d'Ungheria è relativamente giovane su SimRacingZone.net. Solamente in tre edizioni del Campionato Italiano rF1 si è infatti corso sul piccolo e tortuoso circuito di Budapest, dove ad aver vinto è quasi sempre stato chi ha ottenuto la pole-position. Dominarono Marco Zipoli e David Greco nelle stagioni 2008/2009 e 2009/2010, mentre nell'ultima occasione, la 2015/2016, Eros Masciulli si dovette accontentare del secondo gradino del podio cedendo le armi all'ungherese Kiss. Le condizioni meteorologiche hanno allertato i sim-driver per diversi giorni, ma stando all'ultimo bollettino anche questa volta non dovrebbe arrivare la pioggia. Ci sono possibilità di precipitazione nel tardo pomeriggio, cosa che comprometterebbe l'aderenza dell'asfalto, ma in serata le probabilità sono ridotte al lumicino...

Dopo una vivacissima e combattutissima prova in quel di Silverstone, i 28 iscritti sono chiamati ad una gara di cervello e attenzione su un circuito che non dà margini di errore. All'Hungaroring, molto si deciderà in qualifica o attraverso la strategia, dal momento che superare è assai complicato. Per gustarsi l'evento sarà possibile sintonizzarsi sul canale Twitch di eurogamer.it a partire dalle 21:20 circa di questa sera, giovedì 2 febbraio.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation