23 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

L'ottava edizione del Campionato Italiano rF3, la seconda su rFactor2, ha preso il via una settimana fa dall'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Nell'albo d'oro del circuito è stato impresso il nome di Alessandro Quintaiè che, dopo Simone Malavolta e Michael Bonacina è il terzo vincitore del Gran Premio italiano. A differenza del passato, il sim-drive ReBorn Racers "D2D Simulation" ha vinto partendo dalla pole-position, cosa mai accaduta nonostante il layout della pista faccia pensare esattamente al contrario. Per la verità, la partenza aveva confermato la tradizione, con Quintaiè che, scattato malamente, era stato sfilato da Sven de Vries, alfiere della Pescara SHS. L'altissimo livello di competitività in pista è risultato lampante nel primo stint di gara, quando i primi 6 viaggiavano racchiusi nell'arco di un paio di secondi, l'uno incollato all'altro. Il contatto tra Davide Chiappini e lo stesso Quintaiè, avvenuto in prossimità della Rivazza, ha però sfortunatamente coinvolto Germano Zappalà, protagonista di un terribile cappottamento. Da lì la gara è cambiata, l'attenzione si è spostata quasi esclusivamente sulla sfida tra il giovane sim-driver ReBorn Racers "D2D Simulation" e quello americano della Pescara SHS. La svolta è arrivata al pit-stop, con Quintaiè che si è così assicurato la vittoria, ripetendosi dopo il successo già ottenuto qui nel Campionato Italiano rF4.

E' stato un primo round combattuto ma anche confusionario. Tante note liete ma anche tante negative. Molti dei protagonisti sono tornati a casa a bocca asciutta, decisi comunque a riscattarsi nell'imminente seconda tappa in calendario. Dopo soli 7 giorni di pausa, ecco che rispunta il Nurburgring, in passato sede di grandi gare nel Campionato Italiano rF3. I sim-driver si sono allenati soprattutto sul bagnato, dal momento che sul circuito tedesco ha piovuto per gran parte della settimana. Questa sera, però, non è prevista pioggia.

Il Nurburgring è un tracciato completo, tecnico, a tratti veloce ma in grado di offrire buone possibilità di sorpasso. Nonostante i punti in cui provare l'attacco siano molteplici, nelle due precedenti edizioni del Gran Premio ha sempre vinto chi è scattato dalla pole-position. Nel 2012/2013 è stato Claudio Bivacqua ad avere la meglio, mentre nel 2013/2014 la spuntò Fabio Muraro, in un finale condizionato dalla pioggia. Il meteo particolarmente instabile è sempre oggetto di preoccupazioni, così come la prima curva, un vero e proprio imbuto dove è impossibile transitare più di uno alla volta. La foltissima griglia di partenza dovrà essere molto brava a gestire la situazione.

Con l'assenza di Chiappini, Quintaiè e de Vries hanno già una grande occasione per liberarsi di un abile contendente al titolo. La sensazione, però, è che in questo Campionato Italiano rF3 tutto possa veramente succedere, con altri nomi in grado di dire la loro nelle prime posizioni. Il secondo atto stagionale andrà di scena questa sera, martedì 25 ottobre, trasmesso in diretta sul canale YouTube della SRZTV a partire dalle 21:00.

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation