19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Due giorni dopo la tappa inaugurale del Campionato Italiano GT3, ha preso il via anche la prima edizione del Campionato Italiano ACF4 su Assetto Corsa. Tra i tanti volti in pista, alcuni dei quali molto noti su rFactor o rFactor2 ma alla prima apparizione sul simulatore Kunos, l'ha spuntata Maurizio Turri, bravissimo a gestire nel finale la pressione di Marco Bononi. Per il sim-driver del Diasport Silver arriva così la prima vittoria in carriera su SimRacingZone.net, dopo una stagione 2015/2016 particolarmente difficile e negativa sotto il profilo della tenuta in gara.

Sin dalle qualifiche, il giovane torinese del Diasport Silver si dimostra ben preparato e competitivo, issandosi subito davanti a tutti. La posizione non è comunque salda, perchè Bononi, del MotorSport Italia Racing, ci prova sino all'ultimo, fermandosi a pochi millesimi di distacco nell'ultimo tentativo a disposizione. I primi due fanno leggermente la differenza sul resto del gruppo, anche se si parla di appena due decimi, con i rispettivi scudieri, Antonio di Gilio e Marco Cesana, in sesta e terza posizione. A rompere la scaletta Diasport Silver e MotorSport Italia Racing si inserisce la BS Corsa di Fabio Tartaglia, quarto, mentre in grande difficoltà appaiono le Hashtag Racing Team, ferme in fondo al gruppo. Primo dei privati, in qualifica, Giordano Valeriano, sim-driver di esperienza destinato a ben altre categorie, ma ancora in fase di adattamento su Assetto Corsa.

Con ben 29 vetture in pista, alcune delle quali comandate da atleti alla loro primissima esperienza su SimRacingZone.net o in generale nel mondo del simracing, la prima curva assume le sembianze di un minuscolo imbuto. In realtà, a parte il contatto tra Fabio Giunta e Raffaele Diomaiuti che vede il secondo finire in testacoda, non ci sono particolari incidenti, tutto il gruppone sfila ordinato e corretto. I primi guai arrivano alla Mercedes Arena, dove gli incroci di traiettoria portano facilmente a perdere di vista il diretto avversario, ancora di più quando gli avversari sono tanti come in questo caso: ha la peggio Giuseppe Venturini, con la seconda Diasport Blue, costretto a sprofondare in coda al gruppo assieme al compagno di team.

Turri va forte e, al contrario del passato, sbaglia anche pochissimo

I primi giri a gomme fredde sono difficili per tutti, anche per coloro che già hanno macinato tanti chilometri su Assetto Corsa. Sottovalutano la situazione Cesana e Di Candia, entrambi vittime di un errore in corrispondenza di curva 1. Mentre Turri al comando continua ad incrementare il proprio vantaggio su Bononi, dietro si scatenano diverse lotte, come ad esempio tra Forcieri, del ReBorn Racers "D2D Simulation", Granara e Valeriano. Interessante anche la rimonta di Cesana che, pur con un passo notevolmente migliore degli altri concorrenti, fatica a trovare lo spazio per il sorpasso. Da cardiopalma, poi, la sfida per la diciannovesima posizione che vede coinvolti Stefano Andreini, KaKtuX Racing Team, Marco Ongaro, Stealth Racing, e Corrado Di Candia, BS Corsa. I tre si trovano appaiati prima dell'NGK Schikane, regalando alcune manovre di assoluto spettacolo.

Bellissime lotte a centro gruppo

Il risultato finale sembrerebbe già scritto, ma la strana idea di Turri di ritardare il pit-stop, reso obbligatorio da regolamento, riporta clamorosamente in lotta Bononi, fino a quel momento staccato di quasi 4 secondi. Gli ultimi 10 giri sono davvero eccitanti, con i leader che, incontrando il traffico dei doppiati, non possono perdere tempo. Il sim-driver del MotorSport Italia Racing ci prova in tutti modi, avvicinandosi spesso al battistrada proprio in procinto dei doppiati, ma tutti i tentativi risulteranno vani. Grazie ad un'ottima scelta strategica, Valeriano scavalca Granara e Forcieri, chiudendo a podio, mentre quest'ultimi sono beffati anche dall'arrembante Di Gilio che montando gomme soft nel finale riesce a risalire sino al quarto posto. La top10 è completata da Tartaglia, scattato con gomme hard, Cesana, Morelli e Susca.

Il secondo round stagionale è in programma mercoledì 5 ottobre a Silverstone dove, vista la conformazione velocissima del minitracciato, si assisterà ad una vera e propria splash race. Nel frattempo, ecco la replica della prima tappa.

Risultato Gara

Gallery

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation