25 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

La stagione del decennale di SimRacingZone.net è ufficialmente cominciata. A Barcellona, sede della tappa inaugurale del Campionato Italiano GT3 su Assetto Corsa, lo spettacolo non è mancato, i sim-driver hanno regalato una prestazione di altissimo livello rispettando quelle che erano le attese. Griglia supercompetitiva, corretta, scremata dalle prequalifiche, che nulla ha comunque potuto contro lo strapotere di Paolo Muià, il quale ha ricominciato proprio come aveva finito: vincendo. Il Team Racing oN3 è tutt'ora il favorito, ma avversari come Luigi Di Lorenzo e Daniele Pasquali hanno dato veramente tutto nel tentativo di ostacolare la corsa dei plurititolati.

Tutto come da copione? Quasi... Muià è subito il più veloce in qualifica, l'unico ad abbattere il muro dell'1:44, ma Di Lorenzo, dell'MdL Motorsport, non è da meno, tanto che si ferma ad appena un decimo e mezzo di distacco. I primi due, appartenenti a scuderie diverse entrambe su McLaren 650s, fanno la differenza, anche su Michele Chesini, spesso invischiato nel traffico, il quale paga circa mezzo secondo di ritardo. Il vuoto alle spalle dei primi tre consegna a Mauricio Dos Santos, Ferrari 488 del Diasport Black, la quarta inaspettata posizione, mentre destano subito ottime impressioni Giuseppe Urso, privato su Lamborghini Huracan, Andrea Mantovani, ReBorn Racers "D2D Simulation" e i due alfieri dello Strato Racing, alla guida di Nissan GT-R. Sin dai primi minuti è lampante come la scelta di limitare il numero di modelli in pista abbia funzionato: seguire le qualifiche, coi rombi di motore così diversi, con vetture dalle caratteristiche opposte e con fisionomie completamente differenti è tremendamente accattivante e appassionante. La prima sessione stagionale sembra confermare le McLaren 650s e le Ferrari 488 tra le auto più veloci, mentre in grande difficoltà appaiono i titolari Audi R8, quindi Diasport White ed SS Racing Team.

La corsa, della durata di 60 minuti, parte regolarmente, senza alcun tipo di problema. I sim-driver gestiscono benissimo le prime incandescenti fasi di lotta, dove ci si ritrova accerchiati da auto praticamente ovunque. E' un attimo commettere un errore, e commettere un errore quando il gruppo è così folto e compatto significa perdere una decina di posizioni. Il tracciato non consente particolari manovre di sorpasso, rimontare sarebbe quindi estremamente difficile. Davanti Muià inizia subito a fare l'andatura, guadagnando qualche decimo ogni giro su Di Lorenzo e Chesini. Quest'ultimo sembra averne di più dell'atleta MdL Motorsport, ma non riesce a trovare mai lo spunto per impensierirlo veramente. I leader fanno una gara a parte. Dietro di loro, Pasquali sfrutta tutti i cavalli della Nissan GT-R a disposizione per sverniciare Dos Santos e assestarsi in quarta posizione, in un limbo che lo vede correre in solitaria.

Subito nel segno di Muià

Il maggior spettacolo è tra la sesta e la dodicesima posizione, dove le due Strato Racing di Matteo Sorgiacomo e Alessio Baruzzo sono in grande rimonta. Anche Urso regala belle manovre di sorpasso, mentre Bernardo Iraci e Dario De Vita soffrono un pochino l'inizio delle ostilità. Poco brillanti anche le Musto Racing di Rens Klop e Martino Neglia, comunque bravi a rendersi conto che, in queste condizioni e con una griglia così competitiva, anche lottare per la top10 non è certo malaccio. Giro dopo giro la posizioni si stabilizzano, e comincia il walzer dei pit-stop. Strategie molto diverse da scuderia a scuderia portano Pasquali ad azzardare zero stop con gomme medie. La sfortunata disconnessione di Di Lorenzo e il problema alla sosta di Chesini regalano un fantastico podio al pilota Stealth Racing, stoico e combattivo fino alla fine, il miglior Pasquali visto sino ad oggi su SimRacingZone.net.

Alla fine, così, Muià vince silenziosamente, come ci ha abituato, davanti a Pasquali e Chesini. Gran prestazione per Urso, al debutto su Assetto Corsa, quarto davanti a Sorgiacomo e Dos Santos. La top10 è completata da Iraci, De Vita, Baruzzo e Presenti. Tutti i partecipanti dovrebbero essere citati per merito vista la bellissima gara che hanno regalato agli spettatori, davvero numerosissimi in occasione di questo primo appuntamento stagionale. Il prossimo round in programma incrementerà ulteriormente il livello di difficoltà: 90 minuti al Nurburgring, una faticaccia per tutti gli atleti.

Nel frattempo, sperando che i problemi di copyright che avevano bloccato il video siano stati risolti, è possibile rivedere quanto accaduto a Barcellona. Streaming assolutamente da non perdere. Domani, invece, spazio al Campionato Italiano ACF4, sempre in diretta su YouTube.

Risultato Gara

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation