24 - 06 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Tanti nomi nuovi all'esordio su SimRacingZone.net, alcuni dei quali anche su rFactor2. La settima edizione del Campionato Italiano rF4 doveva rappresentare la difficile transizione dal vecchio rFactor al nuovo capitolo ISI, una competizione riservata ai meno esperti o a coloro che per la prima volta si approcciavano al portale. Nonostante le difficili Skip Barber, complicate da gestire soprattutto in percorrenza di curva, i partecipanti si sono dimostrati di grande livello, dando vita ad una gara di apertura tutt'altro che noiosa o per principianti. Ad Jerez de la Frontera a festeggiare è stato il ReBorn Racers, ed ha potuto farlo a pieno organico grazie alla splendida doppietta confezionata da Alessandro Quintaiè, astro nascente del simracing, e Gianluca Rosi, già noto su SimRacingZone.net nelle competizioni con Assetto Corsa. Sono certamente loro i volti copertina della prima tappa, ma anche Pescara SHS e Musto Racing sono state brave a portare in pista giovani talenti di grande prospettiva, come Davide Chiappini o Fabio Maini.

La competizione è solo all'inizio, prevedere chi possa seriamente lottare per il titolo è molto difficile, anche perchè della sfida fanno certamente parte IES Racing Team e BlueBolt Alpha, con gli ottimi Germano Zappalà e Stefano Cavaciuti. Attenzione poi allo Strato Racing che, messi alle spalle alcuni problemi tecnici, spera di inserirsi stabilmente tra i primi con Matteo Sorgiacomo e Lorenzo Lucidi. Il secondo round stagionale assume già un ruolo molto importante, innanzitutto perchè su un campionato composto da soli cinque appuntamenti la conferma di Quintaiè potrebbe equivalere ad uno schiaffo morale non indifferente per tutti gli altri. Secondariamente, sarà fondamentale giungere al traguardo. Chi lo farà potrà essere estratto a sorte e aggiudicarsi un fantastico premio messo in palio da PC-TEKLAB, ovvero un processore Intel i5 Skilake 6600. Tutti possono aspirare alla vincita, basterà rimanere lontani dai guai, fare del proprio meglio ed evitare di distruggere la propria auto contro le barriere.

Quella italiana di Imola è una tappa che non è quasi mai mancata nella storia del Campionato Italiano rF4. Dalla stagione 2011/2012 alla passata ha infatti aperto la competizione ed ha di fatto costituito un vero e proprio talismano per i vincitori. Chi è salito sul gradino più alto del podio nella gara romagnola ha sempre vinto il titolo assoluto. E' successo a Claudio Conti proprio nel 2011/2012, a Simone Malavolta nel 2012/2013, a Daniele Primavera nel 2013/2014, a Devis Juan DeBei nello stesso anno per la categoria Amateur, e a Federico Biffano esattamente un anno fa. L'unica eccezione è costituita da Valerio Di Giorgio, nel gruppo B della stagione 2012/2013, poi bloccato da problemi fisici. Partire dalla pole-position è sì importante ma non decisivo. Nel corso degli anni sono stati numerosi i ribaltamenti di fronte, specialmente a causa degli errori a cui spesso i sim-driver sono soggetti nel settore centrale, quello più difficile e guidato della pista.

Sarà un'altra serata di simracing molto intensa. Ad Imola, i partecipanti al Campionato Italiano rF4 sono chiamati alla gara più lunga ed impegnativa del calendario, gara che potrebbe valere un processore Intel i5 Skilake 6600 o, nel caso di Quintaiè, la fuga in classifica piloti. Per assistere al secondo Gran Premio stagionale sarà possibile sintonizzarsi sul canale YouTube della SRZTV a partire dalle ore 21:00 di questa sera, martedì 14 giugno.

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation