19 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Al momento dell'iscrizione, nel lontano ottobre 2015, nessuno avrebbe probabilmente puntato sulla Twsiter2Fast4You. Non che i titolari Daniel Kiss e Muhammed Patel siano sim-driver di scarso livello, tutt'altro, quanto perchè il pensiero comune era quello di una loro partecipazione marginale, improntata al divertimento più che al risultato e magari utile ad aiutare la Musto Racing, legata loro dalla presenza del TM David Greco, nella lotta al titolo. Le prime due tappe del Campionato Italiano rF1 sembravano confermare questa idea generale, con entrambi gli alfieri della Twister2Fast4You non più competitivi delle attese, e in diverse occasioni anche protagonisti di errori.

Dalla terza uscita stagionale, quella sul tracciato cinese di Shanghai, le cose hanno iniziato a cambiare, Kiss ha cominciato a raccogliere podi a ripetizione e da dopo Natale sono arrivate le vittorie pesanti, due per l'ungherese, a Spa-Francorchamps e a Budapest, una per il compagno inglese, a Singapore. Nonostante Marco Conti e Francesco Bigazzi abbiano ottenuto un numero maggiore di successi, rispettivamente quattro e tre, i due della Twister2Fast4You hanno ottimizzato al massimo le prestazioni, raccogliendo sempre punti pesantissimi e sfruttando a loro favore il sistema di punteggio che poco premiava la prima posizione. Per Patel non sono comunque mancate le sfortune, in particolare in Inghilterra e in Ungheria, due gare consecutive che lo hanno costretto al ritiro e, di conseguenza, ad abbandonare le speranze di titolo, rimettendo tra l'altro in discussione la leadership sul fronte costruttori. A Kiss, invece, non è successo niente: un campionato perfetto dall'inizio alla fine, senza un contatto, senza un problema tecnico, senza alcun imprevisto ad eccezione di due testacoda nelle prime due uscite. L'ungherese ha così chiuso i giochi con una gara di anticipo, a Suzuka, meritando di ereditare lo scettro di campione nella categoria più importante e più impegnativa di SimRacingZone.net.

Kiss ha festeggiato il titolo piloti a Suzuka, mentre a San Paolo ha conquistato, assieme a Patel, quello costruttori

L'ultimo Gran Premio in calendario, tenutosi ad Interlagos, non ha regalato particolari colpi di scena, ma in compenso una bellissima lotta tra Greco e Patel. La mancata pioggia, tra l'altro mai vista nel corso della nona edizione del campionato (alla faccia di chi sostiene che correre in inverno implichi per forza di cose gare bagnate), ha consentito a Bigazzi, scattato dalla pole-position, di dominare la serata e, sfruttando la posizione al traguardo del romano, davanti all'inglese della Twister2Fast4You, di conquistare il terzo posto assoluto tra i sim-driver. Alle spalle del neocampione Kiss, la classifica si chiude così con Greco e Bigazzi. I giochi nel costruttori, per la verità già ben indirizzati dopo il penultimo round stagionale, si sono praticamente decisi quando in Brasile Conti ha subito una disconnessione al terzo giro. Pur rientrando nel server, grazie al rejoin di rFactor2, non ha potuto raccogliere molto, e così, con Patel terzo e Kiss quarto, la Twister2Fast4You si è assicurata il titolo a team, spuntandola su Musto Racing e Pescara SHS.

Quella appena conclusa è certamente stata la più completa e combattuta edizione del Campionato Italiano rF1

E' stata senza ombra di dubbio la miglior edizione del Campionato Italiano rF1. La competitività e la serietà dei partenti hanno permesso di assistere a gare sempre molto corrette, combattute, tattiche e, da vedere, molto vicine alla controparte reale. La sfida ai titoli è stata incerta sino a pochi Gran Premi dalla conclusione: hanno vinto Kiss e la Twister2Fast4You, ma avrebbero meritato indistintamente anche Greco, Bigazzi, Conti o Patel, così come Musto Racing o Pescara SHS. Dal punto di vista organizzativo tutto è filato liscio, non si sono mai verificati contrattempi e tutti i partecipanti si sono dimostrati intelligenti nel non innescare sterili polemiche.

Un contributo fondamentale affinchè tutto andasse per il meglio lo hanno fornito i numerosi sponsor che supportano SimRacingZone.net, in primis Fondmetal, ma anche Simulator Giantruck, Room 335, ZBlue Software, EC Sim Hardware, SHS e i più recenti PC-Teklab, Dynable Hosting, Playerspace e Madlap. Il loro apporto è stato decisivo sia dal punto di vista tecnico sia per poter offrire agli iscritti premi di livello. Ora non resta altro che consegnare i trofei al Raduno di SimRacing, la canonica giornata all'insegna del divertimento che si tiene ogni anno nel mese di luglio e di cui presto si sapranno maggiori dettagli in merito all'edizione 2016...

Classifica Sim-Driver

Classifica Costruttori

Gallery

Streamings On-Demand

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation