18 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

E' un periodo di grande agonismo su SimRacingZone.net: tra Trofeo Abarth, Campionato Italiano ACF3 e Audi TT Cup, di cui si è parlato molto recentemente, anche il Campionato Italiano rF1 rischia di passare in secondo piano. Ma così non deve essere, e allora, anche se con un certo ritardo, non potevano mancare i commenti dei principali protagonisti che hanno chiuso a podio nel ROUND 08: SRZ Motorsport Hungarian GP. Daniel Kiss si è aggiudicato il Gran Premio di casa, bissando il successo ottenuto tre settimane prima a Spa-Francorchamps. L'ungherese ha costruito la sua vittoria sulla sfortuna di Francesco Bigazzi che, passato al comando dopo la prima curva, stava gestendo tranquillamente la corsa. Kiss, una volta out il genovese, si è comunque meritato il successo, precedendo l'ottimo Eros Masciulli e un conservativo David Greco, alla fine terzo incalzato da Rens Klop. Complice un contatto al via, Marco Conti non è riuscito a fare la gara che avrebbe sperato, ma il suo quarto posto garantisce alla Musto Racing incetta di punti: la squadra di Alessandro Faluschi, a quanto pare tornata in mano proprio a Greco, è ora a poche lunghezze dalla Twister2Fast4You. La sfida al titolo costruttori si infiamma, e il Campionato Italiano rF1 è pronto a fare tappa in Italia, a Monza, dove sarà di scena Giovedì 11 Gennaio.

SRZ: In your home race you achieved the second win of the season, gaining again points on Greco and Conti. It was a perfect night for you, also because Bigazzi, your main opponent, unfortunately had to retire. Tell us about your race. Do you think Pescara SHS could now be a help for you keeping back the two Musto guys?

D.K.: "Indeed, this was a really good race for me. I'm very happy about my 2nd race win, but more importantly, I'm glad that my gap now in the standings is more than 30 points which is crucial. I also have to admit that I feel sorry for Bigazzi, probably I couldn't have beaten him without his technical issue. My strategy didn't really work out like I wanted, because I got stuck behind him in the 1st and then behind Eros in the 3rd stint. I lost too much time there, that's why I probably couldn't have beaten Francesco, even though on raw pace the 3 stopper was faster, but since they had track position, it helped them. Well, it's 50-50 I'd say, because they are also capable of beating me, so I could even lose more points. They could definetely help me with beating the Musto guys, but it all depends if they'll have the same motivation to test as before, because it's not harsh to say that Bigazzi is probably out from the championship fight."

SRZ: You and Patel looked immediately fast in qualifying 1. In the second session you couldn't make the same laptimes, and at the start were a bit late. What was the reason? Your mate had a terrible night again, and now Musto Racing is just a few points back in the constructor standing. Are you worried?

D.K.: "My Q2 time wasn't that bad either, it was only half a tenth slower than my Q1, so I was pleased with that, but once again Pescara nailed their Q2 laps. My start I think was also good, I stayed close to Bigazzi (even had a slightly better launch than him), so when Eros let him through at T1, I could also sneak in, because Eros wanted to be way to nice with Bigazzi. Yeah, Mo was again involved in an incident at the start which is horrible for us since our lead is basically gone. It's going to be a great fight for the constructors' title, I'm sure. Hopefully the 4 of us won't be involved in any incidents, so we can decide it purely on track."

SRZ: Monza is the first of four crucial races. What do you expect there and what do you fear the most?

D.K.: "This is the race where I feel the most vulnerable. I expect a really close qualy, I could end up even in P6 after Q2. That's why I'm a bit scared of this race, because starting from the middle of the grid means that I could get wrecked at T1 after the start. We haven't really had a clean start lately. If I could stay close to David and Marco, I would be really happy."

SRZ: Ancora una grande prestazione da parte tua. Tutto stava andando per il meglio, ma il problema tecnico di Bigazzi ha un po' rovinato la serata. In virtù di questo risultato, come cambia la stagione della Pescara SHS?

E.M.: "Si, la serata è finita in maniera negativa perchè era fondamentale che Francesco arrivasse primo: sarebbe stato un gran colpo per entrambe le classifiche, purtroppo un crash del gioco lo ha fermato. In Ungheria era imprendibile e solo un inconveniente di questo tipo poteva negargli la vittoria, io ho fatto un'ottima pole e una buona gara aiutando il mio compagno. Noi cercheremo di fare il nostro meglio e faremo i conti alla fine, siamo comunque molto soddisfatti di quello che stiamo facendo e ci proveremo fino all'ultimo."

SRZ: Avessi iniziato su questi ritmi, saresti probabilmente stato anche tu a lottare per il titolo. C'è un po' di rammarico per non aver capito come guidare la mod, oltre che per le solite sfortune legate anche alla connessione? A questo punto, quale diventa il tuo obiettivo?

E.M.: "Ovviamente si, purtroppo ho sempre qualcosa da rammaricare su SRZ. Comunque, al di là della Malesia dove ho avuto seri problemi di guida e con la macchina, sono sempre stato vicinissimo a Francesco e i punti che ho perso vengono da Melborune per incidenti un po' strani, Shangai per disconnessione e Silverstone per la penalità post-gara. Per quanto riguarda l'ultima gara volevo appunto sottolineare che non ho nulla contro la decisione dello Staff che ha solo interpretato il regolamento, d'altro canto ci sono rimasto male per il reclamo che evidentemente è arrivato. Chi guida sa bene cosa ho e soprattutto cosa non ho guadadagnato con quei larghi e questo mi è dispiaciuto perchè penso di aver meritato quella vittoria. Il mio obiettivo è vincere e aiutare Francesco, vedere di mettere pressione fino all'ultimo ai nostri avversari."

SRZ: Ancora un podio, che dà continuità al tuo campionato e che ti permette di guadagnare punti su Conti. Parlaci della tua gara, quali considerazioni possiamo fare? Con il ritiro di Bigazzi, la sfida al titolo è ormai ristretta a te, Kiss e il tuo compagno?

D.G.: "La sfida per il campionato, a meno di un clamoroso ritiro in una delle prossime gare di Kiss, è bella che chiusa. Anche se fosse possibile vincerle tutte, e Kiss arrivasse secondo o terzo, con questo punteggio è impossibile recuperare. Il primo guadagna il 10% dei punti in più del secondo, il che vuol dire che per recuperare Kiss in questo modo servirebbero 10 vittorie, e non abbiamo 10 gare a disposizione. In F1 reale, con 4 vittorie contro 4 secondi posti, era già tutto recuperato, visto che li il primo guadagna ben 28% di punti in più del secondo. Il campionato è a mio avviso un po' falsato per questo. Sicuramente Kiss è stato impeccabile, ma con dei punteggi diversi forse potrebbe essere tutto ancora aperto, ma così come sono i punteggi è impossibile."

SRZ: Patel è incappato per la seconda volta consecutiva in una serataccia e ora la classifica costruttori è magicamente riaperta. La Musto Racing è ad un passo dalla Twister2Fast4You, che potrebbe iniziare forse a sentire la pressione di dover fare risultato a tutti i costi a Monza. Che sensazioni hai?

D.G.: "Anche qui penso che con un sistema di punteggi diverso, forse sarebbe stata diversa la cosa. Io e Marco abbiamo 5 vittorie contro soltanto 2 della Twister2Fast4You, e anche qui, se non avesse avuto delle bruttissime gare Patel ultimamente, sarebbe stato impossibile recuperare anche facendo tutte doppiette. Chi vince deve essere premiato! Non può prendere soltanto 3 punti in più del secondo e 5 in più del terzo, che poi anche il terzo, che fa podio, prende 2 punti in più del quarto, su 30 punti! Non è una cosa possibile. Sì, anche una volta il primo, prendeva 9 punti e il secondo 6, all'epoca di Gilles per intenderci, ma sono 3 punti su 9, non 3 su 30. 3 punti su 30 è il 10%, 3 su 9 è il 33%, una bella differenza, perché con 3 vittorie potevi recuperare. Vorrei avere altre 10 gare. Il nostro obiettivo comunque rimane quello di vincere il costruttori a questo punto. Non possiamo far altro che correre al massimo e cercare di vincere le ultime gare che rimangono."

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation