23 - 03 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

La ripresa delle competizioni agonistiche, si sa, è sempre molto difficile da digerire al termine del break di Natale, specialmente se la prima gara del nuovo anno è il giorno immediatamente successivo a quello dell'Epifania. I sim-driver devono essere bravi a rifocalizzarsi sui loro rispettivi obiettivi, e a riprendere subito confidenza con il volante dopo averla persa a furia di abbuffate. Se il campionato in questione è poi il Campionato Italiano rF1, tutto si complica ulteriormente, non solo per via del circus estremamente competitivo (presentarsi sottotono potrebbe costare carissimo sul bilancio finale), ma anche per via degli upgrades. Durante le festività infatti, i team hanno aggiornato le proprie vetture, completando il primo livello, avendo quindi ora un motore termico, un MGUK, un'aerodinamica e un impianto frenante piuttosto diversi da quelli con cui il campionato ha preso il via. Il mod, già per nulla semplice, è così diventato ancora più ostico, ecco perchè la tappa di Spa-Francorchamps, la sesta stagionale, la prima del 2016, potrebbe regalare parecchie sorprese.

Le classifiche, sia sim-driver che costruttori, sono attualmente molto aperte. Nessuno dei protagonisti è esente da errori, a riconferma di quanto sia dura la nona edizione della competizione, la seconda con rFactor2. Ben cinque piloti sono racchiusi in appena 15 punti: Daniel Kiss guida il gruppo, precedendo David Greco e Francesco Bigazzi. Zitto zitto, Muhammed Patel è quarto, pur senza particolari exploit, mentre Marco Conti si è visto interrompere la striscia di tre vittorie consecutive in Austria, dove ha dovuto accontentarsi di un piazzamento ai limiti della top10. La sfida al titolo costruttori, invece, sembra più indirizzata tra Twister2Fast4You e Musto Racing, anche se la Pescara SHS non è lontana. Il duo composto da Francesco Bigazzi ed Eros Masciulli non è però mai riuscito a rosicchiare punti nelle ultime tre uscite stagionali, così come la Pescara Gold, dopo un avvio arrembante, deve fare attenzione a non lasciarsi rimontare.

L'appuntamento di Spa-Francorchamps è un grande classico della Formula 1 e del Campionato Italiano rF1. Si è sempre corso nel circuito delle Ardenne, sin dalla stagione 2007/2008. Pur trattandosi di un tracciato estremamente noto e particolarmente apprezzato, le gare riservano spesso parecchi imprevisti o incidenti, un pò per le difficoltà che il layout presenta un pò per la voglia di fare bene ad ogni costo. Spettacolari le edizioni 2011/2012 e 2013/2014: nella prima, Bono Huis trionfò al termine di una sfida al cardiopalma con Fabrizio Gobbi, mentre nella seconda, Gergo Baldi ebbe la meglio su David Greco e Lee Morris, protagonisti di una splendida battaglia sotto la pioggia. In passato, si contano successi anche per Fabrizio Gobbi (2009/2010), lo stesso David Greco (2010/2011 e 2014/2015), l'unico a vincere due volte, e Lee Morris (2012/2013). Particolarmente interessante è annotare come chi è partito dalla pole-position ha poi quasi sempre vinto la gara, a discapito di quello che, su un tracciato del genere, si potrebbe pensare. E' accaduto in ben 6 circostanze su 8. Nella passata edizione del Gran Premio, quest'anno sponsorizzato da Room 335, il podio fu monopolizzato dall'SKZ Musto Racing, con Marco Conti secondo e Alessandro Faluschi (impensabile considerato lo stato di forma attuale) terzo.

La seconda parte del Campionato Italiano rF1 si apre da Spa-Francorchamps. Per non perdere la diretta del sesto round stagionale, basterà sintonizzarsi sulla pagina YouTube della SRZTV a partire dalle 21:20 di questa sera, Giovedì 7 Gennaio.

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation