22 - 05 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Si respira tanta tensione, un clima di grande attesa come non si viveva da due anni a questa parte. Il Campionato Italiano rF1 torna ai massimi livelli in occasione della sua nona edizione, dopo una stagione di transizione, come quella appena passata, che non ha regalato grande agonismo. La griglia di partenza è folta, come ai tempi d'oro su rFactor, forse più che ai tempi d'oro, con sim-driver di caratura internazionale e nazionale che dovranno lottare per spartirsi le posizioni dalla prima alla trentesima. Difficile fare dei pronostici, le Musto Racing del campione in carica Marco Conti e di David Greco partono senza ombra di dubbio favorite, inseguite dal duo Pescara SHS composto da Francesco Bigazzi ed Eros Masciulli. Un grande punto interrogativo volteggia sui nomi dei tanti stranieri: Muhammed Patel e Daniel Kiss, ad esempio, sono sim-driver decisamente forti che però, su un mod così particolare e su un palcoscenico così diverso da quello di Formula-SimRacing, potrebbero magari aver preso sottogamba l'impegno. Si sono certamente preparati bene i membri dell'Avid Chronic Racing e dell'Origin Front Row, reduci da un'ottima stagione in World Championship ed Ace, decisi ad inserirsi nella lotta per il titolo, ma che, a loro volta, potrebbero un pò pagare le marcate differenze tra il format italiano e quello europeo. Ci sono poi punti fermi come Rens Klop, Michele D'Alessandro, Gianfranco Pagoto e altri ancora, i quali si troveranno quest'anno a dover lottare probabilmente più di quanto fatto in passato. Il format della competizione è rimasto pressoché inalterato negli anni: anche in questa nuova edizione le qualifiche saranno composte da due sessioni. La prima, aperta a tutti i partecipanti, non presenta particolari limiti regolamentari ed è necessaria per stilare la top10 che, in Q2, si andrà a giocare la pole-position. In questa seconda fase, della durata di 10 minuti, i giri totali a disposizione sono limitati, sono solamente 6, sufficienti per due tentativi veloci e a rendere quindi la sessione più avvincente che mai. La gara avrà invece una lunghezza pari all'85% di quella reale, e sarà un test di intelligenza per tutti gli iscritti: oltre a dover gestire gli pneumatici, i partecipanti in pista dovranno fare fuel saving come nell'odierna Formula 1.

David Greco vanta cinque titoli nella massima categoria di SimRacingZone.net, è il più vincente in assoluto, solo nella stagione 2011/2012 si è dovuto arrendere all'invincibile Bono Huis. Nella seconda edizione del campionato c'è stata gloria anche per Giuseppe Pellegrino, che si è laureato campione davanti a Luca Pizzico. Per quanto riguarda l'albo d'oro dei team, l'IES Racing Team si è aggiudicata le edizioni 2008/2009 e 2009/2010, poi lo Skizzato Racing Team le ha strappato lo scettro nel 2010/2011. E' seguito il dominio della Precision Motorsports, prima del ritorno ai massimi livelli della squadra oggi gestita da Alessandro Faluschi, che dal 2012/2013 in poi ha sempre vinto, fermata solo nel 2013/2014 da una super Iron Brain by Pescara SRT.

Il Fondmetal Australian GP è da sempre nel calendario del Campionato Italiano rF1. Generalmente, però, ha occupato la fase centrale della stagione, mentre solo nell'edizione 2013/2014 ha fatto da palcoscenico per l'esordio. Qui si sono alternati alla vittoria Nazario Nuti, David Greco, Fabrizio Gobbi, Lee Morris e Marco Conti; in particolare, il romano e l'inglese sono quelli con più successi all'attivo, due per entrambi, ottenuti tra l'altro, sempre consecutivamente. Pur avendo ottenuto spesso la pole-position, anche nella scorsa stagione, Greco non centra la vittoria dal lontano 2010/2011. Da annotare che solo in due occasione chi è partito davanti a tutti è poi riuscito a salire sul gradino più alto del podio, segno che la corsa è una delle meno scontate in assoluto.

Mancano ormai poche ore al Gran Premio inaugurale. Le previsioni meteorologiche assicurano sole per tutto l'arco della serata, serata che si aprirà verso le ore 20:50 di questa sera, Giovedì 29 Ottobre, con un'ampia presentazione. In cabina di commento ci sarà il solito Tommaso Le Rose, che, accompagnato dai suoi ospiti, narrerà le vicende di questo nuovo Campionato Italiano rF1 in diretta sulla SRZTV, canale in HD di YouTube.

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation