20 - 03 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

A dispetto di quanto ci si potesse aspettare, specialmente in virtù dei numeri registrati nello scorso Campionato Italiano rF2, competizione leggermente più impegnativa ma comunque paragonabile, il Campionato Italiano rF3 ha fatto segnare un boom di iscrizioni. E' quindi proseguito il trend positivo cominciato con il Campionato Italiano GT quando, divisi in due categorie, erano scesi in pista contemporaneamente ben 36 sim-driver. Non sarà un torneo a ruote coperte, nemmeno un endurance, ma la settima edizione del Campionato Italiano rF3, la prima su rFactor2, porterà sull'asfalto virtuale la bellezza di 32 piloti. Ancora più interessante è il fatto che di questi 32, solamente una manciata abbiano già maturato esperienza su SimRacingZone.net, tant'è che ad eccezione di Michael Vigolo, Andrea Cosentino, Andrea Magosso, Bruno Gallazzi e Nicola Gazzilli, nessun altro ha mai preso parte al Campionato Italiano rF3.

Il Campionato Italiano rF3 va di scena dalla stagione 2008/2009 quando, costituito da 14 tappe a doppia manche, fu Marco Conti a vincere il titolo sim-driver, seguito da Marco Paruccini e Roberto Alaimo. Tre piloti IES Racing Team nelle prime tre posizioni, non c'è da meravigliarsi, dunque, se il titolo costruttori andò proprio alla squadra ora guidata da Luca Albertoni. In quell'occasione, la griglia dei partenti non fu particolarmente folta, appena 8 le compagini iscritte, anche perchè il calendario prevedeva gare di Sabato pomeriggio.

La competizione ha iniziato ad essere maggiormente interessante nell'anno successivo, stagione 2009/2010, anno condizionato dalle vicissitudini che portarono alla chiusura di NetGamersZone.com. Nonostante questo, il Campionato Italiano rF3, il cui circus vide partecipi 20 sim-driver, fu particolarmente avvincente. Riccardo Morelli, allora tra le fila dell'IES Racing Team, cercò di opporsi allo strapotere dell'NKA Scuderia Italia che, guidata da uno strepitoso Marco Mazzetti, legittimò il titolo piloti con quello costruttori. Memorabile la gara di Monza, quando le quattro vetture di Ivan Assanelli chiusero nelle prime quattro posizioni. Tra Mazzetti e Morelli, primo e terzo, in classifica si inserì Matteo Pedonese.

Parata NKA a Monza nella stagione 2009/2010

Il vero exploit del torneo è arrivato nel 2010/2011, con la prima griglia da 34 sim-driver. L'altissimo livello della competizione ha regalato spettacolo dalla prima all'ultima gara, con la serratissima sfida tra Claudio Bivacqua, all'esordio su SimRacingZone.net con il RunnerRunner SRT, e Giulio Bettini, Skizzato Racing Team, chiusasi solo ad Oulton Park, tradizionale tappa conclusiva. Il siciliano, ora in forza all'Hashtag Racing Team, debuttò con la splendida affermazione di Oschersleben, ma pagò dazio contro l'esperienza del vicentino che, assente all'esordio, riuscì a recuperare e a vincere. Indimenticabile la sfida finale, con Bivacqua che, pur potendosi accontentare del secondo posto, urtò il suo avversario, venendo sanzionato dalla Direzione Gara e chiudendo addirittura con la squalifica dal risultato finale. Zitta zitta, la Pescara Corse, con Eros Masciulli terzo assoluto, ottenne il primo titolo costruttori della sua storia.

L'edizione 2010/2011 del Campionato Italiano rF3 ha superato le 30 iscrizioni...

Bivacqua ci riprova l'anno successivo, nel 2011/2012, e questa volta gli va fatta bene. In uno dei campionati più equilibrati mai visti nella storia di SimRacingZone.net, durante il quale più sim-driver si sono alternati al comando della classifica, il siciliano è riuscito a vincere davanti a Nicola Gazzilli e Michael Francesconi. La quarta edizione del torneo vede infatti l'esordio dei fratelli Francesconi che, alla guida della Scuderia UEIN, conquistano il titolo costruttori poco prima che la fusione con la Pescara Corse vada in atto. Rocambolesco, ancora una volta, il finale: Alessandro Corrao, dello Skizzato Racing Team, favorisce la rimonta di Bivacqua e, cedendo la sua posizione al conterraneo, rovina la festa a Gazzilli, ormai ad un passo dal titolo sim-driver. Pur comminando una squalifica a Corrao, la classifica generale decretò Bivacqua come campione.

Nel 2012/2013, lo strapotere dello Skizzato Racing Team, che conquista tutti i titoli nelle competizioni a ruote scoperte del portale, si materializza anche nel Campionato Italiano rF3, per mano di Alessandro Faluschi. Il romano, pur rischiando qualcosina, gestisce bene la situazione, nonostante per chiudere i conti si debba ancora una volta attendere l'appuntamento conclusivo di Oulton Park. I suoi principali rivali, alla fine secondo e terzo in classifica, furono Fabio Muraro ed il solito Claudio Bivacqua. Oltre 30 i partecipanti...

Molto appassionante anche l'edizione 2012/2013, pur essendo quasi sempre stata nelle mani di Alessandro Faluschi

Nell'ultima edizione, disputatasi due anni fa, nella stagione 2013/2014, la tripla sfida tra Claudio Bivacqua, Giuseppe Laino e di nuovo Fabio Muraro tenne tutti col fiato sospeso. Gli iscritti furono "solamente" 24, ma il livello altissimo. In pista, oltre ai tre che si giocarono il titolo, c'erano infatti anche Nicola Gazzilli e Matteo Zandonà, entrambi protagonisti nella prima metà del calendario. E' la più recente, per questo si ricorda meglio, ma di sicuro resterà nella memoria a lungo. La sesta edizione fornì spettacolari battaglie a Suzuka, a Montreal e all'A1 Ring, dove in qualifica i primi tre furono racchiusi in soli 4 millesimi. Pazzesco. Il secondo titolo di Bivacqua, accompagnato da Luca Ursino, regala così il primo storico titolo allo Snail Team.

Il passaggio ad rFactor2 non sembra aver condizionato nessuno, la community è ora pronta a vivere un'altra emozionante edizione del Campionato Italiano rF3. Nello Special Event precampionato, tenutosi una settimana fa a Monza, il gruppo Pescara è parso essere favorito, con la coppia composta da Michael Bonacina e Giacomo Ranzini particolarmente in forma. Anche Gazzilli, oltre a poter contare sull'enorme esperienza accumulata in questa competizione, sembra aver subito trovato il feeling giusto con il nuovo simulatore di casa ISI, e sarà certamente a lottare per il podio. Indecifrabile l'attuale condizione delle Musto Racing che, nel tempio della velocità, sono state protagoniste di qualifiche relativamente positive, ma hanno poi percorso appena pochi giri in gara. Delle altre compagini, le candidate ad inserirsi nella sfida sembrano essere IES Racing Team, anche perchè Michael Vigolo e Andrea Corsetti sono reduci da un buon Campionato Italiano rF2 2014/2015, e Hashtag Racing Team, con Andrea Cosentino parso molto più competitivo rispetto al suo esordio nella categoria, avvenuto con lo Snail Team, due stagioni fa.

Le sorprese non mancheranno di certo, gli outsiders neppure e gli incidenti nemmeno. I semafori rossi stanno per spegnersi, ancora poche ore per affinare gli assetti e la nuova stagione prenderà il via. Per l'anteprima e le prime qualifiche, tutti gli appassionati sono invitati a sintonizzarsi sulla SRZTV a partire dalle 21:00 di domani sera, Mercoledì 21 Ottobre.

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation