20 - 02 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

In un'edizione del tutto anomala del Campionato Italiano rF4, per la prima volta riservata esclusivamente a coloro non hanno mai preso parte a categorie superiori, la stella di Federico Biffano sta brillando sempre più forte. Tra tutte le migliori promesse del campionato, tra le quali occorre senza dubbio citare Gianluca Di Quinzio, Sandro Mormina e Cesare Pomarici, il sim-driver dell'SKZ Musto Racing sembra essere senza ombra di dubbio quello più matura, oltre che quella più veloce. Vincitore ad Imola su gentile concessione di Gabriele De Angelis nonostante una gara non proprio esemplare, Biffano ha ingranato la marcia da Adria dove, sconfitto da un eccezionale Valerio Di Giorgio, ha preso consapevolezza dei proprio mezzi, andando poi a dominare a Siracusa e al Mugello. A questo punto, al giovane classe 1996 sarà sufficiente non perdere più di 3 punti da Andrea Magosso o più di 12 punti da Gabriele De Angelis per laurearsi matematicamente campione in questa sesta edizione del Campionato Italiano rF4 con una settimana di anticipo. Negli ultimi anni, mai nessuno è riuscito a chiudere i conti prima del classico evento finale a Varano de Melegari, gara che quest'anno potrebbe perdere il suo tipico fascino. Ad ogni modo, per Biffano non sarà semplice all'Autodromo Piero Taruffi, in occasione del penultimo round stagionale, soprattutto perchè l'SS Racing by IES, rabbiosa dopo la doppia disconnessione del Mugello, vuole assolutamente recuperare almeno in classifica costruttori, dove è stata scavalcata al terzo posto dalla BlueBolt Alpha.

Vallelunga è da sempre una tappa fondamentale del Campionato Italiano rF4. Nella sua prima edizione fu Enrico Bertani a vincere, mentre l'anno successivo ci fu gloria per Guglielmo Matti. Nella stagione 2011/2012, è Simone Malavolta a salire sul gradino più alto del podio, il giovane marchigiano si ripete poi 12 mesi più tardi, vittoria condivisa con Daniele Primavera nel secondo gruppo. Nell'ultima edizione del Gran Premio, successi per Davide Di Domenico e ancora Daniele Primavera, il quale detiene il record della pista in 1:36.529.

Un pò per il caldo e un pò per i problemi di connessione che stanno attanagliando diverse zone dell'Italia, la griglia di partenza all'Autodromo Piero Taruffi potrebbe essere più corta del previsto. L'evento, che non sarà trasmesso in diretta, potrà essere seguito tramite LiveRacers a partire dalla sessione di qualifica fissata per le 21:30 di questa sera, Martedì 7 Luglio.

 Leggi anche: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation