18 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Con ben 10 campionati all'attivo, che presto potrebbero diventare 11, la stagione 2014/2015 si sta rivelando la più intensa e appassionante di sempre nella storia di SimRacingZone.net. Nonostante il delicatissimo approdo di nuovi simulatori come rFactor2 e Assetto Corsa, la community si è dimostrata oltremodo coinvolta e disponibile ad adattarsi alle scelte dello Staff, che ha comunque mantenuto un'area dedicata agli amanti del vecchio rFactor. Tutti i tornei sino ad oggi disputati si sono svolti regolarmente e si sono spesso rivelati particolarmente avvincenti, specialmente in merito alla lotta al titolo che, ad eccezione del Campionato Italiano rF1 e del Campionato Italiano rF2, è stata combattuta come non mai, in controtendenza con quanto visto negli ultimi anni. A proposito dei due campionati più importanti del portale a livello di ruote scoperte, ad aggiudicarsi i titoli sim-driver sono stati Marco Conti e Claudio Bivacqua, mai così in alto nella loro carriera virtuale.

Bivacqua, sim-driver siciliano classe 1986, sta ripercorrendo quasi passo passo la carriera dello stesso Conti, puntando a trionfare anno dopo anno nei vari step della carriera virtuale organizzata da SimRacingZone.net. Con 80 Gran Premi all'attivo, il pilota dello Snail Team può ora vantare nel proprio palmares due titoli rF3, il primo ottenuto nella stagione 2011/2012 ed il secondo nella stagione 2013/2014, più un titolo rF2, ottenuto proprio da poche settimane su rFactor2. La cavalcata di Bivacqua è stata epica, quasi fantascientifica. Supportato da un team affamato di successo, alla ribalta ormai da un anno a questa parte, il siciliano ha dominato in lungo e in largo, regalando prestazioni di altissimo livello che lo hanno consacrato come uno dei piloti virtuali più forti in Italia. Grazie alle sue quattro pole-position e sei vittorie nell'arco di un'unica stagione è entrato di diritto nella storia di SimRacingZone.net, eguagliando il record di vittorie consecutive (5) detenuto da Enrico Di Loreto (stagione 2009/2010). Dopo aver concluso alle spalle di Stefano Gattuso nella tappa inaugurale di Barcellona, è stato infatti capace di inanellare una serie incredibile di risultati positivi, con le cinque affermazioni ottenute a partire dal ROUND 02: Bahrain sino al ROUND 06: Italy, dimostrandosi inoltre un vero fenomeno del bagnato, dote che gli ha permesso di dominare anche nel ROUND 03: Germany e nel ROUND 04: Hungary sotto la pioggia battente.

La Safety Car e Stefano Gattuso hanno rovinato l'esordio 2014/2015 a Claudio Bivacqua. Il siciliano ha risposto alla grande con cinque vittorie consecutive nei successivi cinque Gran Premi!

Superato un periodo poco felice a metà campionato, con l'assenza a Spa-Francorchamps, il terzo posto dell'A1 Ring ed il secondo di Montreal, Bivacqua è tornato a spingere a Suzuka, in occasione della tappa conclusiva dove, ancora sotto il diluvio, ha fatto la differenza, raggiungendo la tanto agoniata sesta vittoria in stagione che lo proietta tra i grandi nomi del sim-racing italiano: come lui, infatti, solo Matteo Vecchioni e Vito Conigliaro nella storia del Campionato Italiano rF2.

Avendo chiuso in classifica assoluta davanti ad Andrew Baranowski e Michele Molle, Bivacqua, grazie ai suoi 124 punti, succede ad Alessandro Faluschi, aggiungendosi a Vecchioni, Fontana, Conigliaro, Di Loreto e Conti nell'albo d'oro del campionato. Assieme a lui, il buon contributo di Luca Ursino ha portato lo Snail Team al secondo titolo costruttori della propria storia, ponendosi alla pari di Iron Brain by Pescara SRT, Skizzato Racing Team (l'unica compagine ad aver vinto due volte il Campionato Italiano rF2), Sicilia Racing, WhiteBolt Team ed IES Racing Team. Per i due siciliani la prossima sfida si chiama Campionato Italiano rF1, dove, a partire dalla prossima stagione, dovranno aiutare la squadra di Rosario D'Angelo a recuperare lo smalto perduto nel campionato più importante del portale.

Bivacqua e Ursino hanno certamente le qualità per competere nella massima serie di SimRacingZone.net: riusciranno a risollevare lo Snail Team anche lì?

Dopo una scalata cominciata nella stagione 2008/2009, Conti è finalmente arrivato alla vetta, sconfiggendo il proprio maestro David Greco nel Campionato Italiano rF1. Il toscano, che si era liberato in un battibaleno di Campionato Italiano rF3 e Campionato Italiano rF2, vinti nell'annata 2008/2009, ha impiegato ben sei stagioni prima di completare la pratica rF1, come d'altronde è normale che sia per una competizione di così alto livello. All'esordio con i colori dell'IES Racing Team, Conti era comunque riuscito a ritagliarsi subito un ruolo importante tra i grandi nomi del simracing, chiudendo al secondo posto assoluto dietro al pluricampione romano e davanti a Fabrizio Gobbi, quest'ultimo sbocciato parallelamente al senese ma in casa BlueBolt Racing. Anche alla sua seconda partecipazione, Conti ha ottenuto il secondo posto, con il solo e solito Greco a fare meglio di lui. Blackout nelle edizioni 2011/2012 e 2012/2013, per poi ripartire con forza nell'ultima annata con rFactor, la 2013/2014, che lo ha visto chiudere in terza posizione alle spalle anche di Gergo Baldi. Il passaggio ad rFactor2, che ha in un certo senso tagliato le gambe agli avversari dell'SKZ Musto Racing, ha di nuovo rimesso direttamente di fronte i due amici Conti e Greco, e la lotta questa volta è finita in favore del primo. L'ha spuntata di soli 14 punti il sim-driver classe 1983, protagonista di appena 3 vittorie in 11 appuntamenti. A differenza del passato, il nuovo Conti ha messo da parte la sua canonica aggressività e ha fatto spazio ad una grande intelligenza tattica, oltre alla perfetta gestione degli pneumatici. I successi di Sepang, Melbourne e Montreal sono stati affiancati da prestazioni molto efficaci, coronate costantemente da piazzamenti a podio, risultati che, nella prima pazza e sperimentale edizione con rFactor2, hanno fatto la differenza nell'attribuzione del titolo. Greco, per la verità, ha tutto il diritto di recriminare, un pò per le incomprensioni con il compagno di squadra Carlos Martin, un pò per il K.O. inflittogli da Marcel van der Linden in Australia, e un pò per la poca concentrazione mostrata ad inizio stagione.

Marco Conti ha superato il maestro: primo titolo rF1 per lui!

Dopo quattro titoli, gli ultimi due consecutivi, appannaggio di Greco, Conti apre l'era di rFactor2, trascinando l'SKZ Musto Racing nelle prime due posizioni della classifica costruttori, una risposta importante dopo che l'Iron Brain by Pescara SRT si era imposta nella precedente stagione. Superati i brividi dell'esordio, complice una BlueBolt Life4Racing molto competitiva e soprattutto ben allenata, la squadra di Alessandro Faluschi è tornata a dettare legge, ampliando a poco a poco un gap che, da pronostico, ci si aspettava già enorme a partire dalle prime battute del campionato. Ora, in vista della forte ristrutturazione che il Campionato Italiano rF1 potrebbe subire, sarà interessante capire se Greco, nel frattempo impegnato nel Campionato Italiano GT e nel mondiale di Formula Sim-Racing, avrà tempo e voglia di riprendersi lo scettro di campione o se lascerà spazio alla nuova punta di diamante dell'SKZ Musto Racing...

Classifica Sim-Driver Campionato Italiano rF2 2014/2015

Classifica Costruttori Campionato Italiano rF2 2014/2015

Classifica Sim-Driver Campionato Italiano rF1 2014/2015

Classifica Costruttori Campionato Italiano rF1 2014/2015

Leggi anche:  

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation