18 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Nel corso delle ultime settimane, SimRacingZone.net ha presentato sul sito ufficiale gran parte delle LineUp iscritte al Campionato Italiano GT, descrivendone pregi e difetti, e svelando in anticipo la livrea personalizzata che le accompagnerà sino ad estate inoltrata. Sono rimaste escluse da questo discorso, però, le compagini probabilmente più forti del circus, quelle che, se tutto andrà come previsto, saranno già da domani sera, Giovedì 23 Aprile, a giocarsi la vittoria.

Forte del titolo assoluto conquistato nella passata stagione, l'SKZ Musto Racing parte senza ombra di dubbio con i favori del pronostico, non solo per un dato storico ma soprattutto per il valore dei sim-driver schierati per questa occasione. Il team di Alessandro Faluschi sarà il team da battere in entrambe le categorie, sia in SRZGT1, dove il campione in carica David Greco sarà affiancato proprio dal TM, sia in SRZGT2, dove scenderanno in pista il campione rF1 Marco Conti ed Andrew Baranowski. Per quanto concerne la classe più veloce, i due romani hanno tra le mani una Nissan GTR, vettura che, specialmente negli ultimi test, non li ha particolarmente soddisfatti. Diverse sono le frecciatine che Greco e Faluschi hanno lanciato alla casa nipponica, rea di avergli messo a disposizione un mezzo troppo complesso da gestire rispetto alla concorrenza. Nelle ultime ore, però, in casa SKZ Musto Racing è cresciuto l'ottimismo e, con tutta probabilità, i due sim-driver titolari saranno nelle prime posizioni già da Silverstone, in occasione della tappa inaugurale. Non è stato facile trovare l'equilibrio della vettura, ma la grande esperienza del team #1 in Italia ha alla fine fatto la differenza, nonostante resti l'incognita del consumo gomma in gara, uno dei problemi che più ha afflito Greco e Faluschi in sede di precampionato. Sul fronte SRZGT2, invece, i dati da interpretare a disposizione sono decisamente pochi: Conti e Baranowski si sono infatti nascosti per gran parte del tempo, limitandosi a poche apparizioni nel server ufficiale. I due, che vogliono riportare l'SKZ Musto Racing in vetta alla classe SRZGT2 dopo un anno flop, guideranno una Porsche 911, vettura presa in sostituzione della Corvette C6R ceduta all'IES Racing Team proprio nelle ultime ore di iscrizione. Sulla carta, il toscano ed il britannico sono i più veloci della classe, ma hanno dalla loro poca esperienza, quasi nulla, nelle gare a ruote coperte. Conti prese parte alle prime prove della passata edizione del Campionato Italiano GT, in SRZGT1, accusando però un gap non indifferente dai battistrada e mostrando anche diverse incertezze nell'arco dei 60 o dei 90 minuti. Gli avversari dovranno essere bravi a sfruttare al massimo le difficoltà che i due potrebbero presentare nelle prime tappe stagionali...

Prima partecipazione per il Tomelli Fusion nel Campionato Italiano GT

A mettere i bastoni tra le ruote dell'SKZ Musto Racing ci sarà in primis la Tomelli Fusion, che in SRZGT1 sembra essere partita con grande entusiasmo. Sia Nicola Pagani che Giancarlo Rossi, alla guida di una Ferrari 458, sembrano infatti molto competitivi, e lo hanno dimostrato in occasione del test ufficiale a Poznan. Il vantaggio del gruppo lombardo sta nella collaborazione con altre due importanti compagini: la PlayBoy Fusion ed il D2D Racing Team, che, uniti assieme, permettono di lavorare rapidamente e più efficacemente all'assetto del veicolo. Pagani e Rossi, ad ogni modo, dovranno dimostrare già a partire da Silverstone una solidità maggiore di quanto fatto vedere in passato, dove spesso hanno raccolto meno di quanto avrebbero potuto. In particolare, il secondo, dopo aver vinto il titolo nel Campionato Italiano WTCC 2013/2014, non è più riuscito ad imporsi realmente su SimRacingZone.net, collezionando qualche bella vittoria in TRS F458GTC, ma anche tanti ritiri e delusioni. E' probabilmente lui il principale rivale di Greco, ma per trasformare la teoria in pratica, c'è bisogno che raccolga il massimo risultato possibile anche quando la giornata non sembra proprio positiva.

Fortissima è anche la LineUp dell'SHS by Pescara SRT. Alessandro Puoti ed Eros Masciulli sono tra i sim-driver più forti in Italia, ma il loro livello in questo Campionato Italiano GT è ancora tutto da decifrare. Il campano deve fronteggiare pericolosi problemi hardware, che purtroppo potrebbero compromettere il risultato delle prime uscite stagionali, mentre l'abruzzese, oltre alla solita incognita della connessione, ha fatto davvero pochissimi giri di allenamento. Non c'è dubbio saranno a lottare per la vetta, ma la poca esperienza con il mod e le mancate verifiche tecniche potrebbero giocargli un brutto scherzo. Leggermente più attardati sembrano essere gli alfieri dell'RFDT SimRacing Department, che in settimana hanno svolto un grande lavoro per provare ad appianare il gap vistosi a Poznan. Riccardo Corazzari e Andrea Cannatà sono probabilmente appena dietro i team già citati, ma assieme a loro ci saranno sicuramente anche le BlueBolt Alfa di Manuel Mantovani, campione LMP 2011/2012, e Vicente Fernandez.

Tutti i partecipanti sono stati presentati in diretta in occasione dei test ufficiali di Poznan

In SRZGT2, come già raccontato nei periodici articoli, saranno LupaRossa Motorsport, Snail Team ed RBS Racing by IES le principali rivali dell'SKZ Musto Racing. A livello di piloti, forse solamente Mazzon ha l'esperienza e le capacità per tenere testa a Conti, mentre dal punto di vista della classifica team, la situazione è particolarmente interessante, dal momento che la squadra di Luca Albertoni, registrata a pochi giorni dal termine delle iscrizioni, può essere una vera sorpresa qualora Laino e Vigolo dovessero riconfermarsi dopo il Campionato Italiano rF2. Come la storia ha insegnato, il vincitore della categoria più lenta non solo deve essere veloce, ma anche molto attento e bravo nel farsi doppiare il più rapidamente possibile dal traffico delle più veloci SRZGT1.

Tantissimi modelli diversi in pista (ben 9), una griglia di partenza di 36 sim-driver, il meteo dinamico e le tante novità introdotte da SimRacingZone.net, tra cui SimLane, renderanno la quarta edizione del Campionato Italiano GT un evento unico ed irripetibile nella stagione 2014/2015. rFactor2 farà il resto, con le strategie, il consumo gomme e il possibile ingresso della Safety Car... Un grande appuntamento da non perdere a partire da Giovedì 23 Aprile, con la diretta streaming dell'evento inaugurale di Silverstone a partire dalle 20:50 sulla SRZTVHD.

Leggi anche: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation