23 - 03 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Giunto alla sua quarta edizione, il Campionato Italiano GT fa il grande salto e, come già avvenuto per Campionato Italiano rF1 e Campionato Italiano rF2, passa da rFactor ad rFactor2. Le novità sono tante e, pur riconfermando il classico format che ha caratterizzato le precedenti stagioni, lo Staff ha introdotto parecchi espedienti che renderanno l'esperienza di guida ancora più coinvolgente ed appassionante per i partecipanti.

La storia - La prima storica edizione del Campionato Italiano GT risale alla stagione 2011/2012, quando in pista si presentarono ben tre diverse categorie (SRZLMP1, SRZGT1 ed SRZGT2) per un totale di 34 iscritti. Nonostante fosse la prima volta per SimRacingZone.net, già in quella circostanza il torneo ebbe un grandissimo successo, determinante nel rendere poi il campionato un vero e proprio punto fermo sul portale. I primi tre titoli andarono rispettivamente a Manuel Mantovani, Gianfranco Pagoto ed Emanuele Zerbinati, mentre le classifiche costruttori furono vinte da Pescara UEIN, Skizzato Racing Team e Scuderia Monster. Il perfezionamento del format arrivò nella stagione successiva, la 2012/2013, quando, per una migliore sicurezza, vennero eliminate dal contest i prototipi, mantenute solamente le vetture GT, ridotto il numero di tappe in calendario, regolamentata la partenza lanciata con Safety Car umana, ed introdotta l'alternanza tra tappe della durata di 60 minuti ed altre della durata di 90 minuti. Fu un'edizione eccezionale, con ben 36 vetture ai blocchi di partenza. Skizzato Racing Team e BlueBolt Racing si spartirono i titoli costruttori, mentre sul fronte sim-driver furono David Greco e Gianfranco Pagoto a trionfare.

L'edizione 2012/2013 è stata la più memorabile...

Infine, circa un anno fa, l'edizione 2013/2014 è forse stata meno avvincente delle precedenti (anche per via di un simulatore ormai troppo datato), ma probabilmente più competitiva. Al via si sono presentati sim-driver quali Enrico Di Loreto, Marco Conti, Vincenzo Vanore, Andrea Romeo e molti altri ancora che, assieme ai soliti noti, hanno dato vita ad una prima metà di campionato assai avvincente. I titoli sono andati ancora una volta allo Skizzato Racing Team e alla BlueBolt Life4Racing: le due squadra sono ormai da due anni consecutivi in vetta alla classe SRZGT1 e alla classe SRZGT2.

Ritorno alle origini - Dopo due anni di scelta libera, il Campionato Italiano GT torna a limitare il numero dei modelli auto disponibili, proprio come accaduto nell'edizione inaugurale. Tutti con la stessa fisica, ricavata dai mod della Nissan GTR e della Corvette C6R realizzati da ISI stessa, i veicoli in pista saranno ben 9, 4 nella classe più veloce e 5 in quella più lenta. Aston Martin, Ferrari, McLaren e Nissan saranno le vetture più potenti in questa stagione 2014/2015, mentre BMW, Corvette, Lamborghini, Mercedes e Porsche quelle disponibili in SRZGT2. Come ci ha abituato rFactor2, fondamentale sarà la gestione degli pneumatici, con un degrado che, già dai primi test, si sta rivelando molto diverso da sim-driver a sim-driver: strategie e assetti sono quindi ancora del tutto da decifrare.

Tante variabili - A rinvigorire il solito format ci saranno alcune importanti novità. La prima riguarda il meteo dinamico (real-time istante per istante), già utilizzato per tutto l'arco del Campionato Italiano rF2, un espediente sicuramente divertente e piuttosto ottimizzato se correttamente impostato, fattore che renderà imprevedibili le dinamiche di gara e, in certi casi, potrà annullare le differenze di allenamento. Allo stesso tempo, ecco l'introduzione della Safety Car, anch'essa già sperimentata nella seconda categoria a ruote scoperte del portale. Mentre in fase di partenza sarà una vettura umana a guidare il gruppo, nel corso della gara sarà quella automatica del gioco a fare il proprio ingresso in pista in caso di incidenti o condizioni di poca sicurezza, ricompattando il gruppo, dando modo alle auto danneggiate di riparare i danni, prima di ridare il via ad una nuova emozionante fase di gara!

I titoli - Otto gare in programma, cinque da 60 minuti, tre da 90 minuti con passaggio giorno-notte. In palio la bellezza di sette titoli di assoluto valore: il titolo sim-driver di categoria SRZGT1, il titolo sim-driver di categoria SRZGT2, il titolo team di categoria SRZGT1, il titolo team di categoria SRZGT2, il titolo sim-driver assoluto, il titolo team assoluto e, da quest'anno, anche il titolo di durata che andrà al pilota più competitivo nelle sole tappe da un'ora e mezza. Si partirà Giovedì 23 Aprile, da Silverstone, e si chiuderà Giovedì 2 Luglio, da Spa-Francorchamps. Ciascun appuntamento sarà trasmesso in diretta streaming alla pagina della SRZTVHD.

Le iscrizioni - Possono partecipare al Campionato Italiano GT sia scuderie che sim-driver privati, fino ad un totale di 36 membri. Al momento sono ben 10 le compagini schierate in SRZGT1, mentre 6 quelle pronte a scendere in pista per la conquista dell'SRZGT2, slot che sono stati occupati nel giro di meno di 24 ore. C'è ancora spazio, però, per tre team, oltre che per qualsiasi sim-driver voglia correre in solitaria come privato. Nonostante siano state mantenute le caratteristiche degli anni precedenti, anzi, siano state migliorate ed introdotte alcune variazioni, la donazione richiesta per prendere parte a questo attesissimo campionato è inferiore al normale, appena 15€! Tutte le informazioni necessarie a correre sono disponibili nell'apposito thread del forum, dove è già possibile postare la propria adesione.

Sperando di avere un grande seguito ed una grande partecipazione, per dare vita ad un bellissimo campionato, SimRacingZone.net si occuperà dei partecipanti nelle prossime settimane, dedicando di volta in volta la copertina alle varie compagini iscritte, mettendo in risalto particolarità o aneddoti di sim-driver "vecchi" o "nuovi" nel panorama del sim-racing nazionale. Oltre a questo, ampio spazio al precampionato, con i test ufficiali fissati per Giovedì 9 Aprile, utili a fini tecnici (per confermare la stabilità del gioco), a fini di apprendimento del veicolo e all'acquisizione di un punto bonus in classifica generale. Tutto sarà narrato in tempo reale, in diretta, con interviste ai protagonisti e curiosità sulla stagione in imminente partenza!

Quest'anno il Campionato Italiano GT si rifa il look!

 Leggi anche: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation