24 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Dopo un mese esatto di selezioni HotLap, i 16 finalisti della Race of Champions sono pronti ad entrare nell'arena per l'ultima fase del torneo, la fase più emozionante e più adrenalinica, la fase che decreterà il vincitore dell'edizione 2014/2015. Ricordando che mai nessuno nella lunga storia della SRZ RoC si è confermato campione, questa quinta edizione, la prima su rFactor2, propone in pista due come David Greco e Giuseppe Rainieri che già si sono portati a casa una volta il trofeo. Proprio loro hanno monopolizzato le ultime due knockout phase, ritrovandosi faccia a faccia in finale sia nella stagione 2012/2013, vinta dall'attuale TM della Spirit Grand Prix, sia nella stagione 2013/2014, quando il pluricampione romano "gli rese pan per focaccia", vendicandosi dello sgarbo subito l'anno precedente. Quest'anno i due non potranno giocarsi la vittoria nell'ultima manche, ma, essendo dallo stesso lato del tabellone, saranno eventualmente costretti a regolarsi già in semifinale. Per entrambi il cammino non sarà semplice, specialmente per Greco che, tra tutte le estrazioni, ha sicuramente ricevuto l'avversario più tosto, quel Claudio Bivacqua che nel Campionato Italiano rF2 non sta lasciando neanche le briciole ai suoi avversari. Per il sim-driver SKZ Musto Racing potrebbe poi profilarsi una sfida con Fabrizio Gobbi ai quarti di finale, con quest'ultimo che al via dovrà vedersela con il compagno di squadra Andrea Stagno. Rainieri, invece, esordirà contro Matteo Mascetti, duello sulla carta abbordabile, per poi ritrovarsi di fronte al possibile scoglio Matteo Vecchioni. Il bolognese, che non è mai riuscito a ritagliarsi grande spazio nelle precedenti Race of Champions, è fermo nelle competizioni agonistiche ormai da due anni, e potrebbe proprio pagare questo sul cammino che porta alla finale. Il suo primo avversario sarà Tiziano Urbinati. Forte la rappresentanza della BlueBolt Racing, protagonista anche nell'altra parte del tabellone con Enrico Di Loreto, subito messo di fronte al compagno Andrea Tuffariello, con Andrea Mantovani, alla difficile sfida con Carlos Martin, e con Giuseppe Ragusa, alla sua prima esperienza in questo tipo di torneo. Il siciliano se la dovrà vedere con l'outsider Gabriele Del Piccolo, mentre un altro nome importante, quello di Simone Malavolta, comincerà contro Paolo Breme. Ai quarti potrebbero quindi profilarsi, in linea teorica, la sfida tra Martin e Di Loreto più quella tra Ragusa e Malavolta. Attenzione, però, ai colpi di scena perchè la Race of Champions regala da sempre eliminazioni a sorpresa. Da ricordare le grandi imprese di Andrea Magosso, nell'ultima stagione, o di Massimo Dalla Pellegrina e Roman Ivanov nelle precedenti edizioni, in grado di superare turni sulla carta proibitivi.

Il format della 1on1 Phase cambia leggermente rispetto a quanto eravamo abituati. SimRacingZone.net ha infatti rilasciato 8 tipologie di vettura, ma solamente 4 saranno utilizzate, estratte di volta in volta prima di ciascuna fase. Fino a pochi minuti prima del "gong" dunque, nessuno saprà con quale vettura comincerà la propria avventura. L'auto più temuta è senza ombra di dubbio la Skip Barber, unica ruote scoperte che potremmo vedere in azione in questa Race of Champions, auto particolarmente scivolosa e difficile da interpretare. Tra i grandi classici poi, non mancheranno 500 Abarth, Nissan GTR, Chevrolet Camaro, Renault Clio Cup, e così via...

La quinta edizione della Race of Champions si tiene in uno stadio completamente nuovo, assolutamente inedito per gli esperti di rFactor. Il nuovo impianto, che è comunque del tutto simile alle arene già adottate di Wembley e Parigi, assegnerà uno dei titoli più importante della stagione agonistica, ma, ancor di più, eccezionalmente per questa volta, regalerà un'esperienza in pista su una vera auto da corsa. Per poter aspirare a questo ambitissimo premio, i partecipanti dovranno quanto meno superare il primo turno di qualificazione, e poi affidarsi alla dea bendata. In passato, a sollevare il trofeo della SRZ RoC sono stati Marco Conti (2010/2011), Alberto Fontana (2011/2012), Giuseppe Rainieri (2012/2013) e David Greco (2013/2014).

Per assistere al grande spettacolo della Race of Champions 2014/2015, quest'anno davvero ricca di grandissimi sim-driver, sarà possibile sintonizzarsi sulla SRZTVHD già a partire dalle 20:45 di questa sera, Giovedì 29 Gennaio. Dopo una breve introduzione, con supporto di grafiche realizzate appositamente per questa occasione, Tommaso Le Rose e Guglielmo Matti procederanno con l'estrazione della prima auto da utilizzare, seguita dal via delle fasi ad eliminazione diretta. Una maratona che, a notte inoltrata, premierà il migliore dei 16 finalisti!

Leggi anche:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation