16 - 09 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

La prima gara stagionale, tenutasi a Barcellona, ha aperto una nuova era per il Campionato Italiano rF1, e ha subito lasciato con l'amaro in bocca diverse compagini. Nonostante la buona prova offerta in pista dai sim-driver e gli esordi più che positivi di giovani scuderie, la corsa non si è rivelata soddisfacente per "tutti" i più forti, numerosi dei quali non sono riusciti ad esprimere il proprio potenziale. Il primo caso lampante è quello dell'SKZ Musto Racing, squadra che ha visto mandare in fumo la propria strategia aggressiva all'inizio del giro 9, quando Carlos Martin e Rens Klop sono entrati in rotta di collisione, compromettendo il risultato finale. Per essere solo la prima delle undici gare in programma, la manovra dello spagnolo non è sembrata tanto giustificata, ma è anche vero che sul vecchio rFactor probabilmente un'azione del genere non avrebbe portato alcuna conseguenza. Anche i più veloci ed i più esperti non sono quindi esenti da errori, ed interessante sarà valutare se il team di Alessandro Faluschi applicherà ora ordini di scuderia o lascerà ancora liberi di lottare i propri alfieri. Ha cominciato proprio male, invece, la Spirit Grand Prix di Giuseppe Rainieri, squadra che ci si aspettava potesse mettere da subito in difficoltà i favoriti. Il romano è stato decisamente sfortunato, mentre il compagno Dian Kostadinov può solo prendersela con se stesso per il mesto ritiro collezionato all'esordio, complice un contatto con Sebastiano Filosa ed un proprio errore alla curva 3. Chi può davvero essere delusa è però la LupaRossa Motorsport, out dopo la prima curva con entrambe le vetture, tutte e due incolpevoli nella circostanza. Da capire se Masciulli e Rowland riusciranno da oggi in poi a stare nel gruppetto di testa... A Sepang, in occasione del secondo appuntamento stagionale, ciò che incuriosisce di più resta la BlueBolt Racing, chiamata a confermare l'incredibile prestazione di due settimane fa quando con tutti e quattro i piloti si era dimostrata un gradino sopra agli avversari.

A Sepang, in Malesia, SimRacingZone.net ha registrato tra le più belle corse nella storia del sim-racing. Nella massima categoria a ruote scoperte infatti, negli anni si sono alternati splendidi duelli tra sim-driver del calibro di David Greco e Marco Zipoli, Lee Morris e Jeffrey Rietveld, senza dimenticare la bellissima gara della passata stagione con la sfida della pioggia. Nonostante ciò, e nonostante le possibilità di sorpasso siano concrete, in ben tre occasioni chi è partito dalla pole-position è riuscito poi a salire sul gradino più alto del podio. E' successo ben due volte a Marco Conti, nel 2010/2011 e nel 2013/2014, mentre a David Greco nel 2009/2010. Proprio Greco e Conti si dividono il maggior numero di successi, due per entrambi, mentre si registrano anche le vittoria di Tiziano Rondina (2008/2009) e John-Eric Saxen (2011/2012). La prova malese rappresenta quest'anno un difficile ostacolo per il circus dei piloti: probabile pioggia intensa, cordoli alti e tante sconnessioni rendono il controllo della vettura per nulla semplice, specialmente dopo i primi passaggi, quando le gomme iniziano a scaldarsi pesantemente.

Per assistere al secondo Gran Premio del Campionato Italiano rF1 basterà sintonizzarsi sulla SRZTVHD a partire dalle 21:00 circa di questa sera, Giovedì 27 Novembre. In cabina di commento, al fianco di Tommaso Le Rose potrebbe non esserci Michael Francesconi, alle prese con problemi tecnici, ma bensì Fabio Ciambella. Il campionato entra nel vivo e al termine di questo secondo appuntamento i sim-driver avranno solo 7 giorni di tempo prima di ritrovarsi in pista in Bahrain...

Leggi anche:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation