22 - 07 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Il terzo appuntamento dell'SRZ Porsche Cup ha confermato una LupaRossa Gold Edition in forma strabiliante, mentre il periodo poco felice dell'SKZ Musto Racing si è protratto ulteriormente dopo le disavventure di Silverstone. All'Hockenheimring, si è finalmente assistito a due manche di alto livello, con i sim-driver che, settimana dopo settimana e gara dopo gara, stanno imparando a gestire le difficoltà del nuovo rFactor2. Tante battaglie, tanti duelli, tanti trenini e un'ottima gestione nelle fasi di bagarre hanno reso il week-end tedesco uno più piacevoli della stagione...

In qualifica, con David Greco fermo per penalità, le due LupaRossa Gold Edition "sguazzano felici", ottenendo il primo ed il secondo tempo, separate da appena 4 millesimi. Sulle buone prestazioni di Vincenzo Vanore e Alessandro Mazzon non vi erano certo dubbi, mentre colpisce l'ottimo terzo posto di Alessandro Faluschi che, all'esordio in SRZ Porsche Cup per rimpiazzare Gianfranco Pagoto, si piazza a meno di due decimi dai battistrada. Alle spalle dei leader, il privato Ghovand Keanie conferma quanto di buono fatto sino ad oggi, anche se il gap è di oltre mezzo secondo, seguito in quinta e sesta posizione da Marco Boscariol e Sergio Varani, due che si riveleranno grandi protagonisti di gara 1. La top10 è completata da Andrea Pezzè, Alessio Spinelli, Alain Setola e Fabio Ciambella.

Allo spegnersi dei semafori rossi, Vanore mantiene la leadership e alle sue spalle nulla cambia. La partenza è molto pulita e regolare, le prime curve non vedono nessuna vettura fuori pista, mentre poco prima del secondo settore Paolo Breme commette un errore, si appoggia ad un avversario e finisce in testacoda, rallentando, tra l'altro, anche lo stesso Greco. Al termine del primo passaggio, invece, Mazzon sbaglia alla curva 15, entra troppo forte e perde il controllo del proprio mezzo, ripartendo solo ottavo. Davanti Vanore e Faluschi fanno l'andatura, mentre Keanie inizia subito a perdere un pò di terreno. Alle spalle di quest'ultimo, Varani propone qualche attacco su Boscariol, senza però mai impensierirlo veramente. La corsa procede linearmente con numerose lotte, specialmente nelle retrovie dove Greco non riesce a riemergere facilmente, ma anzi trova lungo il suo cammino avversari abili nel difendersi. Il sim-driver romano deve spesso pazientare e attendere parecchi minuti prima di sferrare l'attacco decisivo all'Hairpin, l'unico vero punto di sorpasso presente sul tracciato. Nei 25 minuti va inoltre segnalato un insolito testacoda del #53 che, alla curva Mercedes, tocca eccessivamente il cordolo in fase di lotta con Ciambella e Spinelli. Alla fine chiuderà ottavo, dietro a Pezzè. In prima posizione, invece, Vanore non ha alcun problema e non soffre minimamente la pressione di Faluschi, che al contrario nel finale va in crisi di gomme, commette due errori, tra cui un fuoripista alla Sachs, e deve accontentarsi del quarto posto. Come lui, poco prima, l'olandese Keanie aveva perso il controllo dell'auto gettando al vento un quasi certo terzo posto. Sono perfetti, invece, Boscariol e Varani, rispettivamente di RBR&TFF Racing Team e Snail Pro Racing, bravi nel raccogliere un podio fondamentale sia a livello personale sia a livello costruttori.

Complice l'ottava posizione ottenuta in manche 1 con grande intelligenza, Greco, in virtù dell'inversione di griglia, ha il diritto di partire dalla pole-position in gara 2, occasione che sfrutta in modo impeccabile. Sin dai primi metri il pluricampione rF1 semina gli avversari, tanto da transitare alla fine del primo settore già con quasi un secondo di vantaggio. La partenza è ancora una volta molto buona, l'unica vittima è Varani che, dopo la gioia del podio in gara 1, è costretto al ritiro in seguito alla rottura del motore. Poco più tardi lo seguirà il compagno di squadra. In seconda posizione, nel frattempo, sale Keanie che, complice un avvio molto aggressivo, è riuscito a piazzarsi davanti a Mazzon, Faluschi, Boscariol e Vanore, tutti incolonnati uno dietro all'altro. Più staccato c'è Spinelli, settimo, il quale vivrà una gara di totale solitudine. Nelle retrovie le sfide non mancano, a proposito è ottima la risalita di Paolo Breme, Umberto Re e Andrea Salvi. Ma la situazione più interessante è sempre quella davanti, alle spalle di Greco, ormai lontanissimo. Per oltre metà del tempo, i cinque si marcano a vicenda, senza affondare il colpo. A meno di 8 minuti dal termine, è Faluschi a prendere l'iniziativa e ad insidiare Mazzon, che si difende con caparbietà, mollando però al contempo la presa su Keanie. Proprio nello stesso momento, Vanore attacca e supera Boscariol all'Hairpin con una manovra da manuale mentre, nel giro di poche curve, il TM dell'SKZ Musto Racing finisce violentemente a muro per un proprio errore, ritirandosi dalla corsa. La LupaRossa Gold Edition può quindi esultare per una serata davvero eccezionale, ma che ancora non ha finito di regalare emozioni... A poche curve dal termine infatti, il privato Keanie va in testacoda, stendendo il tappeto rosso a Vanore e Mazzon, abili così nel chiudere subito alle spalle di Greco. Con questo risultato, il primo avvicina il leader della classifica generale, lontano ora solo un punto, mentre il secondo consolida il terzo posto, collaborando attivamente in quella che è una vera e propria fuga in classifica costruttori. La LupaRossa Gold Edition sale infatti a 205 punti contro i 139 dell'SKZ Musto Racing. Continua, inoltre, l'ottimo lavoro di Spinelli e Befumo, con la BlueBolt Racing terza ma che dovrà soffrire fino alla fine contro un RBR&TFF Racing Team in costante crescita...

Per rivivere quanto accaduto all'Hockenheimring, di seguito è disponibile la replica della diretta tenutasi sulla pagina della SRZTVHD, dove Mercoledì 26 Novembre l'SRZ Porsche Cup tornerà di scena con il ROUND 04: Czech.

Risultato Gara 1

Risultato Gara 2

Gallery

Leggi anche:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation