25 - 04 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Presentare un campionato come il Campionato Italiano rF1 non è cosa semplice, e lo diventa sempre meno col passare degli anni. Questa volta, però, c'è una ragione in più ad incrementare l'attesa, una ragione che si chiama rFactor2. Dopo ben sette gloriose edizioni disputate con il simulatore rFactor, il Campionato Italiano rF1 si evolve e si appresta ad entrare in una nuova era in compagnia del nuovo capitolo di casa ISI.

La categoria regina del portale, la categoria da cui l'intero sistema di SimRacingZone.net ha avuto origine nell'ormai lontano Settembre 2007, giunge alla sua ottava stagione dopo aver attraversato alti e bassi, ma soprattutto dopo essere tornata ad essere, negli ultimi tre anni, la colonna portante del sim-racing italiano. Dalla stagione 2007/2008 è cambiato tutto nella gestione, partecipanti compresi tant'è che ad 8 anni di distanza figura il solo Guglielmo Matti dei vecchi membri, mentre l'atmosfera, l'agonismo e l'intensità che il campionato regala sono di stagione in stagione andati via via crescendo, fino a consolidarsi sempre più. Il lunghissimo albo d'oro dice che Giuseppe Pellegrino si è aggiudicato il titolo sim-driver della stagione 2008/2009, prima di cedere il passo al dominio di David Greco. Il campione romano si è laureato campione già in ben quattro edizioni, vincendo nel 2009/2010, poi nel 2010/2011, di nuovo nel 2012/2013 ed infine nel 2013/2014. In mezzo la partentesi Bono Huis e Precision Motorsports ha spazzato via tutti nell'edizione del 2011/2012. Per quanto concerne i team, l'IES Racing Team e lo Skizzato Racing Team detengono il record di titoli a parimerito, ovvero due, mentre Precision Motorsports, come detto, e Iron Brain by Pescara SRT sono a quota uno. La squadra pescarese è proprio la detentrice del trofeo, ma, dopo gli incredibili sforzi che l'hanno portata a trionfare proprio un annetto fa, ha deciso di non ripresentarsi in pista per accogliere l'arrivo di questa nuova era.

Campioni italiani, campioni stranieri, addirittura campioni del mondo si sono alternati alla guida delle monoposto del Campionato Italiano rF1, senza mai deludere le aspettative. La griglia 2014/2015 è forse un pò in controtendenza rispetto a quella degli ultimi anni, segnale da un certo punto di vista sicuramente positivo. I sim-driver italiani, infatti, hanno finalmente mostrato maggiore coraggio e ora rappresentano numericamente la gran fetta dei partecipanti. I favori del pronostico sono però tutti per una squadra che di stranieri ne ha ben due nella Line Up, ovvero l'SKZ Musto Racing che nel team principale schiera Marco Conti e Rens Klop, entrambi reduci da un'eccellente stagione su FSR, mentre relega nel team satellite David Greco, in principio destinato a non correre, e Carlos Martin, spagnolo che l'anno scorso si mise in mostra con i colori del Monster Team. I principali rivali potrebbero essere, un pò a sorpresa, i due dello Spirit Grand Prix, ovvero Giuseppe Rainieri e Dian Kostadinov. Il primo, al suo quarto team diverso in appena due anni, ha appena lasciato proprio la truppa di Alessandro Faluschi e la sua voglia di rivalsa potrebbe fare la differenza. Il secondo, invece, originario della Bulgaria, è un sim-driver di calibro internazionale, ormai di esperienza assoluta, in grado di dare ampie garanzie. Non hanno lasciato alcun riferimento la BlueBolt Life4Racing e la BlueBolt Racing, reduci da un biennio terribile sulle ruote scoperte di SimRacingZone.net. Il ritorno di Enrico Di Loreto, l'anno precedente impegnato al fianco di Greco, ha però dato nuova linfa alla squadra di Alessio Spinelli che, in questa stagione, può tranquillamente puntare al podio con almeno due vetture, forse tre se Giuseppe Ragusa si riconfermerà e se Fabrizio Gobbi non sarà la brutta copia vista in SRZ Clio Cup. Attenzione anche alla LupaRossa Motorsport che con Eros Masciulli e Nick Rowland non si sta preparando affatto male, così come Vitale Rosetti, dell'RFDT SimRacing Department Black. Paiono attardate le IES Racing Team, mentre in Crown 7 NetRex tutti si aspettano le tipiche rimonte di Danny van der Niet. Tantissimi team all'esordio assoluto...

L'Iron Brain by Pescara SRT è un'assenza pesante, ma per fortuna Michael Francesconi ci terrà compagnia in telecronaca!

Per sette anni in calendario, di cui ben sei come tappa inaugurale, il circuito spagnolo di Barcellona sarà la sede del primo Gran Premio della nuova stagione. La tradizione non indica un particolare favorito, non fosse che David Greco qui vi ha vinto in ben due circostanze, comunque relativamente poco rispetto al numero totale di partecipazioni. Nell'ultima edizione dell'evento, a trionfare fu Gergo Baldi il quale, partito dalla pole-position, dominò la corsa nonostante la pioggia insistente. Nel 2008/2009, il successo andò a Giuseppe Pellegrino, nel 2009/2010 a Patrick De Wit, nel 2010/2011 a David Greco, nel 2011/2012 a Bono Huis e nel 2012/2013 di nuovo a David Greco. Solamente in due occasioni chi è partito dalla pole-position è poi riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Le previsioni meteorologiche non lasciano dubbi, ci sarà il sole, ma ciò non sarà sufficiente a tranquillizzare gli iscritti. Le poche possibilità di sorpasso, la folta griglia, la tensione dei primi giri in stagione, il nuovo simulatore e il pesante disturbo aerodinamico dato dall'effetto scia saranno problematiche estremamente difficili da affrontare, specialmente per chi è alle prime armi con rFactor2. Ad ogni modo, l'espediente del DRS, attivo dal terzo giro in avanti, sarà l'arma in più che si spera porti un pò più di giudizio e pazienza tra i partecipanti...

Se la nuova era sia migliore o peggiore della precedente è ancora presto per dirlo, ciò che è certo è che il primo round del Campionato Italiano rF1 2014/2015 rappresenta un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di sim-racing. Proprio per questo motivo, Tommaso Le Rose e Michael Francesconi, la nuova coppia designata a commentare l'ottavo capitolo della categoria più importante del portale, apriranno il collegamento sulla pagina della SRZTVHD già a partire dalle 20:50 di Giovedì 13 Novembre, in modo da presentare nella maniera più dettagliata possibile tutte le novità che il campionato porta con se, tutti i partecipanti, il calendario e le caratteristiche del mod prescelto.

Non resta che augurare a tutti un buon inizio di rF1!

Leggi anche:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation