13 - 12 - 2019
Sponsors
nextlevelracing.com

www.3drap.it

tuttoautoricambi.it

primi sui motori con e-max

Il Gran Premio di Monaco che si svolge ogni anno sul circuito cittadino di Montecarlo è sicuramente l’appuntamento di Formula 1 più atteso ed emozionante della stagione motoristica. La tradizione e la storia della corsa monegasca, unita all’albo d’oro dei vincitori del Gran Premio con l’ambiente unico della Costa Azzurra, rendono unico e spettacolare l’evento in calendario a maggio. Lontano dall’essere una corsa frenetica dove a farla da padrone sono i sorpassi e le accelerazioni, quello di Montecarlo è un circuito che costringe le vetture a fare una processione per le vie cittadine piuttosto che una gara di velocità vera e propria. Lo testimonia il fatto che quasi sempre a vincere è il pilota che parte dalla pole position. Ma anche questo elemento contribuisce ad aumentare il fascino del circuito di Monaco, unico nel suo genere. Ma quali sono le altre caratteristiche che rendono il Gran Premio di Montecarlo il più prestigioso della stagione di Formula 1? Partiamo da un dato: il Gran Premio di Formula 1 di Monaco, con quello della 500 di Indianapolis e della 24 ore di Le Mans, fa parte della cosiddetta Tripla Corona degli sport motoristici. Sono i trofei più ambiti e prestigiosi per un pilota. Pochissimi sono riusciti a vincere due delle tre gare in carriera in oltre 60 anni di competizione; uno solo, Graham Hill, è riuscito nell’impresa impossibile di vincere tutti e tre i trofei. Un vero e proprio record per l’universo sportivo.

 

| Photo by albacajado | Simplified Pixabay License

Quello di Montecarlo, inoltre, oltre ad essere ogni anno lo scenario dell'appuntamento più importante della stagione di Formula 1, è anche teatro di altri eventi sportivi, come lo European Poker Tour, che proprio nel principato di Monaco trova il suo palcoscenico più suggestivo. Tornando a parlare del circuito cittadino di Monaco, qui si corre sin dal 1929 e l’appuntamento monegasco ha fatto sempre parte del calendario di Formula 1, facendo di questo Gran Premio una delle più vecchie prove motoristiche del mondo (quello di Monza, costruito nel 1922 è in realtà il più antico). Inoltre, parlando di un circuito che si corre tra le strade di una città, il livello di grip delle gomme cambia di anno in anno, proprio a causa del rifacimento continuo del manto stradale. Ogni pilota ha bisogno perciò di guidare ciascuna vettura con una precisione millimetrica, affinando la propria tecnica al volante, quasi a rasentare la perfezione. Il grande Nelson Piquet sintetizzò l’esperienza di corsa a Montecarlo come guidare una bicicletta a folle velocità all’interno del salotto di casa. Anche una leggera giornata di pioggia, infatti, può contribuire a far saltare tutte le variabili in gioco a Monaco.

| Photo by hei67ko | Simplified Pixabay License 

Tutti i grandi della Formula 1 hanno trionfato su queste strade, da Schumacher a Senna (6 volte), da Vettel ad Hamilton. Nessuna altra corsa può essere paragonata a Montecarlo in termini di bellezza della cornice del circuito. Il Principato è una gemma incastonata tra la bellezza naturale del Mar Mediterraneo e le Alpi Marittime. L’appuntamento con il Gran Premio di Monaco coincide con l’ormai famosa passerella di celebrità e personaggi famosi che si ammassano sulle barche del porto e sui balconi degli edifici monegaschi per assistere alla gara da una poltrona decisamente esclusiva. Solo Montreal, Melbourne e Singapore possono competere in questo senso. Ma Monaco resta particolarmente prestigiosa per i suoi eventi e per le sue feste organizzate prima, durante e dopo la corsa. Nonostante le avversità e le difficoltà, il circuito di Montecarlo è ancora oggi tra i più sicuri (grazie ovviamente anche alle basse velocità di corsa). Resta, a ragion veduta, uno dei pochissimi tracciati dove a fare la differenza è l’abilità del singolo pilota. In definitiva, il circuito di Monaco non fu pensato per le moderne vetture di Formula 1 (in verità neanche per i prototipi utilizzati dai vari Fangio e Moss negli anni cinquanta). Eppure, questo circuito è riuscito a portare avanti nei decenni intatto il suo prestigio grazie ad una combinazione unica di tradizione, ambiente e storia.

Related news: 

 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners




simracingzone.net Webutation
Z1 Sim Wheel