23 - 06 - 2017
Sponsors


tuttoautoricambi.it

primi sui motori con e-max

È passato molto tempo da quando il team di sviluppo canadese ISI rilasciò, dopo anni di attesa, l'evoluzione del suo apprezzatissimo simulatore, rFactor2. Per un simulatore di corse rilasciato originariamente nel 2013, il ciclo vitale dovrebbe essere ormai alla fine in pieno 2017, soprattutto considerando il flop di utenza registrato per via della mancanza dei contenuti da parte dei modder che tanto avevano fatto nel primo capitolo per rendere immortale il suo capostipite. Il miglior simulatore sulla piazza, è stato offuscato da un'ottimizzazione a dir poco limitata, zero campagne marketing, e soprattutto da una creazione dei Mod particolarmente macchinosa e difficoltosa rispetto al passato, che ha fatto disaffezionare molti estimatori, i quali hanno scelto via via titoli più semplici da gestire e dalla resa grafica decisamente più appagante, sia per guidare sia per sviluppare i propri progetti 3D. Ma ieri, primo maggio 2017, rFactor2 ha intrapreso un nuova strada grazie al lavoro degli Studio 397, che se andrà nella direzione giusta potrebbe addirittura segnare una rinascita ed una rivincita per quello che è ancora ad oggi, il miglior simulatore sulla piazza.

Un nuovo ciclo interessante soprattutto per gli appassionati di VR, poiché l'ultima versione beta del gioco non solo aggiunge il supporto alle DX11 per migliorare il normale impatto visivo, ma soprattutto il supporto OpenVR, che consente al gioco di essere riprodotto sul Rift, Vive e hardware similari.

Lo sviluppatore di RFactor 2, Studio 397, ha annunciato ieri la nuova beta aperta che è la prima ad introdurre il supporto DX11 e VR al gioco. "Sappiamo che è stata un'attesa straordinariamente lunga, lo è stata anche per noi. Stiamo scoppiando con la tensione e l'ansia tipiche di chi sta per rilasciare a qualcuno di caro un regalo che pensa essere davvero "cool ", si può leggere nell'annuncio ufficiale.

La società afferma che la beta è "la prima pietra miliare nel continuo sviluppo di rFactor 2. È un enorme aggiornamento, incentrato sul miglioramento della fedeltà visiva e sulla creazione di una base da cui ricominciare a lavorare per affascinare e sorprendere sempre di più la community di appassionati. Importante sottolineare che questa è una beta aperta, il che significa che stiamo ancora lavorando per ottimizzare e migliorare la fedeltà e la fluidità del motore grafico, toglierne fuori tutto il potenziale richiederà del tempo, ma siamo soddisfatti sia di quello che stiamo mostrando, sia di quello che pensiamo di poter fare nei futuri aggiornamenti".

Il conosciutissimo sim-driver Marcel Pfister si è divertito ed impegnato molto per catturare il gameplay di rFactor2 dalla sua visuale in-game mostrando il suo volante, le sue mani e il cambio in azione. Il suo giro in realtà virtuale con Oculus Rift, uno dei primi ad essere diffuso, mostrano quanto il titolo di Studio 397 aumenti la sua immersione; vedendo le sue vere mani lavorare sul volante, vedere la sua testa analizzare il mondo intorno a se e gli avversari che lo affiancano, traspare l'enorme immersività che l'esperienza in realtà virtuale può regalare rispetto agli attuali monitor.

Dato che si tratta di una beta, c'è subito da segnalare ancora un certo numero di bug noti e carenze sui tanti plugin che la community usa, ma Studio 397 assicura che "lo sviluppo è in corso e rilasceremo abbastanza rapidamente una versione completa, probabilmente nei prossimi mesi. Vi terremo regolarmente aggiornamenti, sia in termini di codice che di contenuto, mettendo in evidenza il miglioramento delle immagini ma soprattutto l'aumento del parco auto e la produzione di nuovi tracciati. Mantenendo la filosofia che ha sempre caratterizzato rFactor, cercheremo di portare meccaniche innovative rispetto alla concorrenza."

Difficile dire se questo rinnovamento segnerà davvero una rinascita ed una rivincita per rFactor2, al momento è ancora presto per esprimere un parere in tal senso dato che questa prima versione Beta subirà nei prossimi mesi ulteriori e significativi sviluppi. Quel che è certo è che rFactor2 non rivaleggerà mai con i titoli migliori del presente e del futuro in quanto a grafica, l'obiettivo di Studio 397 deve essere quindi incentrato soprattutto sulla pulizia dell'immagine, sulla resa dei colori, ma il lavoro fondamentale sarà in realtà ottimizzare tutto il motore grafico per renderlo agibile anche su PC non di ultimissima generazione. Siamo sicuri che i Modder inoltre, gradirebbero anche una semplificazione dell'inserimento in game delle loro creazioni.

Vi aspettiamo sul FORUM per dire la vostra e vedere tanti altri contenuti!

Related news: 

[ACF1] ROUND 07: Brasil