01 - 06 - 2020
Sponsors
nextlevelracing.com

www.3drap.it

tuttoautoricambi.it

primi sui motori con e-max

 

DA SINISTRA A DESTRA: TANKO,GRECO,KRONKE,NUNES E VECCHIONI

I primi a scendere in pista dopo la preparazione e la consegna dell'attrezzatura sono stati i due italiani David Greco e Matteo Vecchioni: il primo ha subito segnato un crono interessante di 1.16.700 dopo aver fatto preoccupare tutti per un testacoda nel corso del primo giro spettacolare e senza conseguenze, mentre per Vecchioni il primo impatto con la pista vera è stato a dir poco traumatico con soli tre giri completati e ben tre stop in mezzo alla pista. Al rientro di Matteo Vecchioni torna in pista David Greco, che con otto giri a disposizione ferma il cronometro sull'1.15.500 (il record su Formula Abarth è del pilota francese Brandon Maisano, inserito nel programma Ferrari Driver Academy, di 1.13.800). Dopo gli italiani scende in pista lo spagnolo Jon Tanko, che stupisce subito per il passo e la padronanza del mezzo; in soli otto giri il tempo segnato è di 1.15.048! Il team decide allora di rispedirlo subito in pista con gomme nuove per vedere se le prestazioni migliorano ulteriormente, ma lo spagnolo non riesce a sfruttarle ed al termine del secondo turno non si migliora. Scende quindi in pista Martin Kronke, che parte con molta prudenza ed inizia a spingere solo nel finale del primo turno; il tedesco accusa però forti dolori al collo in seguito ad una brusca frenata alla prima curva, e alza bandiera bianca. Nel pomeriggio si alza il vento a Fiorano e guidare diventa molto più difficile. Greco e Tanko non riescono a migliorarsi mentre Vecchioni finisce nuovamente fuori pista. Ad avere la peggio è però il portoghese Joao Nunes, che blocca violentemente le anteriori e finisce contro le barriere, distruggendo muso e braccietto della sua Formula Abarth. Le sessioni in pista si concludono qui, tutti i ragazzi sono entusiasti dell'esperienza e ricevono i saluti finali di Stefano Domenicali. Altissimo il numero dei giornalisti presenti che hanno riempito di domande questi fortunati Sim Driver, che hanno davvero vissuto come dei piloti per tre splendidi giorni. La supervisione di Luca Baldisserri ha permesso ai cinque protagonisti di sfruttare al meglio questa esperienza: “Nelle tre giornate abbiamo offerto ai ragazzi un programma progressivo che ha permesso loro di misurarsi in assoluta sicurezza, al volante di una Formula Abarth. L’esperienza è stata utile anche dal nostro punto di vista, per analizzare l’impatto che i corsi della Ferrari Driver Academy possono avere su ragazzi non professionisti ”. Questo invece il messaggio finale rivolto ai ragazzi: " Oggi avete potuto comprendere quali sono le difficoltà che si incontrano nella realtà con una vettura da competizione; voi siete i campioni nel mondo virtuale, ma qui avete molto da imparare, e spero che queste giornate vi siano state utili." Da domani scommettiamo che sarà dura per loro tornare alla vita da pilota virtuale. Per commenti e discussioni vi rimandiamo a questo TOPIC nel forum.

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners




simracingzone.net Webutation
Z1 Sim Wheel