17 - 07 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

E' cominciato tutto dal venerdì, con la partita di calcetto e la serata alla SimDriver Academy (come raccontato QUI), ma il vero Raduno di SimRacing 2016, la nona edizione organizzata da SimRacingZone.net, si è sviluppato nella giornata di sabato 16 luglio al kartodromo Misanino, nei pressi del Misano World Circuit. Si è trattata di una giornata indimenticabile, ancora più appassionante e divertente degli ultimi anni, resa diversa soprattutto dalle condizioni meteorologiche avverse.

Superare gli 84 partecipanti totali dell'edizione 2015, 47 dei quali impegnati nell'Endurance di Go-kart, pareva oggettivamente una missione impossibile, sia perchè molti dei vecchi presenti avevano già organizzato diversamente la propria estate sia perchè molti di essi non avevano più alcun rapporto con SimRacingZone.net ed il mondo del simracing in senso stretto, avendo smesso, per un motivo o per un altro, di competere online. C'è voluta qualche settimana per carburare, per far decollare le iscrizioni come al solito: tanti accompagnatori si sono aggiunti proprio all'ultimo minuto, fino a 24 ore prima dell'evento sono continuate ad arrivare adesioni. Il team Fast&Aged si è addirittura presentato la mattina stessa con l'intenzione di creare un secondo equipaggio per l'Endurance di Go-kart, ed il numero dei partecipanti è così salito ulteriormente. Oltre 90 presenti, ben 57 impegnati nella sfida a Go-kart: un numero da brividi, come spesso stiamo ripetendo, se paragonato a quello di pochi anni fa. Il simracing è in crescita e le persone, anche quelle non direttamente coinvolte su SimRacingZone.net, stanno finalmente rendendosi conto che il Raduno di SimRacing è molto più di una semplice premiazione tra amici.

Grande successo di iscrizioni per la nona edizione del Raduno di SimRacing

Uno dei pochi week-end piovosi e freddi di questa estate ha condizionato l'inizio della manifestazione. Dalle ore 9:00 alle 10:30 un violento acquazzone si è abbattuto sul kartodromo, letteralmente allagato. Lo Staff ed i partecipanti ne hanno approfittato per saldare il costo della giornata, salutarsi e iniziare il Torneo Hot-Laps, che originariamente era previsto per la tarda mattinata. Da questo punto di vista, grande merito va dato ai presenti che, per il primo anno in assoluto, sono tutti arrivati puntualissimi e già pronti per il pagamento. Questo ha permesso di risparmiare moltissimo tempo e di prepararsi con maggiore calma alla sessione di prove libere, la sessione che apre l'Endurance di Go-kart, posticipata di mezz'ora per permettere alla pista di asciugarsi. I primi metri percorsi dagli iscritti sono stati tremendamente divertenti, condizioni per molti inedite, mai sperimentate, che hanno reso l'inizio della competizione particolarmente incerto ed equilibrato. Anche il tempo di Luca Franca, kartista e grande conoscitore del circuito, è stato a poco a poco avvicinato dagli altri contendenti, quest'anno rappresentati da grandissimi nomi del simracing italiano ma anche del vero motorsport.

L'inizio delle prove libere è stato ritardato a causa della pioggia

Prove libere e qualifiche sono volate via in un battibaleno, con la Pescara Hamilton, composta da Franca e dai fratelli Francesconi, che ha ottenuto il miglior tempo davanti alla Pescara SHS di Riccardo Massa, Alex Piccolo e Giacomo Ranzini. Più in difficoltà i campioni in carica, David Greco, Daniele Primavera e Matteo Vecchioni, costretti a lottare ai margini del podio assieme a tante altre fortissime compagini, molte delle quali marchiate Pescara SRT, il team virtuale più rappresentato lo scorso 16 luglio. Al termine delle sessioni cronometrate, i partecipanti si sono brevemente riposati prima del riaccendersi dei motori, giusto il tempo di pranzare assieme e di continuare con qualche sfida al simulatore.

Non c'è stato molto tempo per riposarsi tra una sessione in kart e l'altra...

Alle 14:30, la griglia di 19 kart è davvero suggestiva, le ultime file dello schieramento sono addirittura costrette a partire in curva, incollate le une alle altre. Lo start è pulito, non ci sono particolari contatti ed il plotone si dirige verso la parte centrale della pista. E' al quarto giro che arrivano i primi colpi di scena, con una serie di testacoda alla curva della Quadra, veloce piega verso destra, dovuti ad un rigagnolo di acqua che scorre in traiettoria. Nello stesso frangente, un brutto incidente si innesca all'ultima curva, con Tommaso Le Rose in testacoda in seguito ad un contatto con Valeriano Foglia del D2D Racing Team. Il kart, fermo a centro curva, viene travolto da quelli in arrivo, per fortuna con conseguenze minime.

19 kart in griglia di partenza: numero record!

La gara è dominata dalla Pescara SHS, che chiude però con soli 8 secondi di margine sul WTF Strato di Tommaso Mainardi, Alessandro Palladini e Matteo Sorgiacomo, alla loro prima presenza al Raduno di SimRacing. Dopo 60 minuti è buono anche il gap accusato dalla Musto Racing, che grazie a una bella rimonta giunge terza a 40 secondi. Sprofonda la Pescara Hamilton, condizionata da un cambio gomme, nella pausa tra qualifiche e gara 1, considerato non necessario e penalizzante in termini di prestazioni. Molto bene l'SS by SRM, composto da Andrea Cazzaniga, Fabio Ciambella e Cristian Macrelli, scattato in terza fila e quinto al traguardo.

Un po' di caos al quarto giro di gara 1...

La seconda manche, sempre da 60 minuti, non tarda ad arrivare. Si parte con la griglia di partenza invertita rispetto al risultato di gara 1, e questo, visto il grande numero di partecipanti, crea non pochi problemi. Davanti a tutti ci sono SimRacingZone e Italian eSport, reduci da una prima gara molto sfortunata. La partenza è ancora una volta regolare e pulita, subito si accendono grandi lotte con i più forti del lotto intenti a rimontare il più velocemente possibile.

Il via di gara 2

 

Gara 2 sospesa dopo pochi giri a causa di un brutto incidente, tutto ripreso dagli spalti

Al secondo passaggio però, Giuseppe Rainieri, Sabema Racing, spinge Andrea Corsetti in testacoda, innescando un bruttissimo incidente che vede coinvolto anche Primavera. Il sim-driver IES vola fuori dal proprio kart mentre sopraggiungo tutti gli altri, per fortuna bravissimi a rallentare e ad evitarlo. La gara viene inevitabilmente sospesa e fatta ripartire qualche minuto più tardi. Dopo qualche attimo di paura torna tutto alla normalità, Corsetti sta bene, Primavera anche nonostante sia a sua volta volato sulle gomme a bordo pista. La nuova corsa è un monologo pescarese, con la Pescara SHS che bissa il successo della prima manche nonostante la partenza dal fondo e si assicura così il titolo dell'Endurance di Go-kart. Fa festa anche la Pescara Hamilton, che torna a sorridere dopo le difficoltà di gara 1, mentre a podio salgono anche i BB Lions di Stefano Cavaciuti, Fabrizio Gobbi e Alessio Spinelli. Grande exploit per l'HAM Mangiabanane, quarto, davanti al WTF Strato, con Francesco Bigazzi, Michael Bonacina ed Eros Masciulli.

Il calcolo delle classifiche dell'endurance va così a definire il podio assoluto, con Pescara SHS prima, BB Lions seconda e Pescara Hamilton terza, ma soprattutto la griglia di partenza della finalissima piloti. I migliori di ciascuna compagine si sfidano negli ultimi 20 minuti della giornata, per aggiudicarsi anche il titolo di miglior pilota della manifestazione. Vince il padrone di casa, Franca, che la spunta su altri due grandi protagonisti del Raduno di SimRacing 2016, vale a dire Sorgiacomo e Piccolo, giunti all'ultima curva praticamente appaiati in grandissima bagarre.

Franca vince la finalissima davanti a Sorgiacomo e Piccolo

Dopo 4 anni, la Pescara SRT torna così in cima all'Endurance di Go-kart del Raduno di SimRacing, 4 anni dopo il titolo vinto all'Holykart Roma nel lontano luglio 2012. Lo fa con grande superiorità e con grande sicurezza, sigillando il podio con un secondo team e portandone tanti altri al limite del terzo posto. L'ufficializzazione di Franca nello scacchiere di Masciulli & Co. rende ancora più dolce anche la finalissima, dove il solo Sorgiacomo, protagonista di un Raduno di SimRacing coi fiocchi dopo essersi presentato su SimRacingZone.net solo due mesi fa, è riuscito a mettere zizzania. In generale, ottimo il ritorno della BlueBolt Racing, che continua positivamente dopo la buona annata virtuale, mentre la Musto Racing chiude sulla falsa riga della propria stagione, lontano da quello che ci aveva abituato a vedere.

L'intera finalissima ripresa dalla bravissima Lara Micheloni, è come guardare dalla TV!

La cena e il dopocena hanno permesso di concludere il Torneo Hot-Laps, di cui si è ampiamente parlato QUI. Il freddo clima della giornata ha poi portato molti degli iscritti ad andare via anticipatamente, salutando prima della premiazione finale. Nella foto di gruppo che, come ogni anno viene scattata al termine dell'intero evento, mancano dunque moltissimi partecipanti, oltre la metà. E' certamente un peccato, ma quanto di bello vissuto nel corso delle precedenti 24 ore lascia comunque un ricordo indelebile di questa nona edizione del Raduno di SimRacing.

 

Seguono i video delle premiazioni, purtroppo condizionate dal freddo e dai pochi spettatori rimasti.

MEDIA RADUNO DI SIMRACING 2016:

Photo Gallery

Video Gallery

 

ALTRI ARTICOLI LEGATI AL RADUNO DI SIMRACING 2016:

Torneo Hot-Laps pre-Raduno

Torneo Hot-Laps

Eletti i Migliori Esordienti

Related news: 

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation