18 - 06 - 2019
Sponsors

nextlevelracing.com

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

https://www.tuttoautoricambi.it/marca-automobilistica/pezzi-di-ricambio-renault.html

rackservice.org

primi sui motori con e-max

Jon Denton di ISI ha scritto e pubblicato su RavSim un articolo molto interessante sulla nuova tecnologia denominata Real Road creata dagli ISI ed implementata in rFactor2. Nell'articolo si parla anche della "nuova" Skip Barber 2000 che verrà presto rilasciata pubblicamente. Per leggere l'articolo completo cliccate QUI.

Estrapoliamo alcuni dei concetti più importanti espressi da Jon Danton sul RealRoad:

" Con la Beta 118 di rFactor 2 abbiamo fornito nuove funzionalità per manipolare la tecnologia RealRoad. Le caratteristiche inserite sono innovative, ma l'attuale mancanza di istruzione su come utilizzarle potrebbe aver allontanato alcuni utenti dopo il rilascio della prima Beta.
Prima dell'utilizzo di questa tecnologia, ogni volta che un utente iniziava una sessione, la pista era già al meglio, oggi invece la si trova sporca e fredda come il ghiaccio, oltre che senza i segnali visivi della gomma a cui molti simdriver si sono ormai abituati.  Fin dai tempi di Indycar Racing siamo stati abituati ad avere indicazioni visive sui nostri tracciati, non dinamici sino ad oggi, ma subito muniti di indicazioni per avvertirci quando premere forte sul pedale del freno per non incappare in gravi incidenti.
Cosa succede con il RealRoad ? come nella realtà giro dopo giro la gomma lasciata a terra dall'usura degli pneumatici si deposita sulla pista e, lentamente (più auto ci sono in pista più il processo si velocizza), ma inesorabilmente, quei suggerimenti visivi arrivano, in base alla guida dei piloti in pista. Entro mezz'ora di prove, la pista sarà completamente gommata, come avviene nella realtà.
Non so se tutti si rendono conto che quello a cui ci troviamo di fronte è un simulatore veramente dinamico ed incredibilmente innovativo. Come già detto in un altro mio articolo, i livelli di aderenza della pista possono variare notevolmente in base alla temperatura della pista e nelle versioni future, le variazioni di temperatura dell'asfalto potranno essere dovute anche alle ombre proiettate in pista magari da una fila di alberi o da una particolare costruzione. Le prestazioni del motore potranno variare in base alla temperatura e all'umidità, e il comportamento del veicolo varierà anche in base alla direzione del vento e della sua potenza. Quindi, con tutte queste nuove variabili, Realroad ci proietterà in un nuovo modo di simulare, ancora più immersivo e vicino alla realtà.

 


I simulatori servono ad imparare a guidare un vero veicolo. Non si può pretendere di arrivare in pista e mettersi comodi a spingere al massimo senza un minimo di studio e la giusta esperienza, quello si può fare con un gioco o un titolo arcade. La complessità di parametri che vediamo nel programma di configurazione si riflette sulla difficoltà della guida in pista e del setup. Conoscere la propria vettura e come farla funzionare al meglio fa parte dell'arte di essere un pilota. Forse Michael Schumacher non ha avuto le mani sporche di grasso, ma potete stare certi che conosce benissimo ogni parte della sua Mercedes, e sa come farla lavorare per lui. Allo stesso tempo, parte dell'arte del pilota è saper comprendere l'evolversi di un tracciato durante un weekend di gara, e sarà quello che dovrete fare anche in rFactor 2."

{smooth-scroll-top}

Related news:

[XGT] ROUND 05: Canada
Partners





racehhub.eu


simracingzone.net Webutation